Chiama un Tecnico competente in acustica ambientale 

tecnico competente in acustica ambientale certificazione acustica

Nel 2022 i diritti dell’ambiente entrano nella Costituzione. Parola d’ordine: salvare il pianeta inquinando di meno. Datti da fare, scopri 3 motivi per chiamare un Tecnico competente in acustica ambientale: fai meno rumore e alzi il volume dei tuoi affari.

Diritti dell’Ambiente, migliora i tuoi affari salvando il pianeta

Da febbraio 2022 la tua attività decolla, ma inquinando molto meno di prima: lo dicono i nuovi articoli della Costituzione che hanno introdotto la riforma sui diritti dell’ambiente. I soggetti interessati sono:

  • Gli animali
  • La biodiversità
  • La sostenibilità ambientale delle attività.

Ora più che mai le attività pubbliche e private non devono creare danno alla salute e all’ecosistema. Grazie alla riforma, infatti, i giudici hanno l’appiglio per decidere sanzioni e condanne verso chi non rispetta gli articoli. Ti chiedi quali sono? Nel dettaglio vengono rafforzati due articoli già esistenti della Costituzione, cioè:

  • L’art. 9 sulla tutela del patrimonio paesaggistico e storico-artistico della Nazione. Con la riforma si allarga all’ambiente, alla biodiversità, agli ecosistemi e agli animali
  • L’art. 41 sulla tutela della salute e dell’ambiente da parte dell’economia. In parole povere, qualsiasi attività produttiva e lavorativa deve rispettare la società e le risorse ambientali che usa.

Hai dubbi su questa rivoluzione, pensi che possa tarpare le ali alla tua attività? Niente di più sbagliato! Fatti furbo, il rispetto della salute ambientale e umana oltre a salvare il pianeta (che è la cosa più importante) è una carta vincente per il marketing aziendale. Ecco perché:

  • Porta la brand reputation al top, con grande impatto sui consumatori e aumento della fidelity
  • Mette in discussione una visual identy del brand un po’ appannata; l’occasione è buona per riprogettarla e battere i competitor che hanno preso il sopravvento
  • Costruisce intorno ai tuoi prodotti una campagna pubblicitaria coi fiocchi.

La nuova sfida green ti convince, aderisci con entusiasmo, ma non sai da dove cominciare? Sappi che facendo meno rumore sul pianeta riesci a fare un gran chiasso sul mercato: se vuoi saperne di più leggi di seguito le mosse eco-friendly che sbaragliano la concorrenza, facendoti guadagnare.

Leggi anche Rifacimento impianti elettrici: mini-guida rapida

Sfida i competitor, diventa eco-friendly ingaggiando un tecnico ambientale

certificazione acustica

La rivoluzione green in Italia è partita con la riforma Costituzionale dei diritti dell’Ambiente. L’economia nazionale non trascura più la tutela del pianeta e della salute. La cosa ti sembra giusta, in più sfrutti il trend come carta vincente per la tua attività. Ti consigliamo, quindi, di ingaggiare un tecnico ambientale che:

  • Misuri con strumenti ad alta tecnologia l’impatto della tua attività sull’ambiente e sulla salute delle persone, ricavando dati precisi
  • Verifichi che i dati rispettino le leggi in vigore sulla tutela ambientale dall’inquinamento, per ciò che riguarda:
  1. il terreno
  2. l’aria
  3. l’acqua
  4. l’illuminazione
  5. l’acustica, cioè il rumore.
  6. scrive una relazione completa sulle verifiche effettuate, allegando i dati
  • Asseveri che c’è il rispetto delle leggi di tutela oppure segnali il mancato rispetto.
  • Consigli delle soluzioni tecniche per mettersi in regola in caso di inquinamento in uno o più dei settori.

Tutto chiaro: solo un tecnico ambientale professionista certifica legalmente che la tua attività non inquina. Oppure, se le cose non vanno per il verso giusto, ti dà soluzioni tecniche per non inquinare. Col pedigree di azienda green il tuo lavoro entra a testa alta nella lista delle attività eco-friendly.

E’ la marcia in più per conquistare le nuove generazioni di consumatori ecologisti, in netto aumento sul mercato. Per esempio, sei sicuro di rispettare tutte le regole sull’inquinamento acustico? Purtroppo è un aspetto molto trascurato dalle attività economiche. Leggi di seguito 3 motivi per chiamare un tecnico competente in acustica ambientale, che abbassi il volume ma alzi i guadagni aziendali.

