I 3 lavori Freelance più richiesti negli ultimi 3 mesi (marzo – aprile – maggio 2020)

Ecco una rassegna dei lavori richiesti ai freelance più richiesti nella prima parte del 2020, basati sulle richieste dei clienti su AddLance tra marzo e maggio.

Come è logico, il periodo è stato pesantemente condizionato dal lockdown per l’emergenza Coronavirus, e ciò che abbiamo rilevato su AddLance ci dà uno spaccato non solo sul mondo dei freelance ma anche sullo spirito di iniziativa e di reazione di tutto il tessuto economico italiano.

I nostri dati ci dicono infatti che gli imprenditori italiani non hanno perso tempo, si sono dati immediatamente da fare per affrontare la situazione cogliendone ogni opportunità possibile.

Vediamo dunque i servizi più richiesti del periodo.

1. Social Media Manager – Gestione Account Facebook e Instagram

Farsi conoscere, ribadire la propria presenza e radicare l’azione sul territorio sono preoccupazioni cogenti in periodo di crisi. Interpretiamo così l’aumento delle richieste per “Social Media Manager” e “Gestione account Facebook/Instagram”.

In particolare, abbiamo rilevato come la richiesta si stia progressivamente orientando verso figure “ibride”, capaci di gestire il lato social sia dal punto di vista contenutistico/organico, di relazione e pubblicitario, con la capacità anche di curare attività di content marketing per i blog aziendali.

2. Ecommerce

Realizzare un ecommerce è un’operazione impegnativa che necessita preparazione e un’attenta pianificazione. Per questa ragione il piccolo-medio imprenditore lascia spesso passare molto tempo tra l’idea e l’implementazione.

La necessità di canali di vendita alternativi del periodo ha evidentemente sciolto molte riserve e indotto gli imprenditori a fare i primi passi concreti verso i sistemi digitali di scambio.

3. App per consegne a domicilio

Il settore HORECA è stato uno dei più colpiti dal lockdown ed è un noto fatto di cronaca che molti ristoratori siano corsi ai ripari riconvertendosi con le consegne a domicilio. Le App per automatizzare il processo di ordinazione hanno permesso agli operatori di settore non solo di velocizzare e razionalizzare i flussi, ma anche di fidelizzare il rapporto con la clientela.

Il ruolo dei freelance in questa fase critica per il Paese è stato di fondamentale importanza: anche grazie a loro, infatti, molti imprenditori sono stati in grado di reagire velocemente e con efficacia alle nuove e improvvise esigenze.

Quelli qui sopra sono le tipologie di servizi richieste più di frequente, ma sono molti altri gli ambiti in cui i freelance hanno dato il loro supporto strategico, pensiamo a al design grafico, la scrittura di contenti, e l’architettura di interni, solo per citarne alcuni.

Ti potrebbe interessare anche…

3 Idee per il Facebook aziendale

A corto di idee su cosa pubblicare su Facebook aziendale? Leggi qui i nostri suggerimenti! E con l'aiuto di un social manager competente, vedrai che il tuo profilo aziendale Facebook sarà veramente a prova di bomba. Non lasciare nulla al caso, perché i "futuri"...

7 Consigli per gestire il tempo in modo efficace

Lavori da freelance online, da un po' di tempo accusi stress da troppo lavoro. Ma è davvero così? Non è facile gestire il tempo in modo efficace e produttivo: segui i nostri consigli per riuscirci alla grande senza rinunciare a guadagni e relax. Stress del freelance,...

Marketing Funnels esempi che funzionano (e che puoi usare subito)

Se sei stato ingaggiato per creare un imbuto di marketing, ma sei a caccia di idee e suggerimenti, leggi qui! Non tutti i funnel sono uguali: ecco, tra i marketing funnels esempi che funzionano e che, ovviamente, puoi proporre subito ai tuoi clienti. Personalizzarli,...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This