Fotografa bambini, lavora subito in questa nicchia

12 Gen 2022 | Articoli su Fotografia

fotografa-bambini-Anne-Geddes

Sei un fotografo freelance, ma cerchi un settore meno generico e più profittevole? La risposta è: fotografa bambini! Ecco come puoi lavorare subito in questa nicchia di mercato e aumentare i tuoi guadagni! Tutto quello che devi sapere per diventare un/una professionista apprezzato/a.

Fotografa bambini: 7 modi per distinguerti dai competitor generici

Sei un fotografo freelance preparato e hai già ottenuto qualche ingaggio importante. Ma hai capito che è difficile collocarti sul mercato se resti un professionista generico. Il tuo portfolio cartaceo/online ti dà una mano ad attirare nuovi clienti, ma purtroppo non bastano esperienze qualunque. Occorre un colpo di genio creativo per distinguerti: il segreto per ottenere ingaggi più profittevoli è offrire un servizio di nicchia. Oggi, infatti, i fotografi freelance si specializzano in settori mirati. Come chi fotografa bambini, capace di affrontare con abilità e delicatezza le esigenze dei suoi piccoli modelli e di accontentare i genitori. La cosa non ti convince, ti chiedi quale sia il settore di nicchia in cui proporre servizi fotografici bambini? Ecco 7 opzioni che ti fanno diventare più ottimista:

1) Le località turistiche

Soprattutto al mare e nelle stazioni sciistiche, in albergo o nei villaggi vacanze: il fotografo freelance è una figura che non può mancare. La famiglia con un bambino piccolo, magari alla sua prima vacanza con mamma e papà, gradisce sempre avere una foto speciale per ricordare i momenti topici dei figli: mentre prendono lezioni di sci, equitazione o ballo o mentre fanno i tuffi.

2) Foto Natale bambini (e calendari)

Natale, Pasqua o Carnevale vanno forte più che mai. A patto che si tratti di un vero e proprio shooting professionale. Occhio alle attrezzature: lo shooting fotografico per immortalare i piccoli di casa si fa in studio con set a tema e luci studiate. L’occasione del Natale può essere anche il momento giusto per far confezionare un calendario da regalare, con le foto del bambino per ciascun mese dell’anno, magari corredate da una grafica simpatica.

3) Festa della mamma

La festa del papà e quella della mamma sono occasioni “storiche” per immortalare se stessi con i propri figli, soprattutto se piccoli.

4) Le cerimonie

La cerimonia del battesimo rende il bambino una superstar per l’intera giornata. In questa occasione un freelance di nicchia fotografa neonati in modo speciale, distinguendosi dai colleghi “generici” con idee originali.

5) I compleanni

Dopo il battesimo, il primo compleanno è l’occasione che tutti aspettano per immortalare il proprio bimbo. A patto che la foto sia degna di essere incorniciata!

6) Casting pubblicitario

Televisivo o cinematografico: perché no? Può capitare! La scelta del bambino giusto è legata al servizio fotografico di un professionista specializzato nel settore. L’obbiettivo è valorizzare l’immagine del bimbo senza alterare il suo aspetto reale.

7) Gravidanza o reportage della nascita

Sì, anche in questo caso si può fare un servizio fotografico neonato. Se non ci credi, prova a sfogliare il portfolio delle ultime immagini Anne Geddes che fotografa addirittura bambini ancora nella pancia!

Le nostre opzioni ti convincono ma non sai da dove iniziare? Niente paura, ti raccontiamo proprio la storia di Anne, diventata la fotografa bambini più famosa del mondo grazie a un’ottima tecnica e una grande sensibilità.

Leggi anche Come fare un book fotografico: regole, set e costi

Servizi fotografici bambini: storia di Anne Geddes (che ce l’ha fatta)

Vuoi specializzarti come fotografo freelance di nicchia? Puoi diventare una fotografa bambini come Anne Geddes, la più famosa al mondo! Sappi che per lei gli inizi non sono stati semplici: nella sua autobiografia “Labor of Love” del 2007 racconta dell’infanzia difficile nell’allevamento di bestiame di famiglia nel Queensland, in Australia. Fino a quando a 17 anni lascia la scuola e va via di casa in cerca di fortuna, trova lavoro in televisione e sposa Kel Geddes. Con lui si trasferisce a Hong Kong nel 1983.

Qui, a 25 anni, impara a fotografare da autodidatta usando la Pentax K1000 da 35 mm “rubata” al marito. Due anni dopo i Geddes tornano a Sydney: stavolta in valigia Anne ha un piccolo portfolio da proporre ai clienti, di cui è molto orgogliosa. Ma le cose non vanno bene. Ed ecco il colpo di genio: specializzarsi nella fotografia di bambini.

