Lavorare come Freelance: 6 Risorse fondamentali + 1 bonus!

19 Dic 2018 | Esperienze

lavorare come freelanceLavorare come freelance ti dà una maggiore libertà perché puoi decidere tu quando lavorare, senza i vincoli di orario ai quali è sottoposto un lavoratore dipendente. Dall’altro lato essere un (libero) professionista richiede un sacco di attenzioni extra, di cui il lavoratore dipendente non deve preoccuparsi.

Devi saper gestire il tuo tempo, ricordarti di pagare le tasse entro le scadenze, gestire i mancati pagamenti dei clienti e tanto altro. Fortunatamente però non devi fare tutto da solo. In tuo aiuto vengono quegli strumenti creati online per rendere la vita dei freelance molto più semplice.

Questi strumenti, siano essi app o siti web, sono centinaia e non è sempre facile scegliere. Internet offre un così vasto oceano di risorse che è difficile dire quali sono quelle che meritano di essere usate. Ma pensiamo che con i corretti strumenti puoi davvero decuplicare la tua produttività e migliorare i tuoi risultati.

Lavorare come freelance, con gli strumenti e il sistema giusti non impiegherai più troppo tempo a completare i tuoi progetti

Senza definire un sistema di lavoro, ti troverai a lavorare h24 impiegando più tempo a completare i tuoi progetti e facendo fatica a portarli a termine. Un modo sicuro per mettere ordine in mezzo a questo caos è affidarsi a risorse selezionate.

Pensiamo, infatti, che non ti sarebbe utile una lista con tutte le risorse disponibili, bensì quella con le risorse giuste. Quello che vogliamo evitare è che tu ti faccia intrappolare in una spirale di procrastinazione perdendo tempo a visitare ed iscriverti a tutti i siti possibili invece di metterti a fare il tuo lavoro.

Lavorare come freelance, ecco i 6 strumenti (gratis) + 1 bonus

Ecco selezionati i 6 strumenti gratuiti (+ 1 bonus) che ti aiuteranno, indipendentemente dalla tua specializzazione, ad organizzare al meglio il tuo lavoro e che ci sentiamo di consigliarti.

1. Gestione progetti & attività: Asana

Potrebbe sembrare fuori luogo proporre un tool gestionale per i freelance che lavorano in modo indipendente ma, se usato bene, ti mette a disposizione un ufficio digitale dal quale puoi organizzare tutto il tuo lavoro. Se non ne hai mai usato uno ti consigliamo di dare un’occhiata alla nostra prima risorsa: Asana.

Utilizzato anche dal team AddLance, Asana è un gestionale pieno di funzionalità e sviluppato anche in italiano. Ti permette di creare una lavagna digitale, divisa in colonne, totalmente personalizzabile. Ognuna di queste colonne può diventare l’elenco clienti, la descrizione di un progetto, una scadenza da rispettare o qualsiasi cosa tu voglia.

Se hai bisogno di un unico programma che ti permetta di registrare note, dettagli di progetto, numeri di telefono e quant’altro, questa può essere la soluzione perfetta per te.

2. Immagini stock: Pixabay

Con un archivio di 1,6 milioni di immagini, Pixabay è uno dei più grandi siti di immagini stock utilizzabili per qualsiasi scopo da chiunque senza vincoli di copyright, il cui accesso è totalmente gratuito. Ti basta inserire la categoria delle immagini che stai cercando o indicare un’immagine specifica per avere a disposizione un archivio enorme di soluzioni per le tue esigenze.

3. Email marketing: Mailchimp

La comunicazione col cliente, si sa, è una delle componenti fondamentali di una carriera freelance di successo (il secondo in termini di importanza… il primo lo troverai alla fine dell’articolo!). E il modo migliore per restare in contatto con i tuoi clienti è sicuramente l’email marketing.

Per la creazione di campagne professionali e processi di marketing automation (invio automatico di email in giorni ed orari definiti) ti consigliamo di utilizzare Mailchimp. Iscrivendoti con l’account gratuito, questo fantastico programma ti mette a disposizione strumenti di email marketing professionali totalmente gratuiti fino a 2.000 iscritti e 12.000 email inviate al mese!

4. CRM: Insightly

Rimanendo in tema di creazione di relazioni, se vuoi ampliare la tua attività e renderla più profittevole, devi sapere a che punto del tuo “funnel” si trovano i tuoi clienti. E per fare questo hai bisogno di un CRM (Customer Relationship Management). Ti consigliamo Insightly, che ha a disposizione un piano gratuito apposito per i freelance. Nel caso puoi sempre aggiornare il profilo decidendo di passare a profilo premium a pagamento.