3 Motivi per chiamare subito un Tecnico competente in acustica ambientale 

certificazione acustica per concerto

I diritti del pianeta sono entrati nella Costituzione. Ora puoi sfruttare il vantaggio di un’attività eco-friendly per battere i competitor sul mercato, rispettare l’ambiente e la salute. E’ il momento di ingaggiare un tecnico competente in acustica ambientale, che faccia un’indagine sul rumore prodotto dalla tua attività, fornendoti una certificazione acustica. E’ un documento dove dichiara che sei in regola con le emissioni sonore inquinanti: secondo le statistiche del 2021, infatti, in Europa 113 milioni di persone vivono esposti al rumore del traffico con valori di almeno 55 decibel, mentre 22 milioni subiscono il rumore ferroviario, 4 milioni quello del traffico aereo e 1 milione quello delle attività industriali.

L’EEA (European Enviroment Agency) nel suo report del 2021 dichiara che l’esposizione al rumore ambientale produce 12.000 morti premature all’anno e 48.000 nuovi casi di cardiopatie ischemiche. Non basta: 22 milioni di persone soffrono di forte fastidio cronico e 6,5 milioni di forti disturbi cronici del sonno. Insomma, ce n’è abbastanza per capire che l’inquinamento acustico va tenuto sotto controllo. Hai ancora dubbi, vuoi sapere se la tua attività è concorre al problema? Ti diamo 3 motivi per rispettare i limiti di inquinamento acustico.

1) Se progetti un’opera pubblica o un’infrastruttura (un ponte, una strada)

Il D.P.R. 227/2011 ti chiede la VIA (Valutazione di Impatto Ambientale), redatta da un tecnico ambientale abilitato per le attività a rischio di impatto acustico esagerato. La VIA certifica che il tuo progetto rispetta il piano di zonizzazione acustica del Comune in cui realizzi l’opera, evitando che venga bocciato.

2) Se gestisci una discoteca, un circolo ricreativo, un bar, un ristorante

L’estate si avvicina e vuoi organizzare eventi all’aperto con musica ad alto volume: la certificazione acustica è necessaria per non avere brutte sorprese. Il tecnico competente in acustica ambientale:

  • Verifica l’acustica, la normativa e i limiti
  • Calcola i decibel che emetti durante l’evento, cioè fa una relazione di previsione acustica
  • Ti prescrive le misure per stare al di sotto del limite ammesso, pena una multa salata dell’ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambientale).

3) Se hai una fabbrica o un laboratorio con macchinari rumorosi

Ad esempio un frigorifero, una pressa, una macchina tipografica, ti metti al sicuro da chiusure forzate e blocchi di produzione, procurandoti una certificazione acustica. Che diventa anche un fiore all’occhiello della tua attività eco-friendly, da esibire ai clienti.

Ultimo consiglio: comunica al tecnico ingaggiato ogni cambiamento di programma della tua attività per aggiornare la relazione di previsione acustica. Quello che certifica è frutto di misurazioni scientifiche che non possono essere sempre uguali in tutti i casi.

Ora che hai lo spirito green, fai meno rumore (e aumenti i clienti) con la tua attività: cerca subito un tecnico competente in acustica ambientale su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Firma digitale cos’è e quando serve ai freelance

Firma digitale cos’è e quando serve ai freelance

La firma digitale cos'è? Quando si usa? Se ti è stato chiesto di usare la firma digitale e sei un freelance, ecco quello che devi sapere. Dai programmi per creare firme digitali, al costo al come firmare digitalmente i documenti (e quali). Leggi di più nel nostro...

3 Cose da sapere per fare subito una micro impresa  

3 Cose da sapere per fare subito una micro impresa  

Vuoi aprire una nuova attività? Ecco cosa devi sapere per realizzare subito una micro impresa. Che cosa si intende per micro impresa, prima di tutto? A differenza di una piccola impresa (che ha altre caratteristiche), una micro impresa ha meno di 10 dipendenti e un...

Fare produzione musicale da freelance: 3 mosse per vendere

Fare produzione musicale da freelance: 3 mosse per vendere

Vuoi entrare nel mercato della musica? Occhio a non prendere una stecca! Lascia perdere l'improvvisazione, scopri come fare produzione musicale da freelance: 3 mosse per vendere sul mercato del 2022 con gli strumenti giusti. Impara a fare produzione musicale e...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This