Inserzioni Facebook: impostare bene una Campagna in 4 Mosse

11 Lug 2019 | Articoli su Marketing

Inserzioni Facebook - trucchi per impostare la campagnaQuando si parla di impostare una campagna per le inserzioni Facebook, una delle preoccupazioni principali riguarda il budget da destinare alla pubblicità. Chiunque, dal piccolo imprenditore passando per la Web Agency fino al Marketer freelance, vuole essere sicuro che i propri soldi siano ben spesi.

Il successo delle inserzioni Facebook dipende da diversi fattori. È fondamentale saper targettizzare bene il pubblico e produrre contenuto rilevante, ma anche saper impostare bene una campagna avrà un forte impatto sul risultato finale.

In questo post vogliamo mostrarti 4 trucchi che ti permetteranno di ottenere maggiori risultati per le tue campagne sul social di Mark Zuckerberg. Prima, però, guardiamo perché affidarsi a Facebook Ads per il successo della tua attività.

Perché utilizzare le inserzioni Facebook?

Seppur non goda più di buona reputazione dopo il caso Cambridge Analytica, Facebook riveste ancora un ruolo più che fondamentale nella strategia di crescita di qualsiasi attività commerciale. Il motivo sono i numeri del colosso blu: 1,49 miliardi di utenti attivi annui (dato aggiornato a settembre 2018) con picchi di 2 miliardi al mese, ognuno dei quali passa almeno 35 minuti al giorno navigando sul sito web (da ogni dispositivo, desktop e mobile).

Leggi anche Instagram o Facebook per la tua attività?

Il secondo motivo è che la app Facebook e l’integrazione Facebook Messenger sono stabilmente tra le prime 5 scaricate dagli store e su di esse sono nate aziende che sfruttano questo trend creando dei chatbot, essenziali per una buona strategia di marketing. Dato ancora più importante: il 57% degli utenti ammette che i social media influenzano le loro decisioni di acquisto. Con queste cifre è difficile rinunciare ad utilizzare Facebook per raggiungere il proprio pubblico. Adesso andiamo al sodo.

Impostare una campagna Facebook in 4 mosse

1) Programma l’uscita delle inserzioni

L’attivazione di una campagna Facebook standard prevede che questa venga mostrata ininterrottamente per 24 ore al giorno finché è previsto dal piano. Può essere una buona idea per un tempo limitato, per testare l’efficacia di un’inserzione ma non lo è sul lungo periodo. Se lo fai con lo scopo di vendere, sprechi in parte i tuoi soldi perché l’inserzione sarà mostrata anche durante la notte quando sarà visualizzata da molte meno persone.

Ecco quindi l’importanza della programmazione, per evitare di sprecare soldi. Come potrai capire, puoi programmare le inserzioni in modo che vengano mostrate a determinate ore del giorno. Per utilizzare la pianificazione degli annunci devi impostare una data di inizio e una data di fine per la tua campagna e un budget illimitato. La programmazione non è infatti disponibile per le campagne eseguite con budget giornaliero. Una volta impostato, fai click sul pulsante di pianificazione ed otterrai la schermata che segue, dove basta selezionare la fascia oraria in cui visualizzare i propri annunci:

Inserzioni Facebook

Fonte: GoDaddy.com

È chiaro che per ottenere la massima efficacia devi conoscere le abitudini di acquisto del tuo pubblico: se sai che acquista principalmente la sera, programmerai le Ads in modo che, ad esempio, escano dalle 18 alle 22. Se hai un negozio che chiude nel fine settimana, eviterai di pubblicare inserzioni sabato e domenica.