5. Gestione Social Media: Buffer

In mezzo a tutto il lavoro da fare, tra gestione dei pagamenti e trovare clienti, si ha sempre poco tempo da dedicare ai social media. Per fortuna ti vengono in aiuto quelle applicazioni web chiamate Social Media Management che ti permettono di gestire diversi social media da un’unica piattaforma per programmare i tuoi post, verifica e raccolta dati di ciascun canale.

Leggi anche Le migliori piattaforme di Social Media Management

In questo ambito ci sentiamo di consigliarti Buffer. Seppur meno conosciuto del più famoso Hootsuite, Buffer ha caratteristiche molto simili oltre ad una feature molto particolare: la programmazione dei contenuti in base all’engagement ottenuto da un precedente contenuto.

6. Produttività: Il “Pomodoro” Timer

Questo non è un sito web, qui parliamo di un vero prodotto tangibile, un timer a forma di pomodoro!

Creato da un freelance italiano, Francesco Cirillo, il metodo Pomodoro è una tecnica che aiuta le persone a migliorare la produttività e prende il nome da un timer da cucina a forma di pomodoro usato dallo stesso Cirillo.

L’effetto Pomodoro si basa sull’idea che iniziare lo svolgimento di qualsiasi compito è la parte più difficile e quella che porta più spesso le persone a procrastinare ed abbandonare qualsiasi tipo di progetto.

Il suo utilizzo è, di per sé, molto semplice e riassumibile nei seguenti punti:

  • Prendi un compito importante da portare a termine
  • Imposta il timer su 25 minuti
  • Lavora sul progetto e SOLO sul progetto (telefono spento e vietato l’accesso ai social media, email chiuse e nessuna interruzione)
  • Quando il timer suona al termine dei 25 minuti, prenditi 2 minuti di pausa e ripeti il processo

25 minuti è l’intervallo di tempo giusto per lavorare seriamente sul tuo progetto senza farti distrarre e senza annoiarti perdendo lucidità ed interesse come accade quando non alzi la testa dalla tua scrivania per 3 ore filate.

Fai diventare questo metodo un’abitudine e ti troverai a portare a termine molti più progetti, molto più facilmente e in un modo molto migliore di quanto fatto finora.

Lavorare come freelance, la Risorsa Bonus sulla Lead Generation: AddLance

Se la comunicazione col cliente è il secondo elemento fondamentale per una carriera di successo, il primo e più importante è sicuramente il poter avere tanti clienti che richiedono costantemente i tuoi servizi.

Perché? Perché puoi avere i migliori strumenti a disposizione per la gestione del cliente, ma se non riesci a crearti nuovi clienti costantemente la tua attività potrebbe incontrare serie difficoltà.

AddLance nasce in controtendenza al sempre crescente trend del “fai-da-te” del marketing dove vengono venduti corsi che insegnano al professionista a crearsi da solo il proprio sistema di marketing. Tralasciando la bontà e la buona fede di questi “formatori”, crediamo che il professionista debba concentrarsi su quello che sa fare meglio e portare un servizio eccellente ai propri clienti, automatizzando la propria lead generation (creazione di potenziali clienti) grazie alla nostra piattaforma e restare in contatto con tutti coloro che hanno bisogno del suo servizio.

Leggi anche Lead generation, ecco come farla

 

Lavorare come freelance: al giorno d’oggi non è facile ma farcela è possibile

Sappiamo che essere un freelance al giorno d’oggi non è facile, ma avere a disposizione i giusti strumenti ci dà un enorme aiuto. Hai già provato qualcuno di questi? Come ti sei trovato? Ce n’è qualcuno che stai utilizzando e che reputi migliore? Faccelo sapere!

 

Ti potrebbe interessare anche…

Dottore Commercialista: è importante averlo?

Dottore Commercialista: è importante averlo?

Martina Rossi, dottore commercialista Il commercialista spesso è visto solo come un costo fastidioso. Un appuntamento a cadenza regolare che va adempiuto senza battere ciglio e "ingoiando il rospo". Invece, no! Lo studio del commercialista è un porto sicuro dove...

Il segreto del Traduttore Freelance

Il segreto del Traduttore Freelance

Simona Savelli, traduttrice freelance Intervista di AddLance Blog con Simona Savelli, traduttrice freelance professionista che spalanca ai nostri lettori le porte del mondo del traduttore di testi. Così, per chi vuole intraprendere l'attività nell'ambito delle...

Facebook Marketing: Creatività, non solo Metriche

Facebook Marketing: Creatività, non solo Metriche

Gianmarco Corradi Questa volta AddLance Blog ha intervistato Gianmarco Corradi, diplomato in Comunicazione creativa per i Beni Culturali all'Accademia di Brera e social media manager di professione. Gianmarco si occupa del Facebook marketing per diversi clienti e di...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This