I 3 Vantaggi di usare le long tail keywords

long tail keywords

Se sei alla ricerca delle migliori seo keywords per la scrittura dei tuoi articoli o per la definizione del tuo piano editoriale aziendale, non cercare solo le parole chiave brevi e secche. C’è un ulteriore alleato per la tua ottimizzazione seo che ti consigliamo di considerare: le long tail keywords. Se non ne hai mai sentito parlare o se le conosci ma non le hai mai usate più di tanto, ti spieghiamo cosa sono e quali vantaggi potresti trarre sul fronte seo includendole nel tuo piano editoriale.

Cos’è una long tail keyword

Certo, il termine è mutuato dall’inglese, ma se sei del mestiere o se mastichi comunque delle nozioni di content management, non avrai fatica a tradurlo. Le long tail keywords sono le cosiddette “parole chiave a coda lunga“. Si tratta di una combinazione di due o tre parole che servono a specificare meglio il contenuto del tuo articolo e a orientare correttamente l’indicizzazione dello stesso da parte del motore di ricerca. Se volessimo entrare nello specifico, ecco un ottimo grafico tratto da SeoZoom che spiega bene il concetto di keyword long tail in relazione ai contenuti da ottimizzare.

curva long tail keywords seo
Fonte: SeoZoom

Una parola chiave secca porterà ad un minor tasso di conversione soprattutto se su di essa ci sarà maggiore concorrenza (dovuta ad un maggior volume di ricerca da parte dell’utente). Usando, invece, le long tail keywords, potresti ottenere 3 vantaggi che spiegheremo subito.

I 3 vantaggi di una strategia basata (anche) sulle long tail keywords

Adesso che sai cos’è una long tail keyword, eccoti i vantaggi che otterresti includendole nello studio del tuo piano editoriale, per la generazione di contenuti e articoli a carattere estremamente specifico, ma qualificante ai fini del tuo posizionamento.

  1. Visitatori molto qualificati – Usando le long tail keywords per fini seo, otterrai visitatori del tuo sito potenzialmente molto interessati all’argomento che stai trattando, perché – appunto – molto specifico. Si chiamano visitatori qualificati, più propensi, dunque a diventare clienti
  2. Tasso di conversione alto – Si tratta della conseguenza del vantaggio 1. Se i visitatori sono interessati, sarà più probabile che risponderanno positivamente alle call-to-action che inserirai nel testo o nelle landing page ad esso correlate
  3. Minore concorrenza – Forse questo è il vantaggio maggiore che puoi ottenere dall’uso delle seo long tail keyword. E’ stimato che il 70% circa delle ricerche su Google da parte degli utenti sia composto di parole a coda lunga. Perché? Perché rispondono più facilmente alle domande che l’utente si pone e perché sono quanto di più vicino al linguaggio naturale. Se centri bene le long tail keyowords da usare, puoi abbattere notevolmente la concorrenza e avrai più probabilità di apparire tra i primi risultati in SERP (Search Engine Results Page).

Leggi anche 5 Consigli per aumentare il tasso di conversione della tua landing page

Pensare a una strategia di content marketing basata sulle parole chiave a coda lunga è un’ottima scelta che ti premierà sul fronte seo. Non scoraggiarti: sicuramente le long tail keywords hanno volumi di ricerca inferiori (spesso nettamente inferiori) rispetto alle relative parole chiave generiche. Tuttavia, hanno un un valore di conversione più elevato e questo proprio in virtù della loro specificità.

Come faccio a trovare le mie long tail keywords?

Tra le seo keywords, le parole a coda lunga rappresentano dunque un’arma molto valida nel tuo piano editoriale. Ma, naturalmente, per la loro messa a punto, non devi tirare a indovinare! Usa dei tool appositi in grado di guidarti nella loro composizione. Sarai molto più specifico (come del resto sarà il tuo testo) e quindi apparirai più facilmente nei risultati di ricerca (come abbiamo detto prima).

Tra gli strumenti che puoi usare per generare parole chiave a coda lunga partendo da una keyword breve ti suggeriamo:

  • Google Trends e Google Suggest
  • Answer The Public (nella versione gratuita limitata e in quella a pagamento)
  • SeoZoom (account free limitato e full su abbonamento)
  • SemRush

Questi sono alcuni degli strumenti più utilizzati dai content specialist come long tail keyword generator e, naturalmente, puoi farli subito tuoi per tentare di differenziare il tuo piano editoriale discostandolo il più possibile da parole chiave generiche sulle quali si concentra la maggior percentuale di concorrenza.

Le persone navigano il web proprio attraverso le parole chiave longtail

Neil Patel

Lo stesso guru del content marketing Neil Patel, in un articolo del suo blog, parla di ben 11 ragioni per cui vale la pena pensare a una strategia con parole chiave a coda lunga. Non ci credi? La ragione più importante, secondo Patel, è che attualmente le persone navigano il web proprio attraverso le parole chiave longtail. Ecco perché ti servono. Inoltre, rappresentano il carburante per il tuo sito web, nel senso che ti forniscono esattamente gli argomenti di cui parlare in maniera chiara, specifica e dettagliata. Anche questo, alla lunga, ti premierà. Buon lavoro e ricorda di includere nel tuo piano editoriale anche le long tail keywords!

Ti potrebbe interessare anche…

Blog Design 2021: 3 cose importanti da sapere

Blog Design 2021: 3 cose importanti da sapere

Il mondo dei blogger ti attira? Non aspettare, scopri i segreti del Blog Design 2021. Ecco 3 cose importanti da sapere per migliorare la tua grafica e sfondare nel web. Blog Design 2021, non aspettare per migliorarlo: ecco perché Hai deciso di avventurarti nel mondo...

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

Continua il viaggio di AddLance tra le nuove professioni. Oggi scriveremo su come diventare Instagram brand ambassador. Scopriremo insieme cos'è il brand, perché ne viene data così tanta importanza e di cosa si occupa esattamente un brand ambassador. Non si sa mai,...

Gestione pagina: come eliminare i falsi Facebook fan

Gestione pagina: come eliminare i falsi Facebook fan

Per ammissione dello stesso Facebook, "le attività fraudolente costituiscono da sempre una piccola porzione delle attività totali su Facebook", ma il social di Zuckerberg è in prima linea per combatterle e garantire una piazza pulita dove aziende e utenti possano...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This