Posizionamento SEO, quando e perché farlo per far decollare la tua Attività

posizionamento seoSEO (acronimo di Search engine optimization, in italiano ottimizzazione sui motori di ricerca) è un’attività di ricerca, studio, analisi e pianificazione di una strategia di visibilità e di posizionamento sui risultati (naturali) dei motori di ricerca. Benché questa sia la definizione corretta e completa, spesso si parla semplicemente di posizionamento SEO.

Lo scopo della SEO è quello di far apparire il sito web in questione tra i primi risultati del motore (Google, per lo più), quando un utente digita sul browser una o più parole chiave. Più è alta la sua posizione nella SERP (Search engine result page) e maggiori saranno le probabilità che il tuo sito venga visitato. Un buon posizionamento SEO, dunque, porta:

  • Maggiori visite
  • Più clienti e più vendite

Naturalmente da solo il posizionamento SEO non basta: deve essere parte di una buona strategia di conversione e all’interno di una strategia di marketing aziendale a tutto tondo.

Leggi anche Strategie di marketing per micro imprese

 

Posizionamento SEO, le 16 domande da porsi prima di iniziare

Il primo passo da fare, in assoluto, è quello di avere coscienza di sé e del mercato di riferimento. Ecco una lista di 16 domande cui conviene rispondere prima di partire con il posizionamento SEO.

  • Di cosa si occupa la mia azienda? Settore merceologico?
  • Servizi e beni proposti?
  • Prezzi?
  • Tipo di comunicazione?
  • Quanto sto investendo?
  • Sto monitorando le mie conversioni?
  • Ho un sito vetrina o un e-commerce?
  • Ho realizzato campagne prima d’ora?
  • Sto facendo altro sul web?
  • Quale fatturato ho realizzato grazie al web?
  • Quanto incide sul totale?
  • Quali sono i risultati raggiunti?
  • Come mi colloco sul mercato?
  • Qual è il mio posizionamento e quello dei competitor?
  • Sto sfruttando al meglio il campo semantico?
  • Ci sono dei margini su cui agire?

L’analisi dello stato dell’arte, insieme allo studio del campo semantico, del mercato e dei competitor saranno il punto di partenza per avviare correttamente il posizionamento SEO e individuare le parole chiave su cui puntare per rafforzare la tua presenza sul web.

Dopo aver risposto alle domande, ecco come individuare le giuste parole chiave

E’ molto probabile, se la tua azienda è già online, che la tua attività sia già posizionata per alcune parole chiave. Occorre però ottimizzare la tua presenza per tutto il campo semantico, ovvero per la totalità delle parole chiave che si riferiscono al tuo business. In linguistica, infatti, il campo semantico è

l’area di significato coperta da una parola o da un gruppo di parole in stretta relazione di significato.

Stila quindi una lista di parole che descrivono al meglio la tua attività o i tuoi prodotti, il tuo obiettivo nei confronti dei clienti, i servizi che offri. Non tutte le parole utili a definire la tua attività e il tuo core business saranno, però, utilizzate per il posizionamento SEO. Lista in mano, verranno distinte le keyword che hanno un alto tasso di conversione da quelle più informative e a bassa conversione; le keyword generali dalle keyword a coda lunga e via discorrendo, proseguendo, per quanto possibile, ad approfondire varianti e possibilità semantiche in relazione a ciò che già esiste online: pagine, contenuti, parole chiave già posizionate.

Leggi anche SEO e SEM, guida agli acronimi del web

Attenzione, non è detto che investire sul posizionamento SEO sia l’unica azione di marketing che puoi fare per potenziare clienti e fatturato. Investire nella SEO conviene se può massimizzare il ROI e se costa meno (a breve, medio o lungo termine) rispetto ad altre azioni di promozione. Il raggiungimento di un obiettivo di fatturato, infatti, può essere perseguito anche attraverso azioni diverse: SEM (pay per click per esempio), ottimizzazione dei lead, vendita su siti terzi (es. Ebay, Amazon) e via discorrendo. Non esiste una strategia migliore di un’altra: tutto dipende dalla situazione e dai margini che un’azione o la sinergia di più azioni possono determinare.

 

Non riesci da solo? Fatti aiutare da un SEO specialist!

Se hai perso il filo del discorso oppure non riesci a fare questo lavoro da solo, puoi sempre affidarti ad un SEO specialist. Si tratta della figura professionale di riferimento per il posizionamento SEO. Insieme a lui valuterai i costi/benefici del posizionare la tua attività per determinate parole chiave. Il SEO specialist ti aiuterà anche ad investire il giusto nell’ottica di massimizzare il ROI (Return on investment). Ad esempio, se la parola chiave che vuoi posizionare è difficile da raggiungere perché il mercato è pieno di concorrenti, posizionarsi secondo quella keyword sarà probabilmente dispendioso e potrebbe non valerne la pena in termini di ritorni sull’investimento. Il professionista ti aiuterà a selezionare una o più parole chiave alternative, affinché i tuoi sforzi (in termini di tempo e di denaro) per raggiungere una buona posizione in SERP siano ripagati.

Affidarsi ad un consulente SEO serio e capace, insomma, si rivela la migliore soluzione. Lo storico dei suoi lavori sarà un importante biglietto da visita, da tenere in buona considerazione, così come l’approccio orientato verso il cliente e non verso il (proprio) portafoglio.

Un buon consulente SEO valuterà ogni aspetto misurabile della campagna, non lascerà niente al caso e, se onesto, non offrirà delle garanzie ma si metterà in gioco con impegno e dedizione, con passione e sacrificio. Potrà anche consigliarti di investire in altre forme di promozione complementari o alternative al posizionamento SEO vero e proprio.

Guest post a cura di Giulio Cinelli

Ti potrebbe interessare anche…

Google MyBusiness: come far trovare a tutti la tua attività

Google MyBusiness: come far trovare a tutti la tua attività

Se stai cercando in rete cos'è Google My Business, leggi il nostro post. Ti spiegheremo in poche parole (semplici) come puoi usare questo servizio per far trovare a tutti la tua attività. Scopri di più su Google MyBusiness, il servizio messo a punto da Google per...

Vendi di più grazie al Conversion Marketing!

Vendi di più grazie al Conversion Marketing!

Vendi online? Tieni sempre d'occhio il tasso di conversione per mettere a punto una strategia di marketing profittevole e attuale. Chiedi consiglio al tuo marketer di fiducia e non solo: ecco cosa puoi fare grazie al Conversion Marketing, per i tuoi siti, blog e...

Simboli Twitter, mini guida per usarli subito

Simboli Twitter, mini guida per usarli subito

Hai scoperto da poco Twitter ma non hai tempo per imparare cosa dicono le icone sul display. Non scoraggiarti! Ti sveliamo i simboli Twitter in questa mini guida, così potrai usarli subito, sapendone il significato. Vola in alto sui follower! Parti dall'inizio:...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This