Strategie di Content Marketing, Tecniche di Base per Articoli “Perfetti”

strategie di marketingIl content marketing è una delle strategie di marketing più utilizzate oggi che ogni azienda, per piccola che sia, è dotata di una “presenza” sul web. Il content marketing, scrive il giornalista e consulente di comunicazione Alberto Puliafito, è una strategia che utilizza i contenuti per creare relazioni con le persone. Il content marketing è una forma di marketing focalizzata sulla creazione, pubblicazione e condivisione di contenuti pensati e modellati per una specifica audience. Quindi capirai da subito l’importanza che può rivestire per la tua attività che approda sul web.

Strategie di marketing, ti serve anche quella per il contenuto se vuoi ottenere risultati

Se vuoi ottenere risultati con il content marketing, ti serve creare una strategia che punti dritta all’obiettivo. Questo significa che non puoi e non devi lasciare niente al caso. In altre parole è bene definire quanto segue:

  • Gli obiettivi della tua attività
  • Gli obiettivi che possono essere raggiunti tramite il tuo piano di marketing
  • All’interno del piano marketing, gli obiettivi che possono essere realizzati attraverso il content marketing

Questa viene chiamato anche processo ad imbuto. Stabilire un “piano” per il tuo content marketing ti aiuta a raggiungere l’obiettivo a cui tende (per sua natura) lo sviluppo di contenuti per il web, ovvero:

  • La promozione della tua brand awareness
  • L’incremento del traffico verso il tuo sito web
  • L’iscrizione del potenziale cliente nella tua mailing list in cambio di un preventivo, di un contenuto gratuito, di una versione prova del tuo prodotto o servizio

 

Naturalmente, per creare dei contenuti su misura, devi conoscere il tuo target, quