Consulente digital marketing: guida all’ingaggio perfetto

8 Feb 2022 | Articoli su Marketing

consulente digital marketing

Hai un’attività da far decollare sul web e non hai un grande budget da investire? Nessun problema, ecco la guida all’ingaggio perfetto del tuo prossimo consulente digital marketing. Eh già, perché sarà lui (o lei) la figura chiave della tua (corretta) presenza sul web. Quindi non potrai fare a meno di ingaggiare uno. Vediamo nel dettaglio cosa devi fare per incrementare la tua presenza online (e quindi il fatturato) grazie ad (almeno) un consulente in digital marketing.

Consulente digital marketing, mille nomi per una figura

Chi scegliere nel mare magnum del web? Durante la tua ricerca per ingaggiare il freelance perfetto per il tuo obiettivo, potrai imbatterti in diversi nomi. Non sempre indicano figure distinte, almeno non in tutte le aziende. Vediamo insieme qualche dettaglio per avere sempre a portata di mano questa mini-guida orientativa. Tutte le figure che vedremo nel dettaglio ruotano intorno al mondo del marketing digitale che è quella disciplina che serve a te per farti conoscere dai tuoi clienti su internet. Durante la tua ricerca, potrai visionare profili di chi si qualifica come:

1) Digital marketing manager

Secondo l’ottima definizione data dal sito dell’Università di Bologna, il digital marketing manager è “un professionista del marketing digitale responsabile dello sviluppo e dell’ideazione della strategia per promuovere online un Brand e i suoi prodotti“. Si tratta, come dice il nome, di una figura manageriale, ovvero di “coordinamento”. Sarà compito suo ideare la strategia di marketing ma anche coordinare tutte le attività di comunicazione, marketing, gestione di account e clienti, presenza online ed eventuale e-commerce. Quando ti serve ingaggiare un digital marketing manager? Se hai un’azienda abbastanza strutturata e vuoi incrementare o costruire da zero la tua presenza online. Importante: disponi giù di figure interne che lavorano o potrebbero lavorare con il manager nel digital marketing aziendale.

2) Consulente digital marketing

Lui (o lei) si occupa di analizzare ed eseguire le strategie di marketing necessarie per far raggiungere alla tua attività determinati risultati e posizionarsi sul mercato. Ad esempio un incremento della brand awareness o brand authority, un incremento delle vendite o maggiore presenza online. Il consulente digital marketing conosce perfettamente i canali digitali e le tecniche di marketing da applicare sul web per farti raggiungere i risultati. Quando ti serve ingaggiarne uno? Quando hai bisogno di far gestire ad altri la presenza in rete della tua impresa (o attività professionale) e, soprattutto, quando hai bisogno di migliorare il tuo fatturato.

Leggi anche Chi è e cosa fa il cosulente di web marketing

3) Marketing digital strategist (detto anche digital strategist)

E’ una figura intermedia e più “operativa”. Si occupa della promozione di un tuo prodotto o servizio sul web. Esegue la strategia elaborata dal manager ma ha abbastanza esperienza per crearne una (per business di piccole dimensioni), definendola in base:

  • Al tipo di prodotto/servizio che deve promuovere
  • Al tipo di buyer personas a cui si rivolge
  • Alla mission e alla vision aziendale.

Il suo compito, in parole povere, è quello di rendere più appetibile al consumatore il prodotto o il servizio che la tua azienda vende. Un digital strategist è piuttosto richiesto dal mercato perché è in grado di “indicare la rotta” alla tua azienda in fatto di digital marketing. Quando ti serve? Quando devi posizionare il tuo prodotto o il tuo servizio sul mercato, attraverso lo strumento digitale.

Alla fine, come avrai notato, i nomi sono differenti ma il profilo della figura che andrai a ingaggiare è piuttosto simile. Sarà facile trovare il tuo professionista ideale? Non è un’impresa impossibile, a patto di non cercare un “tuttologo”. Leggi più avanti nella nostra mini-guida: ecco gli errori a cui prestare attenzione perché tutto fili liscio e perché l’ingaggio risulti soddisfacente per entrambe le parti.

