Costo sito e-commerce: mini-guida da seguire

costo sito e-commerce

Vuoi lanciare un’attività di e-commerce ma hai paura di sforare il budget? Sappi che è l’impresa vincente del 2022! Per questo ti diciamo tutto sul costo sito e-commerce: leggi la nostra mini-guida da seguire e parti col tuo shop online guadagnando alla grande.

Costo sito e-commerce, ecco perché nel 2022 non fa paura

Hai deciso di avviare uno shop online di prodotti o servizi, ma sei a digiuno di notizie sul costo. Non vuoi rischiare un investimento sbagliato o sforare il budget? Ti consigliamo di rompere gli ormeggi e imbarcarti subito in questa avventura:  l’e-commerce nel 2022 è vincente, per 5 motivi:

  1. Nel primo trimestre del 2021 nel mondo è aumentato del 58% rispetto al 2020 e la crescita continua. Le statistiche Nielsen dicono che nel 2022 le vendite globali di e-commerce supereranno i 400 miliardi di dollari
  2. L’Italia ha registrato un incremento del 78% balzando al quarto posto tra i Paesi con il maggior aumento di vendite online. Statista calcola che gli italiani amanti dell’e-commerce sono 38 milioni (il 62% della popolazione). La stima è che nel 2023 raggiungeranno i 41 milioni
  3. Rispetto al retail fisico uno shop online ha zero costi di gestione (parliamo di affitto location e stipendio dei dipendenti)
  4. Grazie ai costi di gestione azzerati, il prezzo dei prodotti che vendi online  è più conveniente rispetto a quello dei prodotti venduti offline. Significa maggior guadagno per te!
  5. Lo shop online 2022 è supportato dalla strategia di marketing multicanale, cioè il tuo sito e-commerce riceve un assist da negozi, direct mail, email, dispositivi mobili, social. Questa strategia spinge il cliente a comprare il tuo prodotto sfruttando più canali, assicurandoti il guadagno in ogni caso.

Sai che la vendita online è l’attività ideale per te, ma ti frena l’ansia per il costo di un e-commerce? Niente paura, ti aiutiamo noi a calcolarlo dicendoti tutto quel che devi sapere sul costo sito e-commerce. Comincia con la check list delle voci necessarie a mettere su una vendita online che si rispetti:

  • Dominio
  • Piattaforma digital di commercio elettronico che può essere:
    • open source
    • closed source
    • SaaS
  • Design che può essere:
    • personalizzato
    • a tema cioè Template
  • Hosting
  • Sviluppatore del sito per:
    • contenuti (esempio foto e descrizioni dei prodotti)
    • creazione di plug-in e app mancanti
  • Installatore per le integrazioni:
    • con il software gestionale
    • per l’invio delle email transazionali
    • tra spedizioni e piattaforma
  • Consulente di marketing e SEO per l’ottimizzazione
  • Gateway bancario per i pagamenti
  • Agenzia di spedizioni.

Ti sembra terribilmente complicato, vuoi sapere quali sono esattamente i costi e-commerce in cifre di ogni voce. Sappiamo che hai bisogno di certezze per stare più tranquillo: continua a leggere e avrai in dettaglio la risposta alla tua domanda.

Costo sito e-commerce: mini-guida anti-spreco

costo sito e-commerce 2

Hai le idee chiare sui tuoi progetti del 2022: aprire uno shop online! Ma ti assillano i dubbi sul budget da investire. Supera questo gap, ecco i costi e-commerce in cifre reali della nostra mini-guida:

1) Dominio 

Il dominio è il riferimento in Rete del tuo sito web e-commerce, cioè l‘indirizzo permanente del tuo negozio online. Il suo prezzo dipende da vari fattori, tra cui:

  • il registrar (fornitore) dal quale lo compri
  • il TLD del tuo nome di dominio (.com è il più gettonato).

Il costo di un dominio oscilla tra i 10 e i 100 Euro all’anno e va rinnovato ogni anno.

2) Piattaforma di e-commerce

Fondamentale, perché il tuo cliente online inoltra un ordine di acquisto del prodotto o del servizio usando un carrello elettronico. Il software di gestione dell’acquisto non è altro che la piattaforma di commercio elettronico, con tutti i contenuti sui prodotti da acquistare. Può essere di 3 tipi:

  • e-commerce open-source
  • e-commerce closed-source
  • e-commerce SaaS – Software as a Service  (che include l’Hosting).

