direct mail: un altro efficace canale per acquisizione e fidelizzazione

direct mail: un altro efficace canale per acquisizione e fidelizzazione

Alzi il volume dei tuoi affari? Sintonizzati sulla direct mail: un altro canale efficace per acquisizione e fidelizzazione di nuovi clienti

direct mail

direct mail: un altro efficace canale per acquisizione e fidelizzazione

 direct mail: cos’è e quali strumenti utilizza principalmente

Hai bisogno di aumentare il volume degli affari con nuovi clienti; anche stuzzicando quelli vecchi che non si fanno sentire da un pò. Il mezzo per farlo c’è: la direct mail, cioè la corrispondenza diretta. Si chiama direct mail marketing il piano di invio di materiale pubblicitario o promozionale direttamente ai destinatari. La strategia fa parte dell’ E-mail marketing cioè usa una ‘semplice’ email con una comunicazione. Che può essere anche una brochure, un catalogo, un coupon, un riferimento alla landing page del tuo sito. Il marketing direct è l’ideale per le aziende che vogliono promuovere prodotti e servizi. Oppure informare i clienti su offerte speciali o promozioni in corso. Una direct mail centra il suo obbiettivo quando genera nuovi contatti commerciali.

Oppure risveglia quelli vecchi dal letargo. Occhio: il metodo direct email marketing è mirato. Consente, infatti, alle aziende di raggiungere direttamente un pubblico specifico. Lo scegli con criteri demografici, geografici o comportamentali. La direct mailing marketing è molto efficace se utilizzata correttamente; perchè apre un canale di comunicazione diretto con i potenziali clienti, concreto e personalizzato. Significa che le campagne direct mail in marketing vanno ben pianificate, massimizzando il loro impatto. Solo così ottieni un buon ritorno dell’investimento che fai. Ti chiedi cosa scrivere in una direct mail: può catturare l’attenzione del cliente su Promozioni speciali e offerte esclusive, anche molto brevi. Oppure segnala gli sconti sul prezzo dei prodotti.  Altra ottima occasione per sfruttare il direct mailing è il lancio di nuovi prodotti o servizi. Il messaggio informa il tuo pubblico di riferimento dell’evento, creando interesse. Ottenuto l’ engagement, non smettere di inviargli le tue email; tieniti in contatto fidelizzandolo con messaggi di ringraziamento, pro memoria, contenuti esclusivi, premi fedeltà. Dimenticando di farlo, rischi di creare una community inattiva; questo non fa bene ai tuoi affari. Includi nella tua direct mailing list i clienti che non interagiscono da un pò con l’azienda.

E’ un ottimo metodo per ri-sintonizzarsi sulla stessa onda, riportandoli a te. Sfrutta messaggi che avvisano di eventi speciali e occasioni particolari. Per esempio: aperture di nuovi negozi, fiere commerciali, conferenze, corsi gratuiti o altre occasioni importanti per il tuo brand. Ora che sai cos’è una dem vuoi sfruttare questo canale nella tua attività: continua a leggere come pianificare la tua campagna marketing direct mail.

direct mail

direct mail: la Comunicazione Visiva

marketing direct mail: come funziona la pianificazione di una campagna

Hai capito cos’é una d.e.m. significato e opportunità che ti offre. Hai già una mailing list di utenti da trasformare in clienti; e un serbatoio di vecchi clienti di cui non sai più nulla. E’ il momento di pianificare una campagna direct email marketing! Per farlo scegli un approccio strategico e organizzato. Prima di tutto definisci gli obiettivi: vuoi generare nuove vendite, aumentare la brand reputation o fidelizzare i clienti esistenti? In ogni caso devono essere chiari e misurabili. La seconda mossa è decidere qual è il target a cui dedichi la campagna. Sfrutta dati demografici, geografici, comportamentali o altri criteri: con questi dati puoi tracciare l’identikit di chi riceve la tua direct mail. O

cchio: assicurati che gli indirizzi email siano corretti e aggiornati prima di spedire i messaggi. La mossa successiva è scegliere il formato e il contenuto da inviare ai tuoi destinatari: va bene anche la Comunicazione Visiva, con un catalogo, un coupon, un invito, una locandina. Il messaggio deve essere chiaro, convincente e importante per il pubblico di destinazione. Dopo passa alla fase di progettazione del materiale per la direct mail: non trascurare il design che deve essere attraente e interessante. Cura la grammatica perchè sia ben scritto.

