Stemma Alfa Romeo, Storia di un Logo che ha Fatto Storia

stemma logo alfa romeo

E’ uno dei più ben riusciti loghi della storia automobilistica italiana. Di cosa parliamo? Parliamo dello stemma Alfa Romeo. Conosci la storia della sua ideazione? Eccola! Un ottimo spunto di studio (e di creatività) se sei un logo designer, oppure se sei un imprenditore alla ricerca della propria brand identity.

Storia Alfa Romeo, agli albori del logo: dai nodi sabaudi alle fasce ondulate

L’azienda automobilistica si chiamava in principio solo Alfa, acronimo di Anonima Lombarda Fabbrica Automobili. Fu fondata a Milano nel 1910, appunto, da un gruppo di capitalisti lombardi. Si impose subito nel panorama internazionale del mercato automobilistico. La casa, divenne l’attuale Alfa Romeo solo nel 1915 in seguito all’acquisizione da parte dell’ingegnere napoletano Nicola Romeo.

L’attenzione dell’azienda al proprio logo è stata da subito alta. Il primo stemma ALFA era così come lo vedi nell’immagine:  un marchio-targhetta caratterizzato da presenze floreali e sinuose, tipiche dello stile liberty.

logo alfa romeo 1919

Logo Alfa Romeo 1919 – Museo del Marchio Italiano

Nel 1912 inizia la prima evoluzione grafica dello stemma Alfa Romeo. Ancora, come abbiamo detto, si chiamava solo Alfa e  il marchio era composto dallo stemma  di Milano (una croce rossa in campo bianco di Giovanni da Rho) e dal biscione visconteo legato alla tradizione longobarda. Questi due sono simboli, serpente e croce, fortemente connotativi del brand, rimarranno sempre, in tutte le rivisitazioni del logo. Il nome dell’azienda Alfa Milano era iscritto in una fascia circolare adornata da due nodi sabaudi. Fine.

Nel 1918 il marchio apparì per la prima volta nella sua accezione definitiva di Alfa Romeo Milano e nel 1922 il logotipo fece la sua comparsa sui radiatori delle auto. Era composto così: su due righe prima, su una riga unica poi.

logo alfa romeo 1919 1925

Nel 1925, in seguito alla vittoria al primo Campionato Automobilistico del Mondo con la vettura “Alfa P2”, lo stemma Alfa Romeo venne adornato di una corona di alloro. La casa automobilistica, infatti, era molto nota (e attiva) nel campo delle corse. Oggi, il logo Alfa Romeo Formula 1 è tornato in pista. Il biscione, così viene bonariamente chiamato (proprio in virtù di uno degli elementi del suo logo) ha presentato il 20 febbraio 2018 la nuova monoposto che correrà in F1 pilotata da Charles Leclerc e Marcus Ericsson[15] e monterà propulsori Ferrari. La nuova macchina si chiama Alfa Romeo Sauber C37, nome che deriva dal sodalizio tra il gruppo FCA e la squadra svizzera Sauber e riprende gli storici colori dell’Alfa Romeo. Vuoi vederla? Eccola qui.

alfa romeo sauber c37 2018

Nuovo logo Alfa Romeo, il biscione subisce continui restyle

Facciamo di nuovo un passo indietro e torniamo agli anni Trenta, anni a partire dai quali il biscione subisce continue trasformazioni. Attorcigliato su se stesso in prossimità della testa, nel 1935 venne disegnato con andamento regolare per poi attorcigliarsi nuovamente nel 1937, in pieno fascismo.  Nel 1945, con la caduta della monarchia e la proclamazione della Repubblica, i nodi sabaudi lasciarono il posto a due linee ondulate. Nel 1964, sulla Giulietta Junior apparve il biscione (che originariamente era il serpente visconteo, in omaggio ai natali lombardi dell’Alfa, come abbiamo già detto) stilizzato e rivolto verso destra.

Nel 1972 il logo Alfa Romeo venne disegnato da Pino Tovaglia che lo sintetizzò nel design dalle versioni precedenti e ne fece due nuovi prototipi: uno a colori e uno in monocromatica. Venne tolta la dicitura Milano e rimase solo la scritta Alfa Romeo, composta con il carattere tipografico “Futura”, che sormonta i due simboli milanesi. È lo stemma come lo conosciamo noi.

logo alfa romeo 1972-1982

Nel 2000 Maurizio Di Robilant modernizza lo stemma Alfa Romeo e di nuovo quindici anni dopo, nel 2015, allo studio Di Robilant Associati venne affidato l’ultimo restyle del logo, in occasione dei 105 anni della casa automobilistica e del lancio della nuova Alfa Romeo Giulia. Nello stesso anno viene anche riaperto il Museo Automobilistico di Arese.

Il nuovo marchio rappresenta con eleganza l’identità storica dell’Alfa Romeo e lo slancio verso il contemporaneo. Così  il Museo del Marchio Italiano descrive il nuovo logo: “l’anello esterno in blu notte esalta l’esclusività della casa mentre l’uso dell’acciaio cromato nei profili e nel logotìpo, composto con il carattere ITC Blair ritoccato, enfatizza la modernità e la vocazione tecnologica”. logo alfa romeo 2015

Non sono stati toccati (e non si potrebbe farlo data la forte connotazione che hanno) gli elementi storici dello stemma: la croce e il serpente. Ma quest’ultimo, oggetto da sempre di continue rivisitazioni grafiche, appare oggi ancora più fiero e più prominente.

Un nuovo, inedito, unico sfondo cromato sostituisce il tradizionale fondo bianco e azzurro delle precedenti versioni e aiuta a simulare una incisione a sbalzo.

Via anche la doratura proposta da Pino Tovaglia nella versione anni Settanta del logo.

Leggere a ritroso la storia di brand famosi e dei loro loghi è sempre utile. Non solo per cercare spunti in chi ha trovato successo, ma anche e soprattutto per fare tesoro della loro esperienza. E qui abbiamo visto come elementi fortemente connotativi che racchiudono da sempre la brand identity di Alfa Romeo, non sono mai, mai stati cambiati in più di 100 anni di storia.

Vuoi conoscere la storia di un altro logo di successo? Leggi l’evoluzione del marchio Apple, in questa panoramica di AddLance.

Ti potrebbe interessare anche…

Peugeot nuovo logo: il restyle che vince

Peugeot nuovo logo: il restyle che vince

Stai pensando che il tuo logo non funziona? Ti presentiamo Peugeot nuovo logo: il restyle che vince perché rilancia alla grande una casa automobilistica datata. Leggi subito come è andata per il brand francese e come si è arrivati al logo Peugeot 2021. Peugeot,...

Logo Milano Cortina 2026, torna il grande sport

Logo Milano Cortina 2026, torna il grande sport

Con il Logo Milano Cortina 2026 torna il grande sport italiano nel mondo! La grafica è legata a una mission precisa, come ogni logo che si rispetti: scopri subito cosa c'è dietro il concept del marchio, le grafiche che hanno portato, un po' tra le polemiche, alla...

Logo Inter, la potenza (commerciale) dell’acronimo

Logo Inter, la potenza (commerciale) dell’acronimo

Ti chiedi quanto conti il logo per una squadra di calcio? Tanto, soprattutto se è una squadra vincente! Scopri tutto su un simbolo che spacca: il logo Inter. Un acronimo riuscitissimo dalle alte potenzialità commerciali e non. Logo Inter, come nasce l'acronimo più...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This