Come inviare file pesanti, WeTransfer &CO.

inviare file pesanti

Il lavoro di editing, il progetto di Interior Design, il tuo portfolio: sei pronto per l’invio dei file, ma hanno dimensioni pazzesche e non ci riesci! Non disperarti: leggi come inviare file pesanti, strumenti come WeTransfer ti aiutano, se segui le nostre dritte!

Vuoi spedire file pesanti ma non riesci? 5 errori da evitare

Sei contento di aver finito nei tempi giusti il tuo lavoro e vuoi subito spedirlo al cliente o al capo per fare bella figura e riscuotere il compenso. Tutto va per il verso giusto, li hai già in formato digitale. Ma al momento di inviare i file via mail, l’incubo: un messaggio ti avverte che non si può fare, perché la loro dimensione è eccessiva. Il primo consiglio che ti diamo è di non ridurti all’ultimo momento per inviarli. Ecco gli errori più comuni che impediscono il trasferimento file e come puoi evitarli:

  • Il disco rigido del PC è pieno. E’ un grosso errore. Ricorda che lo spazio sul disco rigido permette anche per le operazioni di invio. Tieni sgombro quello che ti serve, cancellando il superfluo. Lo stesso vale per la memoria del dispositivo mobile, se lavori con quella
  • Hai archiviato file pieni di elementi inutili che li appesantiscono. Impara ad alleggerirli a lavoro ultimato: se usi Autocad hai il comando “Purge” per togliere gli elementi di disegno in più. Se usi Sketchup, e importi file più grandi di 20Mega, hai i plug-in aggiuntivi per buttarli via quando non servono più. Usa invece il comando di compressione “Zip” per i file di testo dopo averli raccolti in una cartella
  • Hai usato una compressione sbagliata e il file non si apre: se stai trasferendo file musicali o video, scegli il “RAR” invece di “ZIP”, perché usa un algoritmo di compressione migliore. Riduce la perdita di dati e il danneggiamento dei file
  • Non sai le dimensioni reali di ciò che invii. Dopo la compressione della cartella o l’alleggerimento del file, dal comando  “Proprietà” (tasto destro del mouse) puoi conoscere le nuove dimensioni. Calcola la dimensione totale, in modo da non avere brutte sorprese
  • Non conosci la differenza tra Kb, MB e GB: sono le unità di misura delle dimensioni dei file, di qualsiasi formato. La loro quantità genera la pesantezza. Inviare 20 MB è una faccenda meno complicata rispetto ai 10 GB. Se abitualmente non vai oltre i Mega può bastarti un invio gratuito. Invece, se trasferisci molti Giga lo trovi quasi sempre a pagamento.

Sapere come inviare file di grandi dimensioni ti sembra ancora un problema? Ti serve una piattaforma dove puoi metterli a disposizione del destinatario, che li recupera in un certo lasso di tempo. Qualsiasi sia la dimensione. Se vuoi sapere come inviare file pesanti, WeTransfer &Co. sono le piattaforme che ci vogliono per te. Leggi subito come funzionano.

Come inviare file pesanti: le piattaforme che ti aiutano

Hai capito che i tuoi file risultano pesanti da trasferire se sono troppo grandi. Ora sai come fare per comprimerli al massimo, riducendo la loro pesantezza. Di cosa hai bisogno per inviarli ai destinatari?  Se il tuo file è già disponibile su Internet, puoi condividere il collegamento con loro. Significa che se il file si trova solo nel disco rigido del tuo PC e tu sei l’unico proprietario, ti serve una piattaforma di archiviazione cloud per caricarlo e generare un link. Cliccandoci su consenti il download a tutti i destinatari, qualsiasi siano le dimensioni. Ci sono però due fattori che devi considerare:

1) La privacy e la sicurezza dei dati

Se la piattaforma non offre una protezione dei tuoi file rischi che il web se ne impossessi. Meglio di no, trattandosi di un lavoro importante o dati personali. Ma la maggior parte dei migliori servizi di cloud storage oggi disponibili sono completamente protetti e gestiscono perfettamente la privacy degli utenti.

2) I costi mensili del servizio

I costi mensili del servizio cloud di condivisione sono alti, in base ai requisiti che scegli. Ma molti offrono spazio di archiviazione gratuito, per archiviare e condividere file di grandi dimensioni su Internet. A condizione che non superi un certo limite.

Vuoi scoprire una delle piattaforme cloud storage gratuite più usate? Si chiama WeTrasfer. Forse ne hai sentito parlare tanto, ma non hai mai provato a usarla. Ora ti spieghiamo gli step punto per punto.

Leggi anche Servizi Cloud: cosa sono e perché servono

Inviare file grandi: WeTransfer come funziona?

Per inviare file grandi, uno dei programmi più usati si chiama WeTransfer. In 6 punti, ecco spiegato sinteticamente come puoi utilizzarlo anche tu:

  • Puoi usare un browser o una app
  • Calcola le dimensioni e il numero dei destinatari: invii documenti fino a 2GB  a 20 indirizzi email
  • La usi sia da PC che da smartphone e tablet
  • Trasferisci una cartella ZIP o RAR, oppure i file uno per uno: è WeTransfer a raccogliere i documenti in un unico blocco
  • Ti bastano una connessione Internet, l’indirizzo e-mail tuo e quello dei destinatari. Poi vai sul sito wetransfer.com e senza fare alcuna iscrizione o registrazione clicca su “Accetto”
  • Entra nella schermata con le 4 opzioni:
  1. Aggiungi file (quelli da inviare)
  2. Invia una e-mail (quella del destinatario)
  3. La tua e-mail
  4. Messaggio (una comunicazione al destinatario da parte tua)
  • Inseriti tutti i dati e poi scegli il tipo di download (a mezzo e-mail o link)
  • Clicca su “Trasferisci”
  • Controlla l’indice della percentuale di caricamento in corso.

Completato il trasferimento, il destinatario riceve una e-mail a tuo nome con il link per il download dei file con WeTransfer. Il link in questione dura 14 giorni, dopodiché i documenti che hai caricato vengono automaticamente distrutti dalla piattaforma.

Se WeTransfer ti sembra semplice ed economico,sappi che non è l’unica soluzione. Non accontentarti: leggi di seguito le alternative e scegli la piattaforma giusta per le dimensioni dei tuoi file!

Leggi anche 7 Utili alternative a Drop-box

Altre 7 piattaforme di trasferimento file tra le più usate

WeTransfer ti aiuta, ma non soddisfa del tutto le tue esigenze per il trasferimento dei file. Magari per le dimensioni oppure per i tempi di invio. Abbiamo scelto le piattaforme cloud storage che se la cavano lo stesso a meraviglia:

1) Google Drive

Si tratta di una vecchia conoscenza. Puoi trasferire 15 GB gratuitamente sfruttando il tuo account Google. Puoi accedere tramite il sito Web o con app con funzionalità offline per computer Windows e macOS e smartphone e tablet Android e iOS.

2) Microsoft OneDrive

Praticamente la gemella. Gestita da Microsoft come parte della sua suite di servizi Office Online. Però offre un trasferimento di file di grandezza più limitata: solo 5 Giga.

3) Amazon Drive

E’, come dice il nome stesso, un servizio file di Amazon: il trasferimento è sicuro, include backup di file, condivisione e stampa di foto, con un account Amazon. Siamo però solo sui 5 GB di spazio gratuito.

4) Dropbox

Si tratta di un altro servizio di cloud storage molto noto e utilizzato. Per caricare, accedere e inviare file tramite app per siti Web o computer Windows, macOS e Linux o con app mobili per smartphone e tablet iOS, Android e Windows Phone. Occhio, solo 2 GB di spazio di archiviazione gratuito!

5) Telegram

Come WhatsApp, ti permette la messaggistica istantanea ma ti fa inviare file fino a 2 GB di grandezza. Da prendere in considerazione per un invio smart.

6) SendTransfer

Non pone un limite al numero di file che puoi inviare e non c’è nemmeno limite al numero di destinatari. Inoltre  invia file di grandi dimensioni fino a 10 GB ad amici, familiari e colleghi.

7) Masv

E’ un servizio di trasferimento file progettato apposta per file video di grandi dimensioni, file grafici e altri trasferimenti impegnativi dei professionisti. Usa 160 server in tutto il mondo per offrire una velocità di invio più elevata possibile. È un servizio a pagamento ma economico, che ti offre una prova gratuita di sette giorni con 100 GB.

Conclusioni

come inviare file pesanti

Ora che sai tutto sui vantaggi di WeTransfer & Co. puoi inviare file pesanti ai tuoi clienti ed ottenere tutti gli ingaggi che vuoi.

Ti potrebbe interessare anche…

Mansioni Segretaria: ecco Cosa fa un’Assistente

Mansioni Segretaria: ecco Cosa fa un’Assistente

Stai pensando di assumere una segretaria amministrativa o di front-office? Magari in outsourcing con un ingaggio freelance? E' un'ottima idea che ti solleverà di molte mansioni e ti permetterà di dedicare più tempo alla gestione della tua azienda o della tua attività...

Il Marketing digitale di successo in pochi (mirati) Step

Il Marketing digitale di successo in pochi (mirati) Step

Raluca Enache Raluca Enache, originaria della Romania, vive stabilmente in Italia dove svolge la sua attività freelance di esperto in marketing digitale. In modo molto schietto e sincero e senza tanti giri di parole, snocciola subito cosa sapere dell'online marketing...

Spot pubblicitari, il rapporto tra cliente e freelance

Spot pubblicitari, il rapporto tra cliente e freelance

Paolo Goglio Paolo Goglio, in una giornata di pioggia battente, camminando per strada, ha rilasciato ad AddLance questa intervista. Operatore di riprese video outdoor, esperto di video comunicati flash, ha parlato con noi di spot pubblicitari e di video spot...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This