Digital PR, Cosa Sono e perché Oggi Sono Importanti

26 Nov 2018 | Articoli su Marketing

Digital PROggi è meglio puntare su (e ingaggiare) un Digital PR, piuttosto che un tradizionale Ufficio Stampa per farsi conoscere. Come mai? Perché anche la promozione di un brand o di un’attività si è evoluta, ridefinendosi continuamente nel tempo e con la tecnologia.

Cosa significa fare Digital PR oggi

Digital PR è un termine dual-use. Viene usato sia per indicare l’attività di pubbliche relazioni in ambito digitale (sul web, per intenderci), sia per indicare la figura professionale che se ne occupa. Può essere un giornalista con competenze specifiche o un Digital strategist che si occupi a a tutto tondo della definizione, della realizzazione e della misurazione di attività promozionali sul web per le aziende clienti. In entrambe i casi, si tratta spesso di freelance, ingaggiati dai singoli committenti su un progetto specifico. Ma cosa significa, dunque, fare Digital PR oggi? Significa promuovere un brand nel mondo digitale, puntando ad incrementare la Brand Awareness per affermare l’azienda. Dato l’obiettivo delicato e complesso, si deduce facilmente che fare Digital PR oggi non sia né facile né scontato. Occorre selezionare accuratamente magazine, blog, Influencer e portali ai quali proporre il proprio marchio (o il proprio prodotto), affiché circoli e si affermi agli occhi del target sul web. Naturalmente senza perdere di vista:

  • le tecniche SEO per permettere al sito dell’azienda di scalare velocemente la SERP di Google
  • i social media, dato che sono oggi a tutti gli effetti la piazza su cui i brand e i nuovi prodotti puntano per affermarsi ai propri consumatori

 

Leggi anche Cosa significa Brand Awareness

 

Come fare Digital PR per promuovere il proprio brand

L’attività di promozione tradizionale di un marchio o di un prodotto, oltre che alla pubblicità, veniva affidata ai comunicati stampa. I comunicati sono articoli – promozionali, appunto – che vengono redatti dall’Ufficio Stampa (interno all’azienda o freelance) e poi diffusi sui principali media affinché gli stessi li possano riportare al pubblico.

Leggi anche Comunicato Stampa, ecco come scriverne uno

 

Oggi, il tutto, si è trasferito sul web e sui social. Quindi va benissimo scrivere un comunicato, ma con le caratteristiche che ogni articolo web-oriented deve avere:

  • Un contenuto notiziabile
  • Un titolo accattivante
  • Una divisione in paragrafi con spazi bianchi per agevolare la lettura
  • Un elenco puntato con i concetti – chiave
  • La parola chiave individuata, scritta in grassetto (bold, in gergo)
  • Una immagine rappresentativa, copyleft, riutilizzabile dai media

 

Una volta ottenuto il testo da promuovere, bisogna selezionare con cura i media a cui inviarlo, avendo cura di sceglierli secondo il target che si vuole raggiungere, secondo la loro autorevolezza e posizionamento (anche in ottica SEO) e secondo la loro presenza sui social. Questo ultimo punto, se è vero che è opzionale, è molto importante per fare al meglio Brand Awareness.

 

Digital PR, ancora qualche consiglio utile per un refresh del tuo brand (o prodotto)

Fare Digital PR non è un’attività una tantum. E’ un impegno che si deve portare avanti in maniera ricorrente, per non essere dimenticati o sorpassati dai competitor. Ecco alcuni consigli che possono essere utili allo scopo.

#1 Tieni bene a mente la personalità della tua azienda

La personalità del marchio della tua azienda e la sua posizione rispetto alla concorrenza dovrebbero essere al centro della tua strategia di pubbliche relazioni. Una volta stabilita la tua identità di marchio, solo allora potrai sviluppare tattiche su come trasmettere il tuo messaggio unico al mondo. Ricorda sempre che una storia – o anche un tweet – trasmesso digitalmente può distinguere o devastare un marchio. E’ sufficiente anche una sola notte.

#2 Punta su un buon Influencer che ti aiuti a raggiungere l’obiettivo

Da solo e con l’aiuto di uno specialista freelance, pianificando dettagliatamente la tua strategia di Marketing e Digital PR, puoi fare molto. Ma non basta. Devi trovare un alleato formidabile: l’Influencer. Secondo un recente articolo di Forbes, il 92% dei consumatori si fida più di un Influencer che di una pubblicità tradizionale. L’Influencer è tecnicamente un sostenitore del marchio e spesso è un leader a se stante, dotato di un pubblico che lo rispetta e lo segue. Se lo trovi, oggi, hai una marcia in più per promuovere efficacemente il tuo brand, ma ricorda: per scovare l’Influencer perfetto ti serve tempo, pianificazione e anche budget. Perché non è gratis.

Leggi anche Come diventare Influencer in 5 mosse

#3 Usa il digital Storytelling per promuovere i tuoi messaggi

Il semplice comunicato stampa, anche quello ottimizzato per il web, da solo non basta. Oggi per fare Brand Awareness devi puntare (anche e soprattutto) sul digital Storytelling. Crea storie fatte di testo, ma soprattutto di immagini e video per raccontare la tua azienda  e la sua personalità. Perché la PR si è evoluta ben oltre i comunicati stampa, gli eventi e le relazioni con i media. Un buon piano di pubbliche relazioni includerà anche blog, fotografie e video per raccontare la tua storia attraverso i tuoi canali e piattaforme. Se pianifichi bene strategia e budget, e se il tuo messaggio ha forza, condividere e promuovere storie attraverso i tuoi canali social e il tuo sito web potrebbe portare i media ad accorgersi spontaneamente di te.

Adesso tocca a te! Hai tutti gli elementi per scegliere bene il prossimo freelance che possa aiutarti, attraverso le Digital PR a promuovere il tuo marchio o il tuo prodotto e a scalare, finalmente, il mercato.

Ti potrebbe interessare anche…

Marketing e comunicazione: cos’è il Customer Lifetime Value

Marketing e comunicazione: cos’è il Customer Lifetime Value

Ti chiedi perché l'attività sta languendo: forse non fai niente per tenerla in vita! Ti sveliamo un segreto di marketing e comunicazione: cos'è il Customer Lifetime Value e come si calcola per salvare l'attività che ti sta a cuore. 4 Strategie di marketing per tenerti...

Motore di ricerca immagini: 3 cose che (magari) non sai

Motore di ricerca immagini: 3 cose che (magari) non sai

Hai mai sentito parlare di un motore di ricerca immagini? Ti sei mai chiesto a cosa mai potrebbe servirti? Ebbene sì, esistono e servono e sono – naturalmente – molti più di uno. Ecco 3 cose sui motori di ricerca per immagini che forse ancora non sai e che potrebbero...

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

La vendita online diventerà un gigante nel futuro: non puoi permetterti di restare offline se vuoi aumentare i clienti! Ti chiedi come aprire un ecommerce e gestirlo? Leggi subito le nostre dritte per scoprire come fare e a quali professionisti appoggiarti....

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This