Come creare un portfolio Architetto “quasi” perfetto

Come creare un portfolio Architetto “quasi” perfetto

portfolio architetto come fare un portfolio

Sei architetto e ti proponi a uno studio di progettazione o a un’azienda. Sei sicuro che il tuo curriculum sia una carta vincente? I dettagli fanno la differenza: scopri come creare un portfolio architetto “quasi” perfetto per farti assumere.

Portfolio Architetto, i 5 punti vincenti per fare colpo

Sei uno studente di Architettura o hai già il tuo titolo in tasca da un po’. Sia che tu ti proponga da freelance, sia che miri ad un’assunzione, i dettagli del tuo curriculum fanno la differenza. Rispetto agli altri professionisti, infatti, le esperienze lavorative precedenti vanno raccontate con un portfolio. Cioè con un folder che raccoglie le immagini di lavori già svolti. E’ questa la parte del curriculum che fa colpo su chi legge, non solo per i suoi contenuti estetici. Anche perché:

  • Dimostra le tue capacità, ma soprattutto la tua passione per la progettazione. E’ cioè l’X factor che distingue un buon progettista da chi non lo è.
  • Testimonia che conosci ogni fase dello sviluppo di un progetto: informazione importante, perché essere multi-tasking in uno studio di Architettura è vincente.
  • Dimostra che sai usare software di grafica come Photoshop, Illustrator, Adobe InDesign oltre al BIM e all’Autocad 2D e 3D. Questo vale, ovviamente, se il portfolio è auto-assemblato.
  • Testimonia la tua capacità di scrittore e redattore. Sì, hai capito bene, nel corso della professione un buon Architetto fa decine di relazioni cartacee illustrate che accompagnano gli elaborati di progetto. Il tuo curriculum corredato di portfolio non è altro che una “relazione” su di te. Meglio che sia impeccabile, nella quantità, nella qualità del materiale e nel formato, non più grande di un A4.
  • Fa capire che hai capacità di sintesi, qualità molto utile all’Architetto quando presenta il progetto al cliente. Vietato quindi essere confusi ed eccessivi nel portfolio.

Hai capito che il curriculum è la tua carta vincente per lavorare. Se sei alle prime armi, ti chiedi come fare un portfolio quando non hai lavori da presentare. Per trovare la risposta, leggi subito tutte le nostre dritte per crearne uno “quasi” perfetto.

Leggi anche Come fare un portfolio: 3 software per essere efficaci online

4 Mosse per creare un portfolio Architetto “quasi” perfetto

book architettura

Sei un Architetto o studi ancora per diventarlo, ma hai capito che il portfolio è il tuo biglietto da visita. Per farti assumere in uno studio o in un’azienda il prima possibile. Sei pronto per realizzare il tuo portfolio, anche se non è perfetto? Ecco le nostre dritte da seguire prima di cominciare.

  1. Scegli le competenze che vuoi evidenziare nel tuo book architettura, arredamento, design, sicurezza sul cantiere, contabilità, estimo, grafica. Occhio: se eccelli in una sola falla risaltare e lascia in secondo piano le altre. Se invece hai una buona competenza in tutte, seleziona fino a 10 progetti che le dimostrano.
  2. Non hai ancora lavori da presentare? Punta sulla formazione! Racconta l’esperienza di studio partendo dal Liceo, includendo corsi, tirocini, workshop, laboratori o mostre a cui hai partecipato. Ricorda che molti studi cercano proprio neo Architetti ben formati disposti a fare la gavetta. Se sai disegnare a mano, hai una marcia in più rispetto a chi usa strumenti informatici
  3. Studia i portfolio dei datori di lavoro. In parole povere, esplora i web site di chi cerca architetti cercando di capire la vision progettuale del team. Sono esempi portfolio architettura da imitare, adattando di volta in volta il tuo.
  4. Cura la comunicazione, equilibrando testi e immagini nella composizione del portfolio.

Tieni in conto queste specifiche tecniche, quando ti metti al lavoro per realizzare il tuo book.

  • La lunghezza massima è di 15  pagine, la minima di 3.
  • Il curriculum va separato dal portfolio.
  • I progetti e la formazione vanno dalla data più recente alla più vecchia
  • Il formato è PDF, così funziona su ogni dispositivo. Si scarica facilmente e si legge anche off line. Bada che non sia più grande di  5 MB altrimenti blocca la posta.
  • Poche parole. I testi troppo lunghi stancano e confondono, meglio dirigere l’attenzione sulle immagini di progetto che dicono tutto.
  • Sì ai progetti di squadra nel tuo personale portfolio architetto. Testimoniano la tua capacità di lavorare in team, necessaria in ogni studio di progettazione.

Hai le idee più chiare su come fare un portfolio di architettura, ma ti resta un dubbio. Meglio farne un file da inviare o un contenuto online?  Ecco di seguito cosa ti consigliamo.

Book architettura, pro e contro della pubblicazione online

portfolio architettura

Prepari il tuo curriculum di Architetto con tanto di portfolio, ma hai il dubbio se preferire il file PDF da spedire ai datori di lavoro via posta elettronica ogni volta, oppure caricarlo online. Magari su un sito web personale. Ecco i pro e i contro, se scegli di caricarlo online una volta per tutte.

Pro

  • Si vede in tutto il web e arriva in ogni angolo del Pianeta.
  • Non spedisci via email allegati pesanti, ma invii un semplice link all’interno della candidatura col curriculum.
  • E’ arricchito da contenuti “di contorno” che aggiungi liberamente, come blog, articoli, pubblicità, commenti.

Contro

  • E’ in unica versione, non ti consente un adattamento alle esigenze di chi legge.
  • I contenuti sugli step formativi e lavorativi vanno aggiornati regolarmente, soprattutto se è in versione scaricabile.
  • Non si legge in mancanza di connessione internet.

Se hai deciso di creare il tuo portfolio architetto online, vorrai presto costruire il tuo sito web personale, anche di una sola pagina. Ricorda che per cominciare puoi sfruttare anche social network come Pinterest e Instagram. Se non hai tempo per arricchire le tue pagine in maniera accattivante, chiedi la consulenza di un Web Designer. Ti aiuterà a gestire al meglio i tuoi contenuti, rispettando l’obiettivo di farti notare dai datori di lavoro, senza strafare.

Leggi anche Architetture d’interno: quando serve l’architetto

Adesso sai come creare finalmente il tuo portfolio architetto. Assemblane subito uno e giocati la carta vincente su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Come fare un portfolio: 3 software per essere efficaci online

Sei un professionista senior o a alle prime armi: crea la tua finestra nel web e affacciati sul mercato con i tuoi lavori! Ti spieghiamo come fare un portfolio: 3 software per essere efficaci online e farti trovare da chi ti sta cercando. Ecco perché creare un...

Ristrutturazione 110: mini-guida per spiegarla ai clienti

Sei un progettista esperto e vuoi cogliere al volo l'occasione dei superbonus 2022. Ma le norme ti fanno disperare! Ecco come puoi cavartela con la ristrutturazione 110: mini-guida per spiegarla ai clienti e ottenere gli ingaggi che ti fanno guadagnare. Bonus 110...

Rifacimento impianti elettrici: mini-guida rapida

Sei hai in mente l'ammodernamento del tuo impianto elettrico e vuoi ingaggiare un esperto per la sua ri-progettazione, ecco tutto quello che devi sapere prima di un eventuale ingaggio. Scopri di più sul tema del rifacimento impianti elettrici: le normative e chi può...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This