Come ottenere modelli 3D da foto

modelli 3D

Sei un Designer e vuoi ottenere nuovi ingaggi? Sfrutta le foto dei tuoi oggetti, magari inserite in un contesto accattivante. Trasformale in fantastici modelli in tre dimensioni e avrai tutto il successo che meriti! Ecco come ottenere modelli 3D da foto per stupire i tuoi clienti

Come ottenere modelli 3D da foto in 5 step

Se sei un Designer aggiornato, nel tuo studio di progettazione non manca una stampante 3D per riprodurre i modelli, cioè per fare una fotogrammetria 3D. Perché il modello 3D ti serve a riportare nella realtà gli oggetti che hai inventato e hai fotografato in due dimensioni. Il punto è questo: una fotografia ha un’altezza e una larghezza, ma manca di profondità. Quindi è poco realistica. Tu però hai bisogno di conquistare la fiducia dei clienti, mostrandogli gli oggetti progettati come se fossero già stati realizzati, quindi in tre dimensioni.

Leggi anche Rendering significato e scopo: piccola guida

Se vuoi fare ancora meglio, li inserisci in un contesto studiato apposta per colpire la loro immaginazione e ottenere ingaggi. Sai bene che non si può camminare in un modello 2D e vedere l’oggetto da tutti i lati: la modellazione in 3D abbatte proprio questo limite e consente allo spettatore di osservare da tutte le angolazioni il tuo prodotto, per valutarlo e approvarlo. Così il tuo lavoro viene apprezzato come merita e moltiplichi i guadagni. L’ideale è partire da una fotografia di alta qualità dell’oggetto, ricavando poi il modello in tre dimensioni. Ti chiedi come avviene il passaggio da foto a 3D? Leggi subito quali sono gli step da seguire:

  1. Fotografa l’oggetto da tutti i lati: nella fotogrammetria, infatti, l’immagine finale è una vista a 360°. Quindi va acquisita tenendo presente lo stesso campo visivo
  2. Inserisci l’oggetto di design in un contesto adatto, che fa colpo sul cliente. Procurati un set costruito apposta, che valorizzi il tuo stile. Oppure scegli una location reale, preparata in precedenza, dove va inserito l’oggetto da fotografare
  3. Usa un’attrezzatura fotografica con requisiti tecnici adeguati al tipo di foto che ti serve. Se vuoi ricavare un ottimo 3D da foto in 2D occorrono immagini di alta qualità, luce giusta e messa a fuoco ottimale. Ti consigliamo un fotografo professionista che abbia già esperienza di questo lavoro
  4. Fai attenzione ai formati: il passaggio al modello 3D da foto è possibile solo con immagini nei formati JPG o Tiff. Col formato raw hai bisogno di un editor di immagini per convertirlo, regolare l’esposizione e trasformare i colori. Un lavoro complesso e delicato che richiede un grafico esperto
  5. Sfrutta un software professionale, che ricava i modelli 3D da foto con la composizione delle immagini scattate. Il risultato è stampabile e ti consente di scegliere la versione migliore di modello tridimensionale da usare. Per esempio, chiedi al grafico se sa usare Agisoft Photoscan, oppure Regard3D o VisualSfM per la modellazione. Autodesk Maya e Mesh Mixer invece, sono adatti per correggere la qualità delle foto

Ora che sai quali sono gli step di base da seguire per ottenere un modello 3D da foto, non ti sembra più una cosa tanto difficile. Però ti chiedi ancora come puoi usarlo per valorizzare i tuoi prodotti di design. Se vuoi lanciarti sul mercato ti conviene produrre modelli 3D competitivi: leggi di seguito le nostre dritte per non commettere errori.

Modelli 3D da foto, le dritte per essere competitivo e non commettere errori

Hai deciso di usare modelli 3D da foto per diventare competitivo sul mercato con i tuoi oggetti di design. Occhio però, non tutti i progetti richiedono la modellazione 3D. Per non commettere errori valuta le esigenze del tuo brand prima di scegliere questa tecnologia:

