Call-to-action: chiamata all’azione!

Call-to-action: chiamata all’azione!

Le call to action sono divenute strumento imprescindibile per indirizzare l’utente verso gli obiettivi aziendali in modo incisivo e immediato, in un contesto digitale caratterizzato da sovraccarico informativo e brevi finestre di attenzione. Saper creare inviti all’azione calzanti e coinvolgenti rappresenta quindi competenza determinante nel posizionare prodotti e servizi.

Call to action significato

Una call to action (chiamata all’azione, CTA) è un invito esplicito rivolto agli spettatori/lettori/utenti a compiere una determinata azione desiderata in connessione con l’obiettivo di marketing. Si tratta di un elemento fondamentale in tutte le forme di comunicazione pubblicitaria, che spinge le persone a passare all’azione seguendo istruzioni chiare e dirette.

Una CTA efficace è:

  • Specifica: indica esattamente l’azione che si desidera sia compiuta (es. “Acquista ora”, “Scarica la brochure”, “Chiama il numero verde”)
  • Urgente: comunica un senso d’urgenza usando espressioni come “Ora”, “Immediatamente”, “Sbrigati”
  • Visibile: compare in posizione ben evidente (es. bottone call-to-action, claim accattivante)
  • Ripetuta: è ricordata più volte nel messaggio per rafforzare lo stimolo

Compito di una call to action è quindi orientare il consumatore verso il comportamento desiderato tramite segnali chiari, forti e tempestivi. Può assumere forme diverse ma deve sempre guidare l’utente a compiere l’azione fondamentale per il business. In questo senso è uno strumento chiave nel marketing, poiché “chiama all’azione” i potenziali clienti e li spinge a passare al vero e proprio acquisto. Uno strumento marketing che richiede, di conseguenza, l’intervento di un esperto marketing che sappia crearla e gestirla nel modo più efficace e “redditizio” possibile.

Call to action efficacy: ecco come crearle

Ecco come creare call to action efficaci per spingere i clienti all’azione desiderata:

  1. Essere specifici. Invece di scrivere “Contattaci” o “Agisci subito”, indicare esattamente l’azione desiderata: “Compila il form”, “Chiama il numero verde”, “Scarica la demo”.
  2. Usare un linguaggio diretto e perentorio. Scrivere “Acquista ora”, “Iscriviti subito” anziché “Puoi acquistare” o “È possibile iscriversi”.
  3. Comunicare urgenza. Utilizzare parole come “Ora”, “Immediatamente”, “Non aspettare” per creare urgenza nel lettore.
  4. Collocare la CTA in posizione saliente. Usare bottoni call-to-action colorati e in evidenza e claim accattivanti in posizione primaria sulla pagina.
  5. Ripetere più volte lo stesso messaggio. Non una sola CTA, ma più call to action posizionate strategicamente per aumentare la probabilità che l’utente agisca.
  6. Monitora il tasso di conversione. Tramite strumenti di analytics calcolare quanti utenti compiono effettivamente l’azione dopo aver visto una determinata CTA: indicherà se è efficace o va ottimizzata.
  7. Testare diverse CTA. Non bisogna mai dare per scontato che una data formulazione sia ottimale. È invece importante provare a testare CTA alternative e confrontarne i risultati.

Solo call to action chiare, precise, immediate e ripetute possono catturare davvero l’attenzione degli utenti e spingerli alla conversione desiderata, che si tratti di acquisire lead, piuttosto che invitarli a registrarsi su una nuova landing page.

Call -to-action: struttura, posizione e tipologia

Costruire call to action (CTA) efficaci significa saper sfruttare alcune leve chiave come la struttura del testo, la posizione e la tipologia. Per struttura del testo si intende l’importanza di usare un linguaggio diretto, specificando precisi verbi d’azione, aggiungendo elementi di urgenza e ricordando i benefici per l’utente. Per quanto riguarda la posizione, le CTA andrebbero inserite in punti strategici della pagina: all’inizio per catturare subito l’attenzione, alla fine per riassumere l’invito principale e in più punti per aumentare la probabilità che l’utente agisca. Infine, per tipologia ci si riferisce ai formati che possono assumere le CTA: dal testo ai pulsanti colorati, dai link ai form, fino alle immagini evocative. L’ideale è integrare più soluzioni per massimizzare l’efficacia.

