6 Consigli per fare Oggi il Fotografo freelance

fotografo freelanceEssere fotografo freelance rappresenta oggi un’opportunità interessante con diversi vantaggi e “pochi” svantaggi. Da un lato la sicurezza di una maggiore indipendenza e libertà professionale, dall’altro l’incertezza di un lavoro non sempre sicuro nel tempo. Ma si può guadagnare bene? Quali sono i principali vantaggi dell’essere fotografi freelance? Le difficoltà e i requisiti? Rispondiamo insieme a queste domande.

Diventare fotografo freelance per molti è un vero e proprio sogno, soprattutto per coloro i quali amano la fotografia e la vivono con passione. Il freelance lavora su commissione alla realizzazione di servizi fotografici a 360 gradi, dalla ritrattistica al paesaggio, dallo still life alla fotografia commerciale. Solitamente a prevalere è però proprio la parte artistica, ossia quella che l’appassionato di fotografia utilizza per trasformare un proprio hobby in un vero e proprio lavoro, quanto più possibile continuo e redditizio. Questa è la vera difficoltà del fotografo freelance: trasformare una passione in un lavoro vero e proprio.

(altro…)

Come firmare le Foto prima di lanciarle Online

come firmare le foto Marylin MonroeLa più grande paura dei fotografi riguarda la proprietà degli scatti: come si tutela il lavoro creativo messo in circolo nel web, a uso e consumo di tutti? I vecchi fotografi non avevano questi problemi: bastava scattare una buona foto e trovare un acquirente, ma il successo arrivava tardi. Oggi veicolare le foto sul web è il modo più veloce per farsi conoscere. Ecco come firmare le foto prima di lanciarle online, per tutelarle senza rovinarne l’estetica.

(altro…)

Come fare Foto meravigliose del tuo B&B (o Casa Vacanza)

foto meravigliose b&bFinalmente stai per aprire l’attività di Bed&Breakfast dei tuoi sogni: hai preso la giusta decisione, dato che in Italia ben 40mila persone gestiscono una casa di vacanza, dichiarandosi molto soddisfatte dei guadagni. Ma per entrare nel circuito non puoi fare a meno di un buon Visual hammer in rete. Ecco esempi e consigli per realizzare foto meravigliose per un B&B, che ti faranno catturare clienti sul tuo sito web.

(altro…)

Gadget matrimonio? Punta tutto sul Video marryoke!

Da qualche anno, tra i servizi offerti dal pazzo mondo del wedding planning, si fa strada trionfalmente il video marryoke, versione moderna del vecchio filmino matrimoniale, che riproduce una canzone cantata in playback. Per la sua leggerezza e per l’impostazione smart, può essere usato con successo anche come gadget matrimonio, sia prima, sia dopo la cerimonia. Vuoi sapere come? Scoprilo seguendo queste dritte.

Gadget matrimonio, i 3 vantaggi di un video marryoke

In origine erano solo fotografie, che costringevano sposi, familiari e invitati a maratone faticose davanti all’obbiettivo. Poi si passò alle riprese, altrettanto noiose perché prevedevano ore di pose, spesso ripetute più volte… Una bella prova di pazienza, sia per gli sposi, sia per gli invitati! Oggi i video girati dai fotografi professionisti usano strumenti sofisticati come i droni, che aggiungono immagini di grande effetto all’intero servizio. Il prodotto finale è spesso degno di nota, ma ha una durata abbastanza lunga, che costringe gli spettatori a una visione impegnativa. L’alternativa allo sbadiglio davanti al classico video professionale potrebbe essere il video girato dagli amici con lo smartphone. Niente da dire, magari è l’ultimo modello ed ha una resa impeccabile; ma gli svarioni vengono ripresi tutti, dato che dietro l’obbiettivo c’è un dilettante e che non c’è modo di rifare la stessa scena. Finalmente, in un mondo in cui tutto è diventato formato web, ecco arrivare dai Paesi anglosassoni qualcosa di più smart: il marryoke, un video di durata che va dai 3 ai 5 minuti al massimo, che può essere montato dal professionista addirittura come un videoclip. I vantaggi  sono soprattutto tre:

  • Coinvolge nello stesso modo sposi e invitati, in modo facile e divertente da realizzare, perché richiede riprese brevissime. Chi non se la sente di cantare non sarà certo costretto a comparire nelle scene, perché ci sarà una sceneggiatura precisa, con protagonisti scelti in precedenza
  • Si può ricevere su un dispositivo mobile tramite WhatsApp o via email, si può condividere su Facebook e pubblicare su un sito. La condivisione virale fa del video marryoke uno strumento che sposi e invitati ameranno immediatamente. Diciamo la verità, avere tutto già girato e montato ad arte, pronto da guardare e postare, è una bella comodità. E libera dalla noia di dover fare le riprese durante la festa, rinunciando al divertimento.
  • Usato come gadget da matrimonio è di sicuro successo, perché si può conservare e guardare all’infinito, senza finire nel dimenticatoio come il vecchio video su CD

Leggi anche Riprese con drone al matrimonio, cosa devi sapere

Gadget matrimonio, punta sul video marryoke per stupire gli invitati: ecco alcune dritte

Innanzitutto sta agli sposi decidere come usare il video marryoke: può sostituire la vecchia partecipazione di nozze oppure la classica bomboniera ricordo. In tutti e due i casi, ecco le dritte per impostare le riprese:

  • Nel primo caso fa molto “musical americano” annunciare il matrimonio mentre si canta, magari aggiungendo delle scritte alle immagini, a patto che il video non duri più di 3-4 minuti. I protagonisti dell’invito saranno solo gli sposi, al massimo affiancati da genitori o parenti stretti. I set scelti per le scene da girare possono essere svariati: le stanze di casa, il giardino, un posto a cui si è affezionati o con un bel paesaggio
  • Nel caso del gadget- ricordo del matrimonio, via libera al coinvolgimento degli invitati, che dovranno ovviamente conoscere la canzone. Ma attenzione: non è il caso di monopolizzarli per troppo tempo durante la festa di nozze o disturbarli in momenti clou. Occorre quindi programmare video booth ben distribuiti nei luoghi in cui si svolge tutto il matrimonio, e calcolare i tempi necessari a girare ogni scena. Più saranno brevi, più l’interpretazione dei cantanti sarà naturale e l’effetto di sicuro successo.
  • La sceneggiatura e la canzone devono essere scelte dagli sposi, perché esprime la loro personalità. In generale il commento musicale cerca di rispettare la narrazione del video, ma possono essere anche totalmente estranei tra loro.
  • Il compito dello sceneggiatore e del videomaker è quello di considerare i gusti degli sposi, ma anche di suggerire soluzioni originali per creare qualcosa di esclusivo: giusto quindi rivolgersi a esperti freelance professionisti del settore, da ingaggiare per un progetto personalizzato e di qualità.
  •  La semplicità è sempre la carta vincente per un video marryoke: in vista della condivisione virale in rete, non andare oltre i 5 minuti di durata e non costringere gli invitati a esibizioni complicate: i loro sorrisi saranno la cosa più importante 

4 Errori da evitare prima e durante le riprese

Che sia un invito o un ricordo per gli invitati, girare il video marryoke non deve trasformarsi in un incubo per i protagonisti, né farli sfigurare agli occhi di chi guarderà il videoclip. Ecco quindi alcuni errori da evitare assolutamente:

  • Scegliere una canzone poco adatta all’atmosfera di un matrimonio: no ai temi tristi o aggressivi, anche se scopri che sono i preferiti della sposa. Sì all’allegria e all’ottimismo, per scatenare l’entusiasmo dei cantanti.
  • Riprendere i protagonisti quando sono sfatti per aver bevuto e mangiato molto o dopo un ballo scatenato: certamente non vorranno rivedersi in un videoclip che li fa apparire sciatti, anche se montato ad arte! I momenti ideali sono i preparativi degli sposi, mentre si attende il loro arrivo in chiesa o in comune, all’inizio del rinfresco, quando tutti sono allegri e pimpanti
  • Non riuscire a calcolare il budget: per il preventivo di spesa dovresti mettere giù un bozzetto del videoclip. Se non riesci, dividi semplicemente la canzone in una serie di frame; inserisci la canzone scelta in un programma di editing, poi fa uno schizzo approssimativo delle posizioni e delle strofe che verranno in ogni frame. Da questa operazione verranno fuori i video booth necessari e saprai più o meno quanto costerà il tutto. Ti consigliamo di fatti aiutare da un freelance esperto se non hai idea del budget necessario per realizzare un video marryoke: il wedding planner ti sarà grato
  • Dimenticare di firmare il video inserendo i tuoi riferimenti: ricorda che è un’operazione che può trasformare gli sposi in youtuber, facendoti raggiungere la popolarità come autore

Leggi anche Matrimonio, meglio foto o video?