Non commettere questi 2 errori nell’ingaggio di un consulente digital marketing (+ 1 trucco)

consulente digital marketing 2

1) Cercare un solo professionista tutto fare

In America li chiamano full-stack marketer, ovvero profili in grado di gestire tutte le attività di digital marketing (pianificazione delle strategie incluse) su un fronte molto ampio. Il full-stack marketer ovvero tutto il marketing digitale in un’unica figura professionale va bene per le start-up o le piccolissime imprese. Ma man mano che l’azienda cresce, è necessario ingaggiare un digital marketing manager in grado do gestire un team dedicato al digital marketing e in cui ciascuna risorsa sia specializzata in un singolo segmento. Pensare di far fare tutto ad un’unica persona non è pagante, soprattutto se si vogliono raggiungere risultati di un certo livello.

2) Pretendere troppo (da una sola persona)

Il multi-tasking, benché considerato positivo sotto alcuni punti di vista, non è amico dell’efficienza. Più una persona è impegnata a gestire differenti task (magari nello stesso lasso di tempo) e meno produttivo sarà il risultato. E’ vero, se hai un budget basso o una start-up va benissimo accentrare tutto in un’unica figura (quella del consulente digital marketing), ma attenzione a non avanzare troppe pretese. Quindi andare al risparmio pretendendo tutto da una persona sola può rivelarsi davvero controproducente per la tua brand awareness e per le tue vendite.

Il trucco per ingaggiare nelle imprese low-budget

Hai capito che – a meno di non essere proprio in fase di start-up – per farti conoscere sul web non puoi ingaggiare un solo consulente digital marketing. La soluzione è questa ed è stata proposta da Neil Patel, un guru del digital marketing conosciuto in tutto il mondo. Di che si tratta? Se non hai un team di marketing (o non hai intenzione di costruirne uno), ecco chi devi ingaggiare. Una figura per ciascuna area del digital marketing (anche come consulenza freelance, non è necessario assumere tutte e tre le figure, almeno all’inizio).

  • 1 freelance all’acquisizione – curerà le campagne di traffico a pagamento, la lead generation e farà il monitoraggio dei KPI (indicatori chiave di prestazione)
  • 1 freelance alla monetizzazione – curerà l’ottimizzazione delle conversioni, migliorerà le strategie di email marketing, lavorerà sul processo di monetizzazione che ti permetterà di aumentare il fatturato
  • 1 freelance per la gestione dei contenuti – i contenuti sono alla base di tutto il digital marketing. Il tuo freelance curerà per te blog, podcast, video, infografiche, contenuti social, white paper sulla base delle indicazioni fornite dai colleghi del monitoraggio e dell’acquisizione.

Questo “trucco” ti permette di avere un freelance specializzato in grado di coprire ciascuna delle 3 aree fondamentali di ogni strategia di digital marketing che si rispetti. E avere una strategia vincente e mirata che ti garantisca dei risultati. Con il tempo, poi, potrai espandere il tuo team di marketing e crescere proporzionalmente.

Pronto ad ingaggiare i tuoi prossimi collaboratori nell’ambito digital marketing? Dai subito un’occhiata su AddLance: molti consulenti digital marketing sono disponibili ad aiutarti.

Ti potrebbe interessare anche…

3 Idee per il Facebook aziendale

3 Idee per il Facebook aziendale

A corto di idee su cosa pubblicare su Facebook aziendale? Leggi qui i nostri suggerimenti! E con l'aiuto di un social manager competente, vedrai che il tuo profilo aziendale Facebook sarà veramente a prova di bomba. Non lasciare nulla al caso, perché i "futuri"...

Marketing Funnels esempi che funzionano (e che puoi usare subito)

Marketing Funnels esempi che funzionano (e che puoi usare subito)

Se sei stato ingaggiato per creare un imbuto di marketing, ma sei a caccia di idee e suggerimenti, leggi qui! Non tutti i funnel sono uguali: ecco, tra i marketing funnels esempi che funzionano e che, ovviamente, puoi proporre subito ai tuoi clienti. Personalizzarli,...

3 Strumenti di marketing territoriale che funzionano

3 Strumenti di marketing territoriale che funzionano

Se hai un'impresa attiva a livello locale, ecco un articolo che fa per te. In questo post, infatti, ti spiegheremo come usare 3 strumenti di marketing territoriale per fare decollare il territorio e con esso la tua impresa in locale. A cosa serve il marketing...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This