Come fare Ricerche di Mercato utili per la tua Attività

10 Lug 2020 | Articoli su Marketing

ricerche di mercato

Wikipedia dà una interessante definizione del termine ricerche di mercato: “La ricerca di mercato è la sistematica raccolta, conservazione ed analisi dei dati o informazioni relativi a problemi connessi al marketing di beni e/o servizi“. Ne dedurrai facilmente l’importanza per qualunque attività commerciale! Fare ricerche di mercato non è un’attività che si può improvvisare. E’ necessario, per farle al meglio, affidarsi a dei professionisti qualificati in grado di “far parlare” i dati e sfruttarli a vantaggio della tua attività imprenditoriale, indipendentemente dalla nicchia di mercato nella quale operi.

Quando è il caso di fare ricerche di mercato?

Sicuramente se ti stai accingendo ad aprire una start-up e a immetterti per la prima volta in una nicchia. In questo caso una corretta analisi di mercato ti consentirà di cogliere le giuste opportunità e di ridurre al minimo i fattori di rischio. Avrai bisogno di analisi e ricerche anche sei già sul mercato, ma vuoi lanciare un nuovo prodotto o un nuovo servizio. L’attività ti consentirà di conoscere meglio il tuo target, i suoi bisogni e i competitor che già offrono qualcosa di simile. Anche se hai in mente un rebranding o vuoi lanciare una nuova campagna pubblicitaria, una buona ricerca di mercato ti aiuterà a posizionarti meglio e a ottenere il miglior ROIreturn on investment. Insomma, nel marketing non ci si improvvisa, è molto meglio operare scelte strategiche guidate dai dati. E i dati, te li forniscono le analisi e le ricerche di mercato. Ecco perché è così importante farle.

Leggi anche Web Marketing, come calcolare il ROI pubblicitario

Naturalmente, puoi affidarti ad un professionista esperto in questo settore, anche per avere materiale utile per:

  • Determinare il prezzo del tuo prodotto o servizio rispetto al tuo posizionamento sul mercato
  • Redigere o rimodernare il business plan della tua azienda
  • Analizzare la concorrenza storica o i competitor emergenti
  • Valutare la customer satisfaction, un aspetto oggi di vitale importanza per ogni azienda.

Va da sé che una buona ricerca di mercato può influire positivamente su tutte le tue attività di comunicazione, per cui è sempre importante – periodicamente – commissionarne una, per poter correggere il tiro su come la tua azienda comunica verso tutti gli stakeholders.

Come fare ricerche di mercato in 6 step

Ricapitolando e ampliando quanto detto nel precedente paragrafo, le ricerche di mercato ti consentono (anche) le seguenti attività:

  • Ricerca di nuovi trend
  • Scelte strategiche data-driven
  • Individuazione di nuovi bisogni del target
  • Individuazione di nuovi competitor
  • Conquista di nuovi segmenti di mercato o di nuovi mercati (anche esteri)

Incrociando il marketing con l’economia, il professionista competente è in grado di effettuare una ricerca e un’analisi di mercato per la tua azienda o attività.

Leggi anche Customer satisfaction, come gestire utenti insoddisfatti

Ecco come, in 6 step:

  1. Definisci l’obiettivo della ricerca (che tipo di dati vuoi raccogliere e a cosa ti serviranno?)
  2. Analizza il mercato di riferimento dal punto di vista della target audience, del contesto geografico e del contesto demografico nel quale vuoi posizionarti
  3. Individua il target su cui effettuare la ricerca
  4. Individua i canali di comunicazione attraverso i quali raggiungere il target
  5. Appronta il sondaggio attraverso il quale raccoglierai i dati della tua ricerca. Puoi mettere a punto un questionario, oppure delle interviste. Se opti per la prima scelta, l’utente risponderà autonomamente alle domande, anche attraverso una piattaforma software di sondaggi online, come Zoomerang o SurveyMonkey. Per le interviste, invece, ingaggia un professionista che possa condurle con un target prefissato, registrarle e sbobinarle per estrapolare i dati
  6. Analizza i dati che hai ricavato e usali per lo scopo che hai individuato al punto 1 e per operare le tue scelte data driven.

Ricerche di mercato online: 4 strumenti che possono aiutarti

Vuoi analizzare le tendenze del mercato online? Puoi affidarti a questi strumenti, coadiuvato dal tuo esperto di marketing freelance. Infatti, se hai intenzione di aprire un e-commerce o di dedicarti a vendere online prodotti e servizi, è necessario che tu svolga prima una ricerca e una analisi di mercato. Puoi appoggiarti a uno (o più di uno) tra questi tool:

  • Google Trends – gratuitamente, puoi conoscere le parole o gli argomenti più gettonati sulla rete in un dato periodo di tempo e anche quelli di prossima “tendenza”
  • Google ADS (ex Keyword Planner) – verifica se la tua idea interessa analizzando le parole chiave che le ruotano intorno con questo ottimo strumento
  • Google Forms, SurveyMonkey e SurveySparrow sono software per la gestione di sondaggi online. Usali per capire come potrebbe essere accolto il tuo nuovo prodotto o servizio (utilissimo se hai già una mailing list di clienti e vuoi ampliare la tua offerta commerciale).
  • Facebook Insights, SimilarWeb, Website Grader sono alcuni degli strumenti utili per fare benchmarking, ovvero per analizzare la concorrenza.

Mettiti subito all’opera e ricerca un esperto di marketing che possa aiutarti a condurre al meglio le ricerche di mercato per dare alla tua attività una (effettiva) marcia in più. Buon lavoro!

Ti potrebbe interessare anche…

4 Tool utili per un creare un ottimo media plan

4 Tool utili per un creare un ottimo media plan

Sei stato ingaggiato per approntare il media plan di una azienda o di una start-up? Sei tu il titolare e hai deciso di metterti all'opera e redigerne uno? Ecco 4 strumenti utili che dovresti conoscere e usare subito. Scopri tutti i dettagli in questo post. Media...

I 3 passi per scrivere correttamente un guest post

I 3 passi per scrivere correttamente un guest post

Se stai pensando di ospitare un guest post sul tuo sito o stai facendo tu attività di guest blogging, leggi questo articolo. Ti riassumiamo quali sono i 3 passi fondamentali per creare correttamente un guest post e trarre il massimo dei vantaggi da questa attività di...

SnapChat APP: non sottovalutare il  fantasmino

SnapChat APP: non sottovalutare il fantasmino

Conosci (e usi) solo i social network più famosi? Leggi qui, forse sottovaluti "il fantasmino": ecco infatti cosa dovresti sapere su SnapChat e SnapChat APP, un social definito "secondario" che non lo è affatto. Includilo pure nella tua strategia di digital marketing...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This