Aprire Partita IVA: 3 motivi per “rinunciare” alle prestazioni occasionali

aprire partita iva prestazioni occasionali

Tante, troppe persone, ancora oggi, ritengono che aprire una Partita IVA sia una scelta azzardata, se non addirittura una follia. Vuoi una conferma? Prova a raccontare, durante una cena con i parenti o una rimpatriata con i tuoi ex compagni di scuola, del tuo nuovo progetto imprenditoriale… e sarà impossibile non notare le reazioni dei tuoi interlocutori.

Ma, quindi, aprire Partita IVA è davvero una mossa sbagliata?

A nostro avviso, la risposta è: no.

Al contrario, rimandare in là nel futuro l’apertura della Partita IVA, preferendo ad essa altri strumenti “tappabuchi”, come le prestazioni occasionali, è economicamente svantaggioso.

Anzi, è proprio una decisione errata… non solo dal punto di vista economico.

Non ci credi? Ecco, allora, tre motivi per cui aprire Partita IVA ti farà risparmiare stress e denaro e, soprattutto, darà una svolta positiva alla tua attività professionale o d’impresa.

1) Durata illimitata e zero preoccupazioni

I “sostenitori” della prestazione occasionale, spesso, omettono questo piccolo dettaglio: per legge, essa può essere utilizzata soltanto per collaborazioni di breve durata e di carattere “episodico”. Il che, tradotto in parole semplici, significa: non ripetute nel tempo.

La durata massima consentita, infatti, è di 30 giorni per anno solare per ciascun committente, terminati i quali vi è l’obbligo di regolarizzare l’attività, in quanto non più “occasionale”, ma abituale e continuativa. Ma non è tutto: anche qualora la nostra ipotetica collaborazione non sforasse i trenta giorni, se essa tende a ripetersi (ad esempio: ogni primo week-end del mese o una volta alla settimana per alcuni mesi di fila) il requisito verrebbe, comunque, meno. Ma, allora: conviene davvero sottostare a simili limitazioni?

Aprire Partita IVA equivale a svincolarsi, una volta per tutte, da qualsiasi ostacolo temporale. La collaborazione prosegue per oltre un mese? Che dire: ben venga!

Inoltre, basta individuare la giusta soluzione in fatto di assistenza fiscale – vedi, ad esempio, Fiscozen – per liberarsi da ogni tipo di preoccupazione, sia in termini economici, sia di impegno e risorse da “investire” nella gestione dei vari adempimenti.

2) Deduzione spese e pagamento contributi

Lavorando con le prestazioni occasionali, ovvero senza aprire Partita IVA, entro una certa soglia di incassi – ossia 5.000 euro – non sei tenuto ad iscriverti alla Gestione Separata INPS, né puoi versare – anche solo in minima parte – i tuoi contributi previdenziali.

Se, invece, superi questo limite, oltre ad essere obbligato ad effettuare l’iscrizione, sei chiamato a versare dei contributi – il cui importo risulta per 2/3 a carico del committente e per 1/3 a carico del prestatore – calcolati con un’aliquota molto più alta rispetto a quella applicata ai liberi professionisti “senza Cassa”: 33,72%, contro il 25,98% di questi ultimi. 

Pertanto, nel momento in cui decidi di aprire Partita IVA, ecco per te due grandi vantaggi:

  • possibilità di dedurre le spese (su base fissa, se aderisci al regime forfettario, o con metodo analitico, ossia voce per voce, se assoggettato al regime ordinario semplificato);
  • iscrizione alla GS e contributi previdenziali pari al 25,98% del tuo reddito lordo (o, per le categorie che fanno capo ad una Cassa Professionale, in percentuale anche minore).

3) Approccio professionale e crescita assicurata

Vi è un ultimo aspetto poco “pubblicizzato” che riguarda l’uso della prestazione occasionale: i prodotti o servizi resi mediante questo strumento non possono essere oggetto di promozione, né con metodi tradizionali, né sui nuovi canali di comunicazione.

Detto altrimenti: se lavori occasionalmente come traduttore, copywriter, grafico o altro, non puoi creare un tuo sito web, gestire una pagina promozionale, realizzare biglietti da visita o materiale pubblicitario, pubblicare il tuo portfolio e via di seguito.

Ogni forma di promozione o auto-promozione, infatti, è riservata a chi ha scelto di aprire Partita IVA. Di conseguenza, rimandando via via questo passaggio, di fatto metti i bastoni tra le ruote al tuo stesso business e impedisci alle tue abilità di venire alla luce.

Invece, nel momento in cui decidi di aprire Partita IVA, puoi finalmente dare un approccio serio e professionale alla tua attività. Il che, se unito all’opportunità di operare in franchigia IVA (adottando il regime fiscale forfettario), permette di intercettare facilmente nuovi clienti e conferisce un enorme impulso verso la crescita ed il successo del tuo business!


Se vuoi approfondire la questione e scoprire, nel tuo caso specifico, cosa sia più conveniente tra aprire Partita IVA e continuare ad utilizzare le prestazioni occasionali, puoi usufruire di una consulenza gratuita e senza impegno da parte dei consulenti di Fiscozen.

Clicca QUI per ottenerla.

Ti potrebbe interessare anche…

VoWifi: cos’è e come usarlo in azienda

VoWifi: cos’è e come usarlo in azienda

La tua attività si basa sulla comunicazione, il budget aziendale per le chiamate è mostruoso e devi abbatterlo? La soluzione c'è! Scopri il VoWiFi: cos'è e come usarlo in azienda per ottenere degli ottimi risparmi. Voice over WiFi, ecco perché ti serve davvero Hai...

Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto all’avvocato

Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto all’avvocato

Pensi di essere stato danneggiato e che hai diritto a un risarcimento, ma non sai da dove cominciare per ottenerlo? Eccoti le dritte sul risarcimento del danno e su quando è il caso di chiedere aiuto all'avvocato. Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto...

Regime forfettario: quali sono le sue caratteristiche?

Regime forfettario: quali sono le sue caratteristiche?

Oggi vogliamo discutere del regime forfettario: un regime fiscale agevolato, che il legislatore ha creato per far fronte alle difficoltà delle "piccole Partite IVA". Cos'è, dunque, il regime forfettario e perché tutti ne parlano? Innanzitutto, devi sapere che il...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This