Comincia a progettare il tuo gadget da matrimonio

Ti è venuta voglia di sposarti solo per girare un video marryoke? Parenti e amici resteranno entusiasti della tua creazione: sarà un gadget originale per il giorno più importante della tua vita. Lascia però un bel ricordo, curando tutti i particolari: tieni conto di questi consigli e chiama subito i freelance adatti. Auguri!

Book Fotografico in Gravidanza, 4 Consigli per Farlo Bene

book fotografico in gravidanzaCon l’avvento dei social pare sia nata una tipologia di mamme che seguono costantemente tutti gli aspetti della propria gravidanza. Queste ultras della riproduzione vengono definite dal web mamme pancine, spesso criticate e giudicate maniacali. Eppure, per loro, i fotografi professionisti hanno inventato un prodotto speciale, che ottiene sempre maggiore successo: il book fotografico in gravidanza, sorta di storytelling della gestazione. Se sei in attesa di un bimbo e ti piace l’idea di ricordare questo periodo, puoi ingaggiare un fotografo specializzato in grado di offrire l’ambiente adatto, le giuste attrezzature e le capacità espressive migliori per immortalare il pancione. In cosa consiste un buon servizio fotografico pre-parto? Scopriamolo insieme.

(altro…)

Fotografo Matrimonio: meglio Scatti o Video? I nostri 4 Consigli

fotografo matrimonioUna foto non scattata è un ricordo che non c’è! Ricordati di ricordare, diceva una vecchia pubblicità della Kodak, quando ancora la fotografia era legata alla pellicola. Chi desidera fotografare un evento importante da ricordare per sempre, neanche nell’epoca del digitale può fare a meno di trasferire le immagini nel caro vecchio album fotografico, da sfogliare mille volte con la famiglia e gli amici, anche a distanza di molti anni.

Nessun evento meglio della festa di matrimonio si presta a questa operazione: sia che si tratti di una sola foto di gruppo, sia che si tratti di un vero e proprio dossier, il wedding day non sarà un giorno degno di essere ricordato senza un buon numero di scatti. Ma cosa scegliere tra il tradizionale album fotografico e le video riprese, magari anche dall’alto? Di seguito quattro consigli utili per decidere come immortalare il giorno del matrimonio.

(altro…)

Food Photography, ecco la Pubblicità Efficace per la tua Attività

food photographyÈ ormai cosa nota il fatto che la food photography (o più in generale la fotografia di prodotto) abbia assunto una rilevanza strategica per qualsiasi azienda che venda prodotti, esperienze o servizi. Viviamo nell’era dove tutto è immagine e dove le immagini hanno assunto un ruolo cruciale. Il mercato è sempre più affollato, sia offline che online. Dunque, comunicare al meglio ciò che si vende o produce è essenziale. Nello specifico, pensiamo al settore alimentare: il food rimane un trend sempre sulla cresta dell’onda, la giungla di player appartenenti a questo concetto ombrello è infinita e sapersi distinguere significa anche puntare su una comunicazione visuale efficace. (altro…)

Come Modificare le Foto: 7 Strumenti per avere Scatti Perfetti

come modificare le foto: strumenti per post produzione (immagine in evidenza)Quante volte ti è capitato di rivedere al computer le fotografie che hai scattato durante una gita, un viaggio oppure ad una festa e accorgerti solo dopo di alcune imperfezioni o di particolari che avresti potuto migliorare in fase di scatto?

Ormai il gioco è fatto e non puoi più tornare indietro a scattare nuovamente la stessa foto. Una soluzione però esiste, ed è quella di intervenire con una pratica chiamata post produzione che ti può aiutare a migliorare sensibilmente un’immagine fotografica. Puoi addirittura pensare di togliere quel difetto, quell’ombra, quel riflesso che fa del tuo scatto un’immagine insufficiente o appena accettabile, trasformandola in qualcosa di straordinario e di grande impatto visivo ed emotivo. Attenzione però: servono almeno 2 requisiti fondamentali. (altro…)