  • Se progetti tessuti per l’industria della moda, la fotografia 2D è più adatta. Cattura meglio i dettagli e sfrutta il realismo a tuo vantaggio
  • Per i prodotti monouso non vale la pena di sfruttare il 3D da foto: si tratta di oggetti usa e getta, con scarsi valori estetici e costruttivi
  • Nell’arredo degli spazi i modelli 3D sono il top: ricreano l’armonia di colori e di soluzioni progettuali senza scendere troppo nei dettagli, dando un veloce colpo d’occhio che colpisce il cliente
  • Nel marketing dell’azienda le immagini trasformate in modelli 3D sono un’ottima pubblicità verso i clienti: inseriscili nel tuo brand book e sei al top!
  • Nel caso di prodotti che richiedono molto tempo per la progettazione, il modello 3D è l’ideale: le immagini, infatti, consentono una creatività infinita. Le modifiche sono facili e possono andare avanti  nel tempo. Ad esempio, i prodotti disponibili in più colori non devono essere fotografati individualmente: puoi semplicemente cambiare il colore digitalmente. Nei modelli 3D da foto salvi una scena digitale con un’illuminazione adatta, spostando i prodotti facilmente dentro e fuori. Insomma, creato un modello dalle foto, puoi fare modifiche continue con un semplice click
  • Progetti il tuo prototipo di design usando solo le foto e il modello 3D, così cominci la tua campagna di marketing prima che l’oggetto reale sia stato costruito.

Leggi anche Come stampare foto e dove

Valuta attentamente il tuo brand di design e segui le nostre dritte per non commettere errori usando i modelli 3D da foto. Non dimenticare però gli ultimi consigli per ottenere i risultati migliori e avere successo con i clienti.

Da foto a 3D, ecco come gestisci la tecnica e ottieni il successo 

modello 3D da foto

I modelli 3D da foto ti convincono, sei pronto ad usarli per migliorare la tua competitività sul mercato. Ecco per te gli ultimi consigli per rendere felici i tuoi clienti ed essere il top nel design:

Dimentica l’effetto piatto e noioso del 2D

Offri ai clienti prodotti interattivi e coinvolgenti sfruttando delle vere e proprie animazioni video. La fotografia non può catturare immagini 3D, ma ti consente la trasformazione in un modello 3D statico o dinamico. Presenta un nuovo design di prodotto o una nuova vetrina offrendo un’esperienza emozionale ai clienti: vedrai che lo acquisteranno subito.

Ottimizza il tempo e il materiale a disposizione

Nella creazione del modello 3D da foto, basta anche solo un’immagine dell’oggetto senza sfondi particolari. Il resto si aggiunge digitalmente, senza problemi di location o illuminazione. Piccoli dettagli come piante, decorazioni e opere d’arte, li inserisci secondo necessità, senza preoccuparti di fotografarli sul posto. Un bel vantaggio, visto che la costruzione del set e la location sono un onere in termini di tempo e budget. Se pensi che non vuoi fare una campagna fotografica ogni volta che crei un nuovo prodotto, puoi aggiungere elementi  con la tecnica digitale. Attento però: la tua originalità potrebbe esserne penalizzata!

Affidati ai veri professionisti per risultati perfetti

La foto di partenza, che magari hai scattato tu, non è perfetta? Non preoccuparti, puoi evitare il foto ritocco in post-produzione nella fase di creazione del modello 3D. Però affidati ad un grafico che abbia le competenze giuste per evitare pasticci!

Conclusioni

Produrre modelli 3D da foto dei tuoi oggetti di design non è mai stato più facile: basta scegliere il professionista giusto valutando competenze e preventivi. Il successo è vicino: parti subito alla ricerca dei tuoi alleati su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Design interni: 3 idee cheap per il tuo studio freelance

Design interni: 3 idee cheap per il tuo studio freelance

Se sei un freelance la parola d'ordine è "flessibilità", anche per gli spazi e le attrezzature di lavoro; ma non trascurare il comfort! Ecco le migliori soluzioni del design interni: 3 idee per il tuo studio da progettare con l'aiuto dell'Interior Designer. Design...

Fai l’attore? 5 Idee per i tuoi book fotografici

Fai l’attore? 5 Idee per i tuoi book fotografici

Le fotografie servono a molti professionisti, ma non sono tutte uguali! Fai l'attore? Ecco a te 5 idee per realizzare dei book fotografici in grado di spalancarti le porte del successo. Leggi subito come. Le 3 regole d'oro per book fotografici che funzionano Sei un...

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Se stai cercando su Google la stringa "packaging significato" è perché, probabilmente, devi decidere in merito per confezionare i tuoi prodotti prima di lanciarli sul mercato. Oppure perché hai in mente un restyle aziendale che includa anche l'identità visiva. Abbiamo...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This