 

2) Crea campagne diverse per dispositivi mobili e fissi

Le inserzioni Facebook saranno automaticamente pubblicate sia su dispositivi fissi che su dispositivi mobili. Abbiamo visto che Facebook e Facebook Messenger sono costantemente tra le prime 5 app scaricate negli store, viene quindi naturale puntare forte sulla creazione di inserzioni per dispositivi mobili. Ma se usi tutto il budget a disposizione, può diventare un problema. Perché se è vero che gli annunci arrivano più immediati all’utente su mobile (generalmente si inseriscono all’interno della bacheca), è altresì vero che le Ads su desktop convertono fino a tre volte di più. Se sei in fase di test conviene creare tipi diversi di campagne su entrambi i dispositivi, per confrontarne i risultati e capire quale converte di più. Inizia in piccolo con piccoli budget per farti un’idea su dove convenga investire di più.

3) Indica dove vengono visualizzate le inserzioni

Di default le tue campagne Facebook verranno visualizzate in tutte le sezioni possibili senza che tu possa definire quanto tempo l’inserzione deve essere mostrata in quella determinata posizione. A meno che tu non usi lo strumento Edit Ad Placements. Anche questo è uno strumento fantastico per fare test e verificare quale posizione è la più performante in termini di risultato. Quando capisci quale di questi funziona meglio puoi puntare il tuo budget sull’inserzione in quella posizione. Puoi vederlo qui:

Inserzioni Facebook

Credits: Shopify

 

4) Imposta la frequenza di visualizzazione

Non dovresti spendere tutti i tuoi soldi per mostrare sempre la stessa inserzione. Fare questo porterà il tuo pubblico ad annoiarsi, si sentiranno pressati dal tuo annuncio. Di default Facebook non ti permette di controllare quanto spesso il pubblico visualizza una tua inserzione, a meno che tu non imposti un obiettivo specifico. E ovviamente non hai il controllo sul budget speso.

Puoi controllare la tua campagna manualmente oppure puoi creare un automatismo per verificare la sequenza tramite il Campaign Manager. Prima di tutto, crea una regola dal menù apposito:

Ads Manager Facebook

Poi scegli la frequenza di visualizzazione, come sotto:

Ads Manager Facebook

Una volta settate le condizioni, premi sul pulsante Crea e il gioco è fatto.

 

In conclusione: non esiste una regola d’oro, testare le campagne è essenziale

Ogni attività ed ogni inserzione sono una storia a sé. Significa che un’inserzione che funziona per un’attività potrebbe non ottenere gli stessi risultati per un’altra. Come ribadito più volte, è essenziale testare per capire quale funziona meglio. Le indicazioni che abbiamo dato in questo post possono essere applicate anche ad Instagram in quanto le campagne di Facebook funzionano anche sull’altro social di proprietà di Mark Zuckerberg, ma se hai a disposizione un ampio budget è sempre bene tenere le due cose separate. Il pubblico di destinazione ha abitudini diverse di navigazione e potresti davvero sperperare un sacco di soldi senza ottenere alcuna efficacia.

Ti potrebbe interessare anche…

Google MyBusiness: come far trovare a tutti la tua attività

Google MyBusiness: come far trovare a tutti la tua attività

Se stai cercando in rete cos'è Google My Business, leggi il nostro post. Ti spiegheremo in poche parole (semplici) come puoi usare questo servizio per far trovare a tutti la tua attività. Scopri di più su Google MyBusiness, il servizio messo a punto da Google per...

Vendi di più grazie al Conversion Marketing!

Vendi di più grazie al Conversion Marketing!

Vendi online? Tieni sempre d'occhio il tasso di conversione per mettere a punto una strategia di marketing profittevole e attuale. Chiedi consiglio al tuo marketer di fiducia e non solo: ecco cosa puoi fare grazie al Conversion Marketing, per i tuoi siti, blog e...

Simboli Twitter, mini guida per usarli subito

Simboli Twitter, mini guida per usarli subito

Hai scoperto da poco Twitter ma non hai tempo per imparare cosa dicono le icone sul display. Non scoraggiarti! Ti sveliamo i simboli Twitter in questa mini guida, così potrai usarli subito, sapendone il significato. Vola in alto sui follower! Parti dall'inizio:...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This