Differenza fra freelance, free lance e freelancer: cosa usare?

Questo post parla di , scritto da il 29 May 2016 Nessun Commento
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×

Il termine “freelance” sta gradualmente entrando nella terminologia contemporanea per descrivere il lavoratore professionista autonomo che si dedica al terziario avanzato: servizi, comunicazione, informatica e consulenza. I freelance rappresentano un sottogruppo dell’esercito delle Partite IVA che operano in Italia,
Accanto al termine “freelance” compare “freelancer”. Che differenza c’è?

All’estero si usa “freelancer” per indicare la figura professionale come sostantivo, mentre “freelance” viene usato come aggettivo. Per esempio “freelance job”.
In Italia in realtà i dizionari accettano freelance anche come sostantivo per intendere per estensione anche la figura del professionista. Al contrario freelancer non viene utilizzato se non in contesti con terminologie inglesi: difatti “freelancer” nel dizionario della Treccani non esiste. Cercare per credere :)
Esiste invece “free lance” che spezza la parola ma conserva il significato.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×