Vuoi affermarti nella tua Nicchia? Ecco come creare un Podcast efficace

Come creare un podcastCreare un podcast ed ascoltare quello di altri esperti del tuo settore, ti permette di condividere ed ascoltare idee, storie, conoscenze, consigli ed essere informato sempre in prima battuta di quello che sta accadendo all’interno del mercato che ti interessa. Sono milioni le persone che ascoltano i podcast almeno una volta la settimana. E non è una sorpresa vista la facilità con la quale è possibile, oggi, crearne uno.

Guardiamo innanzitutto cosa è un podcast e perché è uno strumento molto efficace per permetterti di diffondere il tuo messaggio ed arrivare più facilmente al tuo pubblico.

Cos’è un podcast esattamente?

Potremmo descrivere il podcast come una versione online della radio con il vantaggio di poterla ascoltare, interrompere e riprendere quando vogliamo. Tuttavia, quello che meglio riassume e descrive il podcast è la definizione seguente:

Un podcast è una serie di “episodi” creati su uno specifico formato audio che è possibile ascoltare solo su dispositivi come laptop o smartphone

Cosa rende il podcast differente da una normale trasmissione radio? In primis, un pubblico potenzialmente infinito. Mentre in radio si raggiunge solamente uno specifico pubblico (chi ascolta quella stazione radio che spesso non è disponibile ad esempio in regioni diverse), con il podcast si raggiunge chiunque abbia un collegamento internet.

Con il podcast, inoltre, puoi avere accesso anche a trasmissioni di persone interessanti, che magari non avevano abbastanza pubblico o budget per poter essere trasmessi in radio. Qualsiasi sia il tuo interesse, puoi trovare contenuti buoni o eccellenti, anche se la nicchia di mercato è estremamente ristretta.

Come creare un podcast efficace?

Una volta che hai creato un podcast, hai circa 8 settimane di tempo per crearti un pubblico altrimenti verrà automaticamente eliminato dallo store. Come fare allora per “sopravvivere” e prosperare all’interno delle piattaforme di condivisione? Andiamo a vedere velocemente i 4 passi da mettere in pratica:

Leggi anche Freelance, 6 modi per acquisire clienti

Passo 1: definisci il tipo di podcast che vuoi creare

Prima di creare un podcast dovresti pianificare un argomento interessante e ricercato e fornire contenuto interessante e condivisibile, ma soprattutto decidere il tipo di podcast che vorrai registrare, che si può dividere in:

  • Interviste a personalità specifiche del settore
  • Podcast episodico. Crea una storia interessante intorno ad un argomento e dividila in episodi, dove il primo è l’inizio e l’ultimo è la conclusione. Gli episodi intermedi saranno tutti collegati tra loro tramite vari cliffhanger (tecnica narrativa e cinematografica che prevede un’interruzione brusca per creare suspance)
  • Podcast dove insegni abilità specifiche
  • Podcast misto: non hai un format specifico e fisso, ma scegli uno degli altri tre stili a seconda di quello che devi trasmettere.

Passo 2: registra degli episodi “pilota”, a partire da ciò che sai della tua nicchia

Quando crei un podcast, registrare degli episodi “pilota” ti servirà per attirare il pubblico e creare un’ottima prima impressione. Prendi spunto dai contenuti che hai già pubblicato sul tuo sito, dalle domande che ti vengono poste dai clienti, dalle soluzioni che hai trovato ai tuoi clienti e che potrebbero essere utili anche per gli altri. In altre parole, crea un podcast a partire dagli argomenti più richiesti, quelli che interessano maggiormente il tuo pubblico di riferimento.

Se non sai cosa pubblicare perché sei agli inizi, puoi prendere spunto dagli strumenti in rete come Google Adwords, AnswerThePublic, Google Keyword Planner e Google Trends che ti diranno quali sono le parole chiave più cercate di uno specifico argomento.

Passo 3: regala un bonus agli ascoltatori

Per creare entusiasmo intorno ai tuoi contenuti podcast puoi comunque prendere in prestito una specifica strategia mutuate dai mass media tradizionali: regala un bonus agli ascoltatori. Puoi agganciare l’ascoltatore chiedendo di ascoltare fino alla fine perché hai preparato una sorpresa che gli recapiterai via email. Oppure puoi creare un concorso a premi.

