Post per Facebook: come scrivere in modo efficace

post per FacebookSe stai cercando idee su come scrivere un post per Facebook in modo appropriato e soprattutto avvincente, sei nell’articolo giusto. Adesso, infatti, scoprirai come scrivere un post su Facebook e come (eventualmente) sponsorizzarlo e imparerai i pilastri fondamentali che il tuo copywriting deve avere per farti ottenere l’agognata engagement sulla tua Fan Page o sul tuo profilo aziendale.

Come scrivere post su Facebook: i 5 pilastri del copy efficace

Il social media manager lo sa. Ma se non puoi assumerne uno e se non riesci, per questioni di budget, neanche ad ingaggiarne uno, ecco come scrivere un post su Facebook in modo semplice ed efficace. Il corretto post per Facebook ha le seguenti caratteristiche:

  • Mostra il tuo vantaggio competitivo: ovvero la soluzione che il tuo servizio/prodotto offre al problema che affligge la tua target audience
  • E’ sintetico: dilungarsi non serve. Riassumi in poche righe il tuo testo, anteponendo la soluzione al problema e poi correda il tuo post per Facebook con un’immagine, un video o una gif. Il visual marketing è molto più potente di un semplice testo!
  • Ha un predefinito tone of voice: ovvero definisci il tuo modo di parlare. Naturalmente in base al target cui devi rivolgerti. Una delle regole fondamentali della comunicazione è quella di settare il messaggio sul ricevente e non sull’emittente. Dare del tu o del lei, parlare in modo informale o più formale dipende unicamente dal tipo di reader persona a cui ti rivolgi

Leggi anche Fare content marketing nel 2019, le tendenze

  • Sfrutta il potere dei numeri: dati, numeri, cifre sono importanti quando scrivi un post per Facebook. Se metti “ultimi 3 posti disponibili” in un messaggio che vende il tuo ultimo evento live, le persone presteranno più attenzione. Così come “1 milione di pezzi venduti” potrebbe più facilmente persuadere una reader persona a diventare una buyer persona
  • Contiene la tua call to action: ovvero l’invito a compiere una determinata azione, del tipo “Scarica il report gratuito”, “Condividi la nostra check list con i tuoi contatti” e via discorrendo. La call to action non deve necessariamente essere un atto di vendita, anzi!

 

Devo scrivere tutto io? Ecco dove trovare post per Facebook

Scrivere post per Facebook, è vero, può essere faticoso per chi è alle prime armi o per l’imprenditore che deve fare tutto da sé. La buona notizia, comunque, è che non è assolutamente necessario scrivere tutti contenuti originali. Buona parte di ciò che pubblichi sulla tua pagina deve esserlo, ma è permesso (anzi consigliato) postare anche contenuti altrui, purché pertinenti con il tuo business e soprattutto utili alla tua target audience.

Leggi anche Pagina Facebook efficace: le 7 regole d’oro

Ma dunque, dove trovare post per Facebook? Cerca nelle pagine che parlano di argomenti correlati al tuo settore e metti un like. Poi vai sulla sezione notizie della pagina di interesse e lì avrai una buona miniera di post e di informazioni che puoi condividere sulla tua pagina ed eventualmente anche commentare. Devi, in altre parole, creare un network di pagine (o di gruppi) che condividono il tuo stesso argomento/interesse o uno strettamente affine.

 

Vuoi ottenere maggiori risultati? Ecco come sponsorizzare post su Facebook

Adesso che hai scritto il tuo post per Facebook, potresti aver bisogno di sponsorizzarlo, ovvero di promuoverlo facendolo visualizzare ad una utenza profilata. Troppo tecnico? Proviamo a spiegare in poche parole, consigliandoti sempre di affidarti ad un social media manager freelance  per avere risultati migliori.

Se, invece, devi fare da solo, eccoti una breve check list su come sponsorizzare un post su Facebook. Questo social è una delle piazze  più convenienti per fare pubblicità ai propri contenuti aziendali. Anzi, farla è diventata quasi un obbligo per garantirsi maggiore visibilità, dato che l’algoritmo di Facebook (dal 2018) predilige la visualizzazione di post di amici e parenti a discapito di quelli dei brand, sulle bacheche degli iscritti.

Ecco la check list super sintetica (da affinare poi con la pratica, sempre che tu non voglia ingaggiare un professionista che può farti risparmiare – ti sembrerà strano – tempo e anche denaro). Non preoccuparti, tutta la procedura di sponsorizzazione è guidata.

  • Seleziona il post che vuoi promuovere e poi clicca su “metti in evidenza il post”. Ricordati i 5 pilastri del post efficace per scegliere bene cosa sponsorizzare
  • Scegli il risultato che vuoi ottenere: più interazioni o più contatti? Scegli l’opzione interazione se vuoi ottenere commenti, condivisioni o like. Scegli messaggi se l’intento della sponsorizzazione è ricevere chat dai tuoi potenziali clienti
  • Aggiungi una call to action. E’ facoltativo, ma con il tuo post – aggiungendo un pulsante – puoi far compiere un’azione al tuo target, come prenotare, scaricare, acquistare e via discorrendo
  • Profila l’utenza. Facebook permette di profilare in modo piuttosto accurato gli iscritti che visualizzeranno il tuo post sponsorizzato. Dedica tempo a questo passaggio (guidato) e quando selezioni le opzioni tieni bene a mente la tua mission aziendale e il tuo target
  • Scegli il budget da dedicare alla sponsorizzazione del tuo post
  • Inserisci nel tuo sito il codice pixel. Ti servirà per tracciare le interazioni e, più in generale, per monitorare il comportamento del pubblico che visualizzerà le inserzioni.

Naturalmente questa breve check list non può essere esaustiva, ma ti da un’idea di come puoi sponsorizzare il tuo miglior post su Facebook per ottenere maggiori interazioni o contatti dal tuo potenziale pubblico.

Ti potrebbe interessare anche…

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Se ti occupi di content marketing o sei alle prese con il content editing di un blog aziendale, fai molta attenzione ai contenuti che non rendono. Eh già, perché anche un "occhio al passato" è importante quanto pubblicare post nuovi e perfettamente ottimizzati. Può...

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Forse non lo sai, ma TikTok è diventato un social network da più di 800 milioni di utenti mensili nel mondo. Nel 2021 le aziende dinamiche lo usano per promuovere il proprio brand! Leggi subito cos'è il Tik Tok marketing e i nostri 3 consigli per promuoversi bene ed...

Tre idee di upsell per far crescere la tua attività

Tre idee di upsell per far crescere la tua attività

Non perdere tempo, è arrivato il momento di far crescere gli affari online. Scopri subito la tecnica di marketing che dà i risultati migliori: leggi tre idee di upsell per far crescere la tua attività e raggiungi nuovi obiettivi! Upsell traduzione e significato: una...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This