Leggi anche Piattaforme e-commerce, quale scegliere? 4 A Confronto

Il costo di gestione della piattaforma di e-commerce dipende:

  • dalla quantità di prodotti che hai messo in vendita
  • dal tipo di e-commerce che pratichi (verticale oppure orizzontale)

Occhio, dal tipo di  piattaforma dipendono altre due voci di costo, che sono:

3) Il Design

Cioè l’aspetto estetico del tuo sito. Se ne occupa un professionista web designer e prevede le opzioni:

  • personalizzato
  • template cioè “a tema”; questa opzione ha 3 tipologie, a costi diversi, che sono:

a. creato su misura, opzione obbligata se scegli di usare piattaforma closed-source. Il costo dipende dal numero di layout grafici da realizzare, dal modello di Usabilità e Mappa di Navigazione, dal numero di pagine e delle lingue del sito

b. personalizzato, partendo da un template basic, cioè sfrutta un tema già esistente e lo modifica. In linea di massima l’azienda che sviluppa il tema di base è diversa da quella che lo personalizza

c. commerciale, opzione preferibile in fase di start-up.

Il costo di una piattaforma e-commerce, sulla base di quanto detto, può aggirarsi tra i 20 e i 3000 Euro al mese.

4) Hosting

E’ il motore dello shop online, necessario per l’accesso dei clienti al tuo sito e-commerce. Hai 2 opzioni:

  • sito web di e-commerce con Hosting autonomo
  • sito web di e-commerce su piattaforma che include l’Hosting

Il costo è un canone mensile che va da 1,99 a 10,79 Euro al mese.

Tutto chiaro finora, ma i costi sito e-commerce non finiscono qui. Per una vendita che funzioni ti servono professionisti esperti del settore che ti aiutino soprattutto in fase di decollo. Vai subito alla cifra finale, comprese le voci delle loro prestazioni.

Costi e-commerce, la cifra finale compresi i i professionisti che ti aiutano

La nostra mini-guida ti è stata utile: sai finalmente quanto vale il tuo investimento nello shop online. Ma attenzione: alla cifra finale mancano ancora le voci di spesa dei professionisti che ti aiutano a battere i competitor. Ecco chi sono e quanto costano:

1) Sviluppatore

Se il Design è ciò che i consumatori vedono visitando il tuo shop online, lo sviluppo riguarda molti altri servizi gestiti da un esperto Sviluppatore che:

  • carica descrizioni e immagini dei prodotti
  • implementa e / o personalizza il sistema di check-out
  • crea un plug-in oppure un’App personalizzata
  • personalizza il codice del sito Web.

Lo Sviluppatore ideale ha esperienza di shop online, creando App, plug-in ed estensioni che battono la concorrenza, ma influenzano molto il costo e-commerce. Sono opzioni necessarie se la piattaforma scelta non ti fornisce tutte le funzioni di cui hai bisogno. Insomma, il costo dello Sviluppatore varia in base all’esperienza, alla piattaforma, all’ambito del progetto e alla posizione. Occhio, questo professionista può essere pagato a progetto oppure ad ore di lavoro. Per esempio, il costo a pacchetto della prestazione va dai 349 ai 1099 Euro. La tariffa oraria di sviluppo per un sito basico è di 15-30 Euro/h che aumentano fino a 150 Euro/h per progetti più avanzati. Qui trovi la nostra indagine approfondita con la distribuzione dei prezzi in base ai preventivi inviati su AddLance:

Leggi anche Quanto costa un e-commerce?

2) Installatore

Costruisce siti web di e-commerce dal nulla, fornendo assistenza per completare il lavoro di creazione; lo ingaggi quando ti accorgi che il tuo Sviluppatore ha competenze limitate. L’installatore ti aiuta soprattutto nell’integrazione, cioè mette in comunicazione la tua piattaforma e-commerce con un’altra applicazione che usi per la tua attività di vendita online o anche off-line. Nel dettaglio:

  • nelle Piattaforme open-source ti serve per aggiungere un add-on/plug-in/estensione, se disponibile, oppure scriverne uno ad-hoc
  • nelle Piattaforme closed-source scrive l’integrazione ad-hoc, a meno che il fornitore non l’abbia già
  • nelle Piattaforme SaaS cerca di aggiungere integrazioni che spesso non si possono fare.