L’idea nasce dopo aver usato le immagini delle sue due figlie per una cartolina di Natale di famiglia. Il gradimento di amici e parenti è al top e Anne capisce di aver trovato la sua strada. Da allora scatta foto iconiche, premiate e amate nel mondo per bellezza e sensibilità. Nessun fotografo prima di lei, infatti, ha mai ritratto la vulnerabilità dei bambini. Le immagini trasmettono il messaggio che ognuno di loro debba essere protetto, nutrito e amato. I suoi lavori diventano pubblicazioni in oltre 84 Paesi, tradotti in 24 lingue: oltre 19 milioni di libri e 13 milioni di calendari venduti testimoniano che ce l’ha fatta a creare una nicchia professionale. Diventa Global Advocate per i bambini lavorando a fianco della United Nation’s Foundation, la March of Dimes. Inventa campagne per la sensibilizzazione sulla malattia da meningococco. Lavora da sempre con i neonati, ma ultimamente scatta addirittura foto di bambini ancora in pancia! Anne predilige i neonati; ecco il suo metodo di lavoro:

  • nessun provino ai bambini: per lei tutti i suoi modelli sono da fotografare, non occorre sceglierli
  • ha contatti con cliniche ostetriche e con genitori in attesa che le inviano foto dei loro neonati; lei archivia le immagini e all’occorrenza chiama per i servizi fotografici
  • svolge gli shooting al mattino, quando i piccoli sono ben riposati
  • la seduta fotografica dura circa mezz’ora in modo che i bambini non si annoiano o innervosiscono. Per questo scatta molto velocemente
  • allestisce lo studio e il set in anticipo con oggetti di scena realizzati su misura, illuminazione, macchine fotografiche e attrezzature. In questo modo i bambini devono solo sedersi
  • lascia che i genitori restino vicini ai bambini, per ottenere espressioni facciali più spontanee e naturali

L’esempio di Anne Geddes ti convince, vuoi cominciare anche tu a lavorare come fotografo freelance in questa nicchia? Ottima idea, ma prima verifica di seguito i requisiti che ti servono per offrire un buon livello di professionalità ai clienti.

Fotografa bambini, requisiti e idee per lavorare subito

Sei un fotografo professionista freelance alla ricerca di una nicchia di pubblico per distinguerti e guadagnare: fotografa bambini come Anne Geddes e avrai una clientela speciale! Prima però verifica i requisiti:

  • passione per la fotografia, padronanza della tecnica e ottime attrezzature
  • creatività e conoscenza della grafica
  • predisposizione al contatto col pubblico e soprattutto comprensione e rispetto dei bambini
  • capacità di lavoro in team se fai parte di uno staff di fotografi
  • capacità commerciali e di proposta del prodotto che realizzi.

Non sai quali sono i prodotti da proporre ai clienti di questa nicchia? Ecco una lista di quelli più richiesti:

  • Gift Card servizio fotografico neonati: da regalare ai genitori in attesa per un servizio fotografico completo o foto ricordo unica del bimbo. Hanno budget differenti in base al tipo di regalo. Occhio: lo shooting neonato si realizza fra i 5 e i 15 giorni di vita. La Gift va regalata qualche settimana prima della nascita
  • Fotolibro, versione moderna del vecchio album per raccogliere le fotografie stampate. Ha grande formato, con pagine rigide in carta fotografica. Viene rilegato in modo tradizionale ma ha un editing originale a tema
  • Stampa fine-art: comprende dallo scatto alla post-produzione, fino alla scelta delle attrezzature e dei materiali di stampa
  • Biglietti di nascita: cartoncini per condividere con amici e parenti l’arrivo del bimbo. Realizzati con tecnica artigianale, li stampi su carte speciali in diversi formati:10 x 15, 14 x 15, 15 x 20. Possono diventare una vera e propria brochure con foto del bambino arricchite da grafiche sofisticate.

Ultimo consiglio: non trascurare la comunicazione del prodotto! Anne Geddes, la fotografa dei bambini per eccellenza, ha fondato una community in cui è coinvolta personalmente, per fornire suggerimenti utili sulla fotografia “casalinga” e condividere storie personali con i clienti. Il tutto attraverso una app che porta il suo nome. Ora che sai come ricavare la tua nicchia di lavoro, parti subito alla conquista di clienti speciali su Addlance!

Ti potrebbe interessare anche…

Fai l’attore? 5 Idee per i tuoi book fotografici

Fai l’attore? 5 Idee per i tuoi book fotografici

Le fotografie servono a molti professionisti, ma non sono tutte uguali! Fai l'attore? Ecco a te 5 idee per realizzare dei book fotografici in grado di spalancarti le porte del successo. Leggi subito come. Le 3 regole d'oro per book fotografici che funzionano Sei un...

Quando ingaggiare un fotografo prodotti

Quando ingaggiare un fotografo prodotti

Sei alla ricerca di immagini professionali, foto per catalogo e altre soluzioni per il tuo sito e-commerce o blog aziendale? Bene, forse è arrivato il momento di cercare un fotografo prodotti che supporti la parte visual della tua attività, in modo efficiente ed...

Come ottenere modelli 3D da foto

Come ottenere modelli 3D da foto

Sei un Designer e vuoi ottenere nuovi ingaggi? Sfrutta le foto dei tuoi oggetti, magari inserite in un contesto accattivante. Trasformale in fantastici modelli in tre dimensioni e avrai tutto il successo che meriti! Ecco come ottenere modelli 3D da foto per stupire i...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This