7 Consigli per gestire il tempo in modo efficace

gestire il tempo ottimizzare il tempo

Lavori da freelance online, da un po’ di tempo accusi stress da troppo lavoro. Ma è davvero così? Non è facile gestire il tempo in modo efficace e produttivo: segui i nostri consigli per riuscirci alla grande senza rinunciare a guadagni e relax.

Stress del freelance, ottimizzare il tempo ti salva

Sei un freelance affermato o alle prime armi e da un po’ di tempo accusi stress da troppo lavoro? Questa condizione ti fa rallentare, costringendoti a rinunciare agli ingaggi e ai guadagni? Sei proprio sicuro di sapere come organizzare la giornata lavorativa ottimizzando i tempi? Rinunciare al lavoro di freelance non è una buona idea, perché dà questi vantaggi:

  •          ti organizzi in piena autonomia
  •          decidi gli orari di lavoro
  •          resti nel tuo ufficio o a casa collaborando da remoto.

Sappi però che dietro l’angolo la disorganizzazione è in agguato, provocando problemi psicologici dovuti all’ansia da prestazione, come conferma uno studio dell’ospedale Bellvitge di Barcellona.

Leggi anche Ansia da prestazione? Ti aiuta lo psicologo, anche online

Accetta tutti gli ingaggi, ma ricorda: la fortuna di lavorare liberamente si trasforma in un incubo se non ti organizzi per gestire il tempo in modo efficace e produttivo. Vale soprattutto quando, lavorando per obbiettivi, sei perseguitato dalle scadenze di consegna: per esempio come giornalista, grafico, designerorganizzatore di eventi, consulente, copywriter. Stacca la spina tranquillamente, fai un bel respiro e leggi i nostri consigli su come organizzare il tempo che dedichi al lavoro senza rinunciare alla tua vita privata  e ai tuoi guadagni.

Diritto alla disconnessione: scopri se soffri di tecnostress

Sei un freelance stressato, da un po’ di tempo non riesci a stare dietro agli ingaggi ma non rinunci alla libertà che ti offre la tua professione. Non scoraggiarti, ecco i nostri consigli per correre ai ripari ottimizzando i tempi e migliorando l’organizzazione del lavoro.

Il primo consiglio (ne seguiranno altri 7 nel prossimo paragrafo) è quello di imparare a staccare la spina.

Anche secondo la Legge 81/2017 sul lavoro agile (o smart working), i lavoratori hanno diritto di organizzare la loro attività per fasi, cicli e obiettivi senza precisi vincoli di orario o di luogo. Basta che  rispettino i limiti di durata massima dell’orario di lavoro giornaliero e settimanale previsti dal contratto. In parole povere, i lavoratori connessi hanno pieno diritto alla disconnessione, cioè la disattivazione di piattaforme, computer e dispositivi mobili di collegamento da remoto. Questo evita l’esposizione al rischio di tecnostress, sindrome che si manifesta quando la persona gestisce conoscenze complesse e flussi informativi con mezzi tecnologici.

Dal 2007 il tecnostress è riconosciuto come vera e propria malattia professionale con sentenza della Procura del Tribunale di Torino. Colpisce soprattutto un lavoratore freelance senza limiti di orario quando non si organizza come dovrebbe. Per la legge la disconnessione è una misura preventiva che tutela la salute (e la produttività) dello smart worker. Prendi la sana abitudine di staccare la spina regolarmente ottimizzando il time management: leggi di seguito gli altri consigli.

Freelance, 7 consigli su come gestire il tempo in modo efficace

come organizzare la giornata

Hai scoperto che i freelance possono staccare la spina e disconnettersi ogni volta che ne hanno bisogno, per evitare il tecnostress. Un bel passo avanti, ma ora devi organizzare meglio i tuoi tempi operativi se non vuoi rimanere indietro col lavoro. Ecco altri consigli per gestirti in modo efficace e produttivo.