Il costo della tariffa di lavoro dell’installatore si avvicina a quello dello Sviluppatore.

3) Consulente di Marketing e SEO

Avere il miglior sito web di e-commerce non ti serve molto senza traffico, servono i visitatori che interagiscono con il brand condividendo la loro esperienza positiva, moltiplicando i clienti. Per le strategie di marketing online e di posizionamento in Rete del tuo sito e-commerce questo professionista provvede a:

  • contenuti di marketing
  • blogging
  • social media management
  • e-mail marketing
  • Passaparola
  • pay per click (PPC)
  • ottimizzazione SEO

Il Consulente marketing e SEO ha una tariffa che va dai 50 ai 250 Euro all’ora.

Infine, non puoi fare a meno delle funzioni pratiche di vendita online (e dei loro costi):

4) Gateway bancario

I tuoi clienti pagano la merce comprata online con la carta di credito; solo con addebito della cifra, infatti, l’ordine si trasforma in acquisto. Il software e-commerce deve comunicare con una banca, alla quale corrispondi pagamenti per:

  • commissioni sulle transazioni
  • uso del gateway di pagamento, parte del software che mette in comunicazione il tuo sito e-commerce con il sistema di pagamento della banca.

Questi costi dipendono dalle condizioni offerte dall’Istituto Bancario che scegli e sono una percentuale sulla cifra degli acquisti; variano da un minimo di 0,10% a un massimo di 2,06% .

5) Agenzia di spedizioni

Nella vendita di un prodotto fisico la spedizione è fondamentale, sia per gli acquisti, sia per i resi (che sono davvero tanti). Ha un costo molto variabile, riferito ad un carnet di spedizioni emesso dal Corriere Espresso basato su:

  • quantità di spedizioni mensili
  • dimensioni dei pacchi
  • numero di referenti destinatari
  • area geografica di destinazione.

Per l’Italia il costo della singola spedizione parte dai 6 Euro per un pacco da 3Kg, fino ai 17 Euro per un pacco da 32 Kg. Un carnet invece va dai 160 Euro +IVA per 10 pacchi da 3 Kg, ai 1050 Euro per 75 pacchi dello stesso tipo.

Leggi anche Aprire un e-commerce e gestirlo: chi ti aiuta?

Ora sai che le voci di costo ecommerce sono molto variabili, ma non spaventarti: ricorda che le offerte accorpano i servizi facendoti risparmiare tanto. Per esempio, gran parte delle Piattaforme e-commerce includono nei costi il Dominio, l’Hosting, la consulenza marketing e SEO, che risultano gratuiti. Tieniti forte: per chiarirti le idee abbiamo calcolato per te che il costo medio di un sito e-commerce è una cifra compresa tra gli 850 e i 1400 Euro. Altra buona notizia: sei tu a decidere liberamente di aggiungere opzioni più costose in un preventivo su misura per te.

Conclusioni

La nostra mini-guida ti ha chiarito le idee sul costo sito e-commerce? Se sei sempre dell’idea di aprire uno al più presto, fai subito la prossima mossa e chiedi un preventivo su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Come fare una presentazione PowerPoint efficace

Se stai cercando come fare una presentazione PowerPoint efficace e sai già come usare Power Point, leggi il nostro post. Ti spieghiamo tutti gli elementi che le tue slide devono avere per essere comprese facilmente e ricordate dalla tua audience. Pronto? Presentazione...

Fare digital marketing ora: 3 idee da lavorare subito

Se lavori nel digital marketing sai che l'aggiornamento professionale è importante. Ti proponiamo subito tre idee per lavorare nel marketing in modo competente e aggiornato. Questi spunti non sono validi solo per chi fa il consulente digital marketing di professione,...

Tutte le volte che devi farti inviare un mock up

Mock up, ne senti tanto parlare, ma ti serve davvero nella tua attività? Non fare lo sprovveduto, diventa un modello di perfezione: scopri tutte le volte che devi farti inviare un mock up da un professionista ed mira al top! Sei in fase di start-up di un'attività, ci...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This