No ai toni generici: personalizza il messaggio il più possibile per spingere i destinatari a rispondere. Avviata la campagna di spedizione misura i risultati: serve un monitoraggio delle risposte, delle vendite generate e delle conversioni. Queste informazioni ti dicono se la tua campagna è efficace; o  devi apportare modifiche. Ma soprattutto ti danno un’idea del ROI, ovvero del rapporto tra costi e benefici della campagna. Ora che sai come funziona una campagna, continua a leggere altri dettagli.

direct mail

direct mail marketing: Database, targeting e personalizzazione

direct mail marketing: Database, targeting e personalizzazione

La dem acronimo di direct mail funziona alla grande in una campagna di marketing mirata. Nel dettaglio: il database, il targeting e la personalizzazione hanno i ruoli più importanti. Il database è l’insieme di dati che contiene le informazioni sui tuoi clienti o potenziali clienti. Per esempio, informazioni demografiche (come età, genere, reddito). Oppure sui comportamenti (abitudini di acquisto, preferenze di prodotto). Un database ben organizzato e aggiornato è essenziale per una campagna marketing direct mail di successo. Grazie al database, infatti, selezioni accuratamente il pubblico a cui inviare il materiale promozionale. Il targeting è il processo di selezione del pubblico specifico che vuoi raggiungere con la campagna. Partendo dai dati presenti nel database vai a segmentare il pubblico; ad ogni target selezionato invii un messaggio mirato. Così migliori l’efficacia della tua campagna. La personalizzazione consiste nell’ adattamento del messaggio ai diversi target; serve per andare incontro alle caratteristiche e alle preferenze del destinatario. Costruisci contenuti diversi per ogni direct mail, sfruttando le informazioni che hai sui destinatari. La personalizzazione aumenta l’ engagement e le probabilità di conversione! Riassumendo: il database fornisce le informazioni necessarie. Il targeting seleziona il pubblico giusto; la personalizzazione crea un messaggio coinvolgente.Il professionista freelance di social e digital marketing ti aiuta a sfruttare le tre tools, ottimizzando la tua campagna marketing direct mail. Ora che sai la dem cos’è nel dettaglio, ecco gli errori da non commettere: il primo è dimenticare di controllare ciò che hai scritto. Stai comunicando a nome del brand: no agli errori di battitura o grammaticali. Prenditi sempre il tempo di correggerli. Anche la forma è importante: deve essere scorrevole, con il tone of voice adatto alle circostanze. Infine, fai un follow-up delle risposte e da chi provengono: avrai un database di nominativi motivati da ricontattare ancora.

direct mail

direct mail: cos’è e quali strumenti utilizza principalmente

Conclusioni

Sintonizzati subito con il tuo pubblico: fatti aiutare da un professionista AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

marketing diretto: definizione, tools e best practice

marketing diretto: definizione, tools e best practice

Sai parlare col tuo pubblico? Ecco come puoi farlo col marketing diretto: definizione, tools e best practice che ti mettono in comunicazione con i clienti marketing diretto: cos’é e quali sono i i caratteri distintivi rispetto ad altre forme di marketing Vuoi ottenere...

Internet marketing: canali, strategie e metriche a confronto

Internet marketing: canali, strategie e metriche a confronto

L'Internet marketing rappresenta un insieme trasversale di strategie e strumenti digitali che consentono di raggiungere molteplici obiettivi promozionali in rete. Questa particolare forma di comunicazione online può infatti essere impiegata per incrementare il...

Progetti 3d: a chi rivolgersi quando è necessario realizzarne uno

Progetti 3d: a chi rivolgersi quando è necessario realizzarne uno

I progetti 3D rivestono un'importanza crescente in un numero sempre maggiore di settori industriali e produttivi. La fondamentale necessità di rappresentare in maniera virtualmente realistica nuovi prodotti e concept di design prima ancora della fase di prototipazione...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This