Logo Samsung, Storia e Curiosità di un Colossio Hi-Tech

15 Giu 2020 | Articoli su Logo Design

logo samsung

E’ facile da ricordare, è ovunque e rappresenta un brand avanzato. Per questo ti diciamo tutto sul Logo Samsung: storia e curiosità di uno dei colossi dell’hi-tech che ha ottenuto maggior successo nel mondo. Un esempio che può anche aiutarti nella progettazione del tuo.

Lancio del brand, i 3 punti fondamentali del Logo di successo

Sai già che il Logo è indispensabile per avviare qualsiasi attività, sia online sia offline, altrimenti rischi di non esistere nel mercato. Non è una semplice questione di apparenza, ma la “faccia” che l’azienda mette quando svolgi la tua attività presso i clienti. Il Logo trasmette i valori del Marchio, che a sua volta rappresenta il Brand. Non vuoi certo che i consumatori scelgano la concorrenza; quindi devi deciderti a progettare l’intera immagine aziendale da vendere insieme al prodotto. Partendo dal Logo.

Leggi anche Creare loghi, la parola (oggi) basta o no?

Ne esistono milioni, tutti diversi tra loro e se ti sembra difficile costruirne uno originale, non scoraggiarti: non è complicato. Ti facciamo l’esempio di Samsung, Logo semplice, che è cambiato negli  anni senza perdere terreno. Come per tutti i Loghi, anche questo è partito da tre elementi base, cioè:

  • il marchio, il più delle volte fatto da una parte letterale a caratteri tipografici che rappresenta direttamente l’azienda. Può essere un nome, un acronimo o una parola con un significato
  • il colore, che provoca un impatto emotivo sul cliente. Si armonizza però anche con l’immagine aziendale e con gli sfondi dei siti web quando è visualizzato online
  • la forma e la grandezza, efficaci se fanno distinguere bene il Logo stampato sul packaging o quando viene condiviso sui social.

Questi tre elementi richiedono un bel po’ di lavoro da parte di un esperto di marketing e di un grafico professionista. Ma se scegli dei professionisti, il Logo ti durerà per molti anni. Senza dimenticare che, in vista di un cambiamento di rotta è necessario un rebranding per rinfrescarlo. Una rettifica della forma, un aggiornamento del tono del colore a volte sono sufficienti, a patto che siano progettati. Tutto questo si rispecchia perfettamente nel Logo Samsung. Per questo ti raccontiamo di seguito storia, curiosità e segreti di uno dei colossi dell’hi-tech più gettonati.

Scopri il Logo Samsung, la sua storia e le… curiosità

Lee Byung-Chul, fondatore Samsung
Lee Byung-Chul

Sei alla ricerca di esempi per progettare il tuo Logo aziendale? Niente di meglio della storia del Logo Samsung per imparare cosa significa raggiungere il successo mantenendolo costante nel tempo.

La storia dell’azienda nasce nel 1938, quando il sudcoreano Lee Byung-Chul, stufo di essere un facoltoso proprietario terriero, si trasferisce a Taegu e fonda la Samsung Sanghoe. All’inizio dà lavoro ad una quarantina di dipendenti e la cosa incredibile è che la ditta si occupa di distribuzione di spaghetti per tutta la città. Fortunatamente Lee ha la mania di fondare aziende, che sparge un po’ ovunque in Corea del Sud. Questo gli dà i capitali per costituire, nel 1948, una joint venture con Cho Hong-jai, titolare del gruppo Hyosung. Nasce così la Samsung Trading Corporation, oggi Samsung C & T Corporation.

Stuzzicato dall’espansionismo del Giappone nel campo dell’elettronica, negli anni Settanta Lee si mette in testa di produrre il primo televisore in bianco e nero della Corea del Sud. Comincia così l’escalation del brand che ben conosciamo.  Negli anni ’80, Samsung Electronics capisce di dover investire nella Ricerca, se vuole  competere con gli altri colossi mondiali dell’hi-tech. Con la Hanguk Jeonja Tongsin di Gumi, si mette a fabbricare telefoni a disco combinatore; da lì passa alla tastiera decadita, poi al telefax e infine approda ai  telefoni mobili. Nel 1982 produce  il primo personal computer di Samsung, l’SPC-1000, solo per i coreani.

Tra gli anni Ottanta e Novanta si espande in USA, Europa e Giappone con i suoi prodotti digitali. Nel giugno 2009 arriva la svolta: Samsung lancia Galaxy, principale linea di smartphone e tablet Android del mondo. Nel primo trimestre del 2012 risulta essere il più grande produttore del mondo di telefoni mobili, superando Nokia. Il successo dell’azienda continua ancora oggi.

