Come fare lo SPID online in 3 passi

Come fare lo SPID online in 3 passi

come fare lo spid online

L’identità digitale è ormai una realtà per tutti, ancor più per i freelance. Se ancora, però, non hai provveduto, ti spieghiamo come fare lo SPID online in 3 semplici passi, comodamente da casa tua. Lo SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale sarà il tuo compagno di viaggio in qualunque occasione: dai pagamenti (Cassa di Previdenza, bollette, F24, ecc.) all’accesso al portale INPS per richiedere le indennità o visionare la propria posizione contributiva. Pronto per ottenere il tuo SPID?

Come fare lo SPID online, passo 1: mettiti comodo e con l’occorrente a portata di mano

Ottenere lo SPID online, senza muoversi da casa è molto semplice a patto di seguire passo passo le istruzioni. E, soprattutto, di avere tutto l’occorrente subito a portata di mano, come gli ingredienti per una torta. Il passo 1 che molti danno per scontato, consiste in questi due punti:

  • Leggi attentamente cosa ti serve per fare lo SPID, prima di iniziare la procedura
  • Prepara a portata di mano tutto quello che può servirti: computer e smartphone in primis.

Una volta che saprai cosa devi fare e come fare lo SPID online sarà davvero rapido. Soprattutto per te che hai una certa dimestichezza (ovviamente!) con gli strumenti e le procedure informatiche. Attenzione: saltare questo passaggio comporterà una grande perdita di tempo, perché non avrai fin da subito chiaro cosa ti serve e non lo avrai a portata di mano al momento opportuno.

L’identità digitale cos’è? Se ancora ti stai interrogando sul tema, questo è il momento per fugare qualunque dubbio. “L’identità digitale è l’insieme delle risorse digitali associate in maniera univoca ad una persona fisica” (fonte: Wikipedia). Questa associazione permette di:

  • Identificare una persona in modo univoco
  • Rappresentare la sua volontà durante le azioni digitali che compie.

Come avrai intuito, quindi, avere le credenziali SPID non è solo opportuno ma è diventato ormai indispensabile. Per ottenere le credenziali SPID dovrai avere a portata di mano le seguenti cose ed essere maggiorenne.

  • Una mail valida   
  • Il tuo smartphone, con il numero che usi abitualmente
  • Un documento di identità in corso di validità (passaporto, carta di identità, patente)
  • Tessera sanitaria e codice fiscale.

Tieni, come abbiamo detto, a portata di mano queste cose e passa subito al punto due.

Come fare lo SPID online, passo 2: scegli il gestore della tua identità digitale

Questo è il secondo passo ed è fondamentale. Esistono gestori di identità digitale gratis e gestori a pagamento. Puoi scegliere tu a quale di questi appoggiarti. Il consiglio? Scegli quello che ti permette di concludere la procedura nel modo per te più semplice. L’Agenzia per l’identità digitale (AGID) rassicura: le credenziali rilasciate hanno tutte la stessa validità

Provider SPID
Provider SPID, elenco non esaustivo

A questo link istituzionale trovi i provider accreditati alla verifica e al rilascio della tua identità digitale. Si specifica la gratuità o meno del servizio e anche il livello di sicurezza e l’area geografica. Come avrai già letto, alcune operazioni online richiedono un livello superiore di sicurezza. Il nostro consiglio è quello di scegliere un gestore che garantisca almeno i livelli di sicurezza 1 e 2 (il massimo attualmente è 3).

Leggi anche Al via la fatturazione elettronica per tutti i freelance (come fare)

Come fare lo SPID online, passo 3: adesso attendi le tue credenziali e hai finito

A seconda del provider che sceglierai, la procedura per ottenere lo SPID online può richiedere differenti passaggi. Il punto chiave è il riconoscimento della persona. La maggior parte dei fornitori, come avrai potuto vedere dal link ufficiale, prevedono un riconoscimento via webcam, con appuntamento concordato. Altri, come Poste ID, attraverso APP o CIE (Carta di identità elettronica).

Una volta che sarà avvenuto il riconoscimento della tua identità e che sarà associato ai documenti che hai fornito al passo 1, non ti resta che aspettare. Riceverai le tue credenziali (username e password) e potrai iniziare ad usare lo SPID per compiere operazioni online. Il tutto senza spostarti mai da casa (o dal tuo studio). Con le Poste, se preferisci, puoi fare tutto allo sportello. Oppure, avvalerti di intermediari che possono sbrigare la pratica per te, a pagamento. Ma non c’è necessità di ricorrere ad intermediari a pagamento se hai un minimo di dimestichezza con le tecnologie digitali. E naturalmente ne avrai, se sei un lavoratore freelance!

Dove puoi usare le tue credenziali SPID nuove nuove

Con lo SPID, il sistema di identità digitale, potrai accedere a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione. Puoi usare l’accesso SPID anche in tutte quelle aziende che lo hanno scelto come strumento di autenticazione per accedere ai propri servizi. In particolare, puoi:

  • Inoltrare richiesta di bonus e indennità
  • Pagare tasse e tributi
  • Consultare l’estratto conto contributivo
  • Prenotare una visita medica (con e senza SSN)
  • Accedere ai servizi postali e di home banking
  • Accedere al 730 online.

‘’elenco ovviamente non è esaustivo. Non solo: grazie allo SPID potrai accedere ai servizi online di tutti quei paesi della UE che hanno aderito al nodo eIDAS italiano. Conserva le tue credenziali con cura per facilitare ogni accesso e tieni sempre il tuo smartphone a portata di mano per favorire l’autenticazione. Buon lavoro!

Ti potrebbe interessare anche…

Come scegliere la migliore posta Pec

Sei un freelance e vuoi sapere come scegliere la migliore posta Pec? Leggi qui. In questo post di spiegheremo cos'è il domicilio fiscale e perché devi avere un indirizzo di posta certificata (a pagamento o pec gratuita). Posta pec: leggi qui prima di aprire la tua...

7 Consigli per gestire il tempo in modo efficace

Lavori da freelance online, da un po' di tempo accusi stress da troppo lavoro. Ma è davvero così? Non è facile gestire il tempo in modo efficace e produttivo: segui i nostri consigli per riuscirci alla grande senza rinunciare a guadagni e relax. Stress del freelance,...

Mini-guida: organizzare il lavoro (se lo devi portare in vacanza)

Lavoro e vacanza, sarebbero un ossimoro, ma ad oggi non siamo più certi neanche di questo. L'articolo che stai per leggere, infatti, parla di come organizzare il lavoro quando sei in vacanza. Perché sempre più spesso i freelance e anche i titolari d'azienda si portano...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This