Entrambe le soluzioni dovranno essere contestualizzate alla tua nicchia di riferimento. Se sei un fotografo, il bonus potrebbe essere una guida su come usare la luce. Oppure il premio del concorso potrebbe essere una nuova custodia o un accessorio. Ancora meglio se stai lanciando un podcast senza avere un pubblico: creare un concorso/dare un bonus ti permette di generare tanto passaparola, arma di marketing micidiale per la crescita di qualsiasi attività.

Passo 4: crea un calendario di programmazione

Specialmente per il periodo ” di fuoco” delle prime 8 settimane, le tue azioni devono essere orientate a generare pubblico. Pubblico che si genera mostrandosi al pubblico quanto più possibile. Ecco perché è importante, così come per qualsiasi altro canale social, creare un calendario di programmazione. Ti permette di non perdere contatto con il tuo pubblico che altrimenti ci metterebbe poche ore a dimenticarsi di tutto il tuo lavoro. Calendario che è anche, tra l’altro, un ottimo strumento per testare l’efficacia del podcast: quali sono gli episodi più seguiti e scaricati e quali quelli meno graditi.

Caricare il podcast sul web: iTunes e Spotify

Ci sono decine di servizi per ascoltare i podcast che puoi trovare googlando, ma la stragrande maggioranza fa comunque riferimento a iTunes come fonte principale. L’unica eccezione è Spotify, servizio indipendente che si è diffuso velocemente anche grazie alla sua facilità di utilizzo. Per caricare un podcast è necessario un Feed RSS. Se non sai cos’è, ti riportiamo quanto scritto su Wikipedia in merito:

Un RSS è uno dei più popolari formati per la distribuzione di contenuto web […]. L’applicazione principale per cui è noto sono i flussi (feed, ndt) che permettono di essere aggiornati su nuovi articoli o commenti pubblicati nei siti di interesse senza visitarli

Per semplificare, un RSS è un codice che contiene tutte le caratteristiche del podcast che hai caricato. Ci sono principalmente due modi per ottenerlo:

  • Metodo gratuito tramite WordPress grazie ai plugin dedicati;
  • Metodo a pagamento tramite i servizi di podcast hosting che puoi trovare su internet (PodBean, BuzzSprout, Transistor, Spreaker, Soundcloud, e tanti altri)

 

Una volta ottenuto il codice RSS, sei pronto per pubblicare. Le due piattaforme hanno un accesso praticamente identico e molto semplice.  Basta creare il proprio account, iTunes o Spotify, accedervi e cliccare su “New RSS Feed” sulla piattaforma di Apple o “Aggiungi Nuovo Podcast” nel caso di Spotify.

 

In Conclusione: ricorda queste 5 regole fondamentali prima di creare un podcast (indipendentemente dalla piattaforma)

Indipendentemente dalla piattaforma di pubblicazione che scegli, ricorda le cinque caratteristiche fondamentali di un podcast perché venga accettato quando andrai a pubblicare:

  1. La copertina del podcast che deve esser facilmente riconoscibile
  2. La descrizione del podcast che deve far capire in poche parole di cosa parla il podcast e perché ascoltarlo
  3. Inserisci la categoria e le sotto categorie del podcast, in modo da raggiungere il giusto pubblico
  4. Inserisci il nome dell’autore, che non importa sia quello reale ma basta che sia una singola persona. Nomi o ragioni sociali di aziende non sono permessi.
  5. Metti il titolo del podcast, pensato e scritto con lo scopo di posizionarsi sui motori di ricerca tra le parole e frasi che il tuo pubblico sta cercando.

 

Adesso hai tutto quel che serve per il lancio del tuo podcast o per migliorare quello già esistente. Buon lavoro!

 

Ti potrebbe interessare anche…

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Se ti occupi di content marketing o sei alle prese con il content editing di un blog aziendale, fai molta attenzione ai contenuti che non rendono. Eh già, perché anche un "occhio al passato" è importante quanto pubblicare post nuovi e perfettamente ottimizzati. Può...

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Forse non lo sai, ma TikTok è diventato un social network da più di 800 milioni di utenti mensili nel mondo. Nel 2021 le aziende dinamiche lo usano per promuovere il proprio brand! Leggi subito cos'è il Tik Tok marketing e i nostri 3 consigli per promuoversi bene ed...

Tre idee di upsell per far crescere la tua attività

Tre idee di upsell per far crescere la tua attività

Non perdere tempo, è arrivato il momento di far crescere gli affari online. Scopri subito la tecnica di marketing che dà i risultati migliori: leggi tre idee di upsell per far crescere la tua attività e raggiungi nuovi obiettivi! Upsell traduzione e significato: una...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This