Avrai sicuramente notato che il nome del Marchio è stato sempre lo stesso, fin dalla data di fondazione. Cambia solo la grafica. “Sam Sung”, infatti, inizialmente sono parole in carattere hanja coreano che significano “tre stelle”. Le lettere hanja, oltre ad avere una forma, esprimono anche un’idea. Sam significa “grande, numeroso e potente” mentre Sung significa “eterno”. Il Logo del 1938 è pomposo come un francobollo commemorativo, e riprende la grafica stilizzata di quegli anni. Gli elementi base sono:

  • Marchio formato dal cerchio del pianeta Terra; una spiga, riferimento al grano; tre stelle. Più la scritta hanja
  • Caratteri e figure bianche su fondo nero, perché il Logo si stampa su carta bianca
  • Forma rettangolare ben delineata dal bordo, visibile anche da lontano.

Logo Samsung, ad ogni svolta… un rebranding

logo samsung evoluzione

La storia del Logo Samsung segue l’evoluzione dell’azienda: ad ogni svolta importante corrisponde un rebranding. Dal 1969, anno in cui l’azienda si lancia nell’elettronica, il Logo esce dal suo riquadro e diventa una scritta libera in carattere nero grassetto su fondo bianco. In rosso e bianco a contrasto ci sono ancora le tre stelle, disegnate a forma di bulloni. Bisogna aspettare gli anni Novanta per il nuovo Logo Samsung che fa il giro del mondo anche nel digitale. Ecco come viene fuori.

Leggi anche Rinnovare il look aziendale grazie al rebranding

Il Logo Samsung e la sfida digitale dal Duemila ad oggi

samsung logo

A questo punto hai capito che un Logo aziendale deve essere progettato per durare, ma richiede anche una revisione ogni volta che è necessario un rebranding. Il Logo Samsung con la sua storia è un esempio: nel 1993 spunta un nuovo Logo, dalla grafica aggiornata alle esigenze del web, che conserva però il significato originale:

  • Il marchio è scritto con un carattere tipografico personalizzato. Una versione del carattere Helvetica Black o DDT Cond SemiBold in cui la lettera A diventa iconica senza la barra orizzontale. La prima lettera, “S”, e l’ultima lettera, “G”, aperte sul bordo, collegano l’interno con l’esterno per trasmette il desiderio del brand di unione con la collettività e i consumatori
  • La scelta del colore blu vuole trasmettere affidabilità e impegno nel servizio
  • L’ellisse che contiene la scritta è inclinata di 10 gradi, perché riproduce l’evoluzione della terra nello spazio intorno al sole.  Ma può essere anche un disco volante in cerca di forme di vita. Il concetto si riferisce all’innovazione e al cambiamento in un piccolo universo.

    Nel 2005 il Logo Samsung cambia ancora. Stavolta viene usato in due versioni, con l’ellisse a contorno chiuso blu e senza.  Ma la grande novità è che oltre al Logo visivo, Samsung progetta un logo audio, inaugurando la tendenza del sound design. L’autore è il compositore austriaco Walter Werzowa che lo registra a Los Angeles con la produzione di Musikvergnuegen.

Conclusioni

La storia del Logo Samsung ti insegna che è possibile mantenere un Logo di successo per tanto tempo. Basta progettarlo come si deve e revisionarlo strategicamente al momento giusto. Cerca subito il grafico freelance che può farlo per la tua attività!

Ti potrebbe interessare anche…

Peugeot nuovo logo: il restyle che vince

Peugeot nuovo logo: il restyle che vince

Stai pensando che il tuo logo non funziona? Ti presentiamo Peugeot nuovo logo: il restyle che vince perché rilancia alla grande una casa automobilistica datata. Leggi subito come è andata per il brand francese e come si è arrivati al logo Peugeot 2021. Peugeot,...

Logo Milano Cortina 2026, torna il grande sport

Logo Milano Cortina 2026, torna il grande sport

Con il Logo Milano Cortina 2026 torna il grande sport italiano nel mondo! La grafica è legata a una mission precisa, come ogni logo che si rispetti: scopri subito cosa c'è dietro il concept del marchio, le grafiche che hanno portato, un po' tra le polemiche, alla...

Logo Inter, la potenza (commerciale) dell’acronimo

Logo Inter, la potenza (commerciale) dell’acronimo

Ti chiedi quanto conti il logo per una squadra di calcio? Tanto, soprattutto se è una squadra vincente! Scopri tutto su un simbolo che spacca: il logo Inter. Un acronimo riuscitissimo dalle alte potenzialità commerciali e non. Logo Inter, come nasce l'acronimo più...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This