1) Organizza una postazione di lavoro performante

Connessione ottima e computer che non fa i capricci. Tieni in ordine i documenti in modo da trovarli subito. Archivia il materiale digitale. Sono strategie che sembrano noiose, ma utili per risparmiare tempo, staccando la spina il prima possibile.

2) Fai una lista delle priorità

I task di cui non puoi fare a meno nella giornata eseguili subito. mentre rimanda a domani quello che puoi, pianificando e rispettando le scadenze. Abbatterai lo stress in modo immediato.

3) Concentrati

Quando sei connesso per lavoro, disconnettiti da social e televisione, ti distraggono rallentando le tue performance. Inoltre, interrompendo continuamente ciò che stai facendo, sarai più propenso a commettere errori, perdere il filo del discorso. Ti innervosirai e ci metterai molto di più a completare il lavoro, rispetto a quando sei completamente concentrato.

4) Cambia spesso location di lavoro

Un bar con Wi-Fi o spazi di coworking. Il punto di forza del freelance è il senso di libertà, viene meno se  trasformi la tua casa in un deprimente ufficio, in cui rinchiuderti perennemente.

5) Concentra webinar e videocall in un solo giorno

Se ti è possibile, stabilisci un unico giorno della settimana in cui partecipi a webinar e incontri clienti in videocall. Gli altri giorni dedicati alla produzione lavorativa in senso stretto. Questa divisione favorirà la tua concentrazione e abbatterà lo stress.

6) Non fare tutto da solo

Non fare l’eroe, non ce n’è bisogno. Crea piuttosto un team di supporto e riferimento  che ti soccorra nel momento del default, cercando professionisti freelance che fanno il tuo lavoro. Potrai ricorrere ad un aiuto valido e professionale quando sarai super carico di lavoro o quando un imprevisto non ti permetterà di rispettare da solo le scadenze.

7) Prova la “tecnica del pomodoro”

Infine, prova la tecnica del pomodoro ideata dall’imprenditore Francesco Cirillo negli anni Ottanta, ma ancora valida per i freelance disorganizzati:

  •          procurati un timer da cucina (detto appunto “pomodoro”)
  •          lavora per 25 minuti di fila allo stesso task caricando il timer
  •          fai una pausa di 4 minuti
  •          riparti per altri  25 minuti ricaricando il timer
  •          ogni due sessioni fai una pausa di circa 15 minuti, sempre con l’aiuto del timer.

I metodi per lavorare da freelance sono vari: scegli quello che ti calza meglio e manda lo stress in vacanza per sempre. Puoi anche servirti di programmi e app time management.

Leggi anche Come organizzare il lavoro: 3 valide alternative ad Asana

Ora che sai come organizzare il tempo da freelance senza stressarti, dacci sotto con gli ingaggi su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Come scegliere l’Università e fare centro (subito)

Hai dubbi su che Facoltà scegliere? Se hai voglia di proseguire gli studi dopo il diploma, leggi qui. Ti spieghiamo come scegliere l'Università (e come scegliere la Facoltà giusta) per fare centro subito. Ridurrai così al minimo il rischio di perdere preziosi anni di...

Mini-guida: organizzare il lavoro (se lo devi portare in vacanza)

Lavoro e vacanza, sarebbero un ossimoro, ma ad oggi non siamo più certi neanche di questo. L'articolo che stai per leggere, infatti, parla di come organizzare il lavoro quando sei in vacanza. Perché sempre più spesso i freelance e anche i titolari d'azienda si portano...

Videocall? 3 Dritte per apparire professionale subito

Se devi fare delle videocall per lavoro, su Skype, con Zoom o su WhatsApp e vuoi apparire professionale, leggi questo articolo. Ti spieghiamo tre semplici trucchetti per fare un'ottima impressione sul tuo interlocutore e magari… ottenere subito l'ingaggio! Videocall:...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This