Call-to-action

Strutturando al meglio la call to action dal punto di vista linguistico, posizionandola in maniera ottimale all’interno dei contenuti e sfruttando le diverse tipologie a disposizione, si possono creare inviti all’azione davvero incisivi, in grado di catturare l’attenzione degli utenti e generare le conversioni desiderate.

  • Struttura:
    • Azione: i verbi chiave devono essere precisi (es. “Scarica ora”, “Provalo gratis”).
    • Tempistica: aggiungere parole evocative di urgenza (es. “Ora”, “Immediatamente”).
    • Beneficio: ricordare sempre il vantaggio per l’utente compiendo quell’azione (es. “Risparmia tempo”, “Acquista in sicurezza”).
  • Posizione:
    • Inizio: la CTA all’inizio attira l’attenzione e cattura l’utente prima che si distragga.
    • Fine: una CTA alla fine del copy riassume l’invito principale e ricorda l’azione da compiere.
    • Ripetuta: più call to action aumentano la probabilità che l’utente agisca.
  • Tipologia:
    • Testo: frasi e parole chiave dirette che invitano all’azione.
    • Bottone: superfici cliccabili di colore acceso con messaggi brevi.
    • Link: anche URL e link testuali sono una CTA se guidano a un’azione specifica.
    • Form: moduli da compilare per scaricare risorse, iscriversi a newsletter, chiedere informazioni.
    • Immagini: foto accattivanti che visivamente rappresentano l’azione da compiere.

La scelta della tipologia influisce sul design ma anche sulla User Experience e sul tasso di coinvolgimento. L’ideale è integrare più call to action diversificate. Lo scopo rimane quello di catturare l’attenzione dell’utente con un invito chiaro, diretto e urgente all’azione desiderata, posizionando la CTA in punti salienti della pagina web o del materiale promozionale.

Call to action esempi

Le call to action si dimostrano spesso decisive nel far compiere all’utente quel passo in più desiderato dal marketer. Vediamo qualche esempio efficace:

  • Acquista ora – Una CTA diretta per invitare gli utenti a effettuare subito l’acquisto nel proprio e-commerce.
  • Scopri di più – Un invito breve e semplice ad approfondire un’offerta o il proprio servizio per stimolare l’engagement.
  • Iscriviti subito – Una CTA chiara per invitare i potenziali clienti a registrarsi a una newsletter o a un servizio in abbonamento.
  • Leggi il rapporto – serve per spingere gli utenti a scaricare contenuti utili, come articoli, ebook o report.
  • Provalo gratis – Un’ottima strategia per invogliare i clienti a testare un servizio in maniera gratuita per poi effettuare l’acquisto.
  • Chiedi una consulenza – Una CTA diretta per orientare gli utenti a richiedere una consulenza o un preventivo presso un’attività commerciale.
  • Condividi – Un invito generico a condividere i contenuti di una pagina web sui propri canali social per aumentarne la visibilità.

Le call to action migliori sono quelle brevi, chiare, specifiche e dirette. L’importante è utilizzare azioni concrete e verbi d’azione semplici ed efficaci che spingano effettivamente gli utenti a compiere l’azione desiderata.

Ti potrebbe interessare anche…

Hamburger menu: dalle basi alle best practice

Hamburger menu: dalle basi alle best practice

Il tuo web site ha fame di visitatori? Ecco tutto sull’ hambuger menu: dalle basi alle best practice che migliorano la navigazione hamburger menu: Caratteristiche e funzionamento Girano pochi visitatori sul tuo website? meglio accoglierli con un hamburger menu! L’...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This