Videocall? 3 Dritte per apparire professionale subito

videocall

Se devi fare delle videocall per lavoro, su Skype, con Zoom o su WhatsApp e vuoi apparire professionale, leggi questo articolo. Ti spieghiamo tre semplici trucchetti per fare un’ottima impressione sul tuo interlocutore e magari… ottenere subito l’ingaggio!

Videocall: boom con lo smartworking (ma in pochi sono professionali)

Con il boom dello smartworking sono esplose anche le videocall. In questi ultimi due anni, parole come videocall Zoom, videocall Skype e simili sono entrate nel vocabolario comune. Quasi tutti (e i freelance per primi) hanno presenziato ad almeno una riunione online. Il punto, però, è che molti si sono davvero improvvisati con il “rovinoso” risultato di non apparire affatto professionali. Poco male se la riunione avviene solo tra colleghi di scrivania, ma quando si tratta di parlare a distanza con un committente, apparire “male” può avere pessime conseguenze. Per un freelance o per un colloquio di lavoro significa anche non ottenere l’ingaggio o il contratto. Come correre ai ripari? Ecco 3 trucchetti facili che devi mandare a memoria subito per apparire perfetto in video call.

Leggi anche Freelance, le 3 Regole dell’ufficio a casa

1) Videocall professionali: definisci lo spazio (niente improvvisazione)

A meno che non si tratti di una riunione convocata d’urgenza, hai tutto il tempo per preparare il set, l’ambiente. La maggior parte delle video call si svolgono in ambiente domestico, qualcuna in auto, raramente al parco. Se a casa disponi di una stanza studio o di un angolo studio ricavato ad hoc in un ambiente, tanto meglio. Avrai una postazione di videocall fissa (leggi bene il punto 3). Se non disponi di uno studio ma ti “appoggi” in cucina, in camera da letto, in un locale pubblico, allora continua a leggere. Il primo trucchetto è definire l’ambientazione che deve essere il più professionale possibile. Il che significa:

  • Sfondo neutro (reale o artificiale). Se non disponi di una parete neutra, puoi sempre usare uno sfondo artificiale sobrio. Quasi tutti i programmi per videocall utilizzati dispongono di diversi sfondi che puoi applicare.
  • Abiti adeguati. Vesti in maniera sobria, farai un’ottima figura. Niente felpe cadenti, canotte e t-shirt con scritte improbabili, a meno che tu non indossi un gadget che promuova la tua attività e la tua brand identity
  • Rumori di sottofondo. Sarebbero banditi. Niente cane che abbaia, bimbo che urla, persone che parlano o che vengono inquadrate dalla webcam. Avvisa chi hai intorno che sta per iniziare una video chiamata di lavoro. Se ti stai collegando con il telefonino, usa gli auricolari. Usa le cuffie se stai lavorando con il computer e possibilmente… un microfono direzionale che abbatte il rumore circostante.
  • Illuminazione. Anche la luce vuole il suo occhio di riguardo. Posiziona le fonti luminose (soprattutto artificiali) in maniera corretta. Eviterai di stare in penombra, di avere l’aureola e spiacevoli effetti di luce/ombre che potrebbero infastidire gli interlocutori.

2) Videocall professionali: testa prima di iniziare una riunione

Sia che tu sia l’organizzatore, sia che tu sia un semplice partecipante invitato attraverso un link, dedicati alla tua riunione 10 minuti prima dell’orario di inizio fissato. Perché? Per apparire professionali e dare un’immagine affidabile di te e del tuo lavoro, devi fare un check che ti eviti spiacevoli inconvenienti. Per questo ti servono una manciata di minuti. Mentre ti prepari:

  • Verifica la connessione di rete. Una connessione wi-fi stabile ha i seguenti parametri (Ping inferiore a 30ms; Upload maggiore di 1Mbps; Download maggiore di 8Mbps)
  • Verifica il cavo di alimentazione/la durata della batteria del tuo dispositivo
  • Fai una prova dell’inquadratura e una prova dell’audio prima di iniziare
  • Verifica che non siano programmati aggiornamenti che possano spegnerti improvvisamente il computer.

Se non sei tu l’organizzatore, una volta effettuati questi controlli, clicca sul link e attendi di essere ammesso. Se sei l’organizzatore, quando organizzi la videocall, insieme al link di invito definisci:

  • Ordine del giorno
  • Argomenti
  • Invia eventuali documenti in visione che verranno discussi quel giorno
  • Metti i partecipanti nelle condizioni di partecipare preparati alla tua video call.

Queste informazioni devono essere contenute in un’unica mail e inviate da qualche giorno a qualche settimana prima dell’incontro stabilito, a seconda dell’oggetto della riunione online.

3) Apparire professionali in videocall: misura gli interventi

Adesso che hai messo a punto il set, la connessione e gli aspetti tecnici e la riunione è partita, dovrai parlare. A seconda dei partecipanti, potresti essere anche il moderatore (oppure potresti doverne nominare uno). Ad ogni modo, quando toccherà a te parlare, fai interventi brevi e semplici, tenendo conto della maggiore difficoltà di seguire una riunione online e del maggior “rischio” di distrazione. Inoltre, quando concludi, disattiva il microfono. E’ molto importante per ridurre a zero il rumore di sottofondo e per evitare figuracce e momenti di imbarazzo se ti sfugge qualche commento sull’intervento di qualcun altro. Se si tratta di un primo incontro con un possibile cliente, preparati prima un piccolo pitch per presentarti in modo stringato ma… accattivante.

Leggi anche Elevator pitch, scopri come presentarsi al top!

Se disponi di una postazione fissa di lavoro o di un vero e proprio studio, puoi pensare di acquistare un microfono professionale (lo abbiamo scritto sopra!). Si tratta di microfoni direzionali compatti per videoconferenze. Un piccolo investimento che ti consentirà di avere:

  • Qualità audio elevata
  • Abbattimento del rumore di sottofondo
  • Zero eco.

Sul mercato ne esistono diversi modelli per diverse fasce di prezzo. Dai un’occhiata se vuoi apparire sempre professionale in video call o se usi le conferenze online abitualmente.

Adesso fai tesoro di questi piccoli trucchetti e la tua immagine apparirà più professionale persino nelle semplici videocall WhatsApp!

Ti potrebbe interessare anche…

Mini-guida: organizzare il lavoro (se lo devi portare in vacanza)

Lavoro e vacanza, sarebbero un ossimoro, ma ad oggi non siamo più certi neanche di questo. L'articolo che stai per leggere, infatti, parla di come organizzare il lavoro quando sei in vacanza. Perché sempre più spesso i freelance e anche i titolari d'azienda si portano...

Che lavoro fare oggi? I 3 lavori freelance al top

Se sei in cerca di idee o spunti o semplicemente vuoi sapere che lavoro fare oggi, ecco a te qualche informazione interessante. Ti presentiamo i 3 lavori freelance più richiesti nel 2022. Pronto a scoprire? Che lavoro fare oggi: è il digital che la fa "da padrone"...

Firma digitale cos’è e quando serve ai freelance

La firma digitale cos'è? Quando si usa? Se ti è stato chiesto di usare la firma digitale e sei un freelance, ecco quello che devi sapere. Dai programmi per creare firme digitali, al costo al come firmare digitalmente i documenti (e quali). Leggi di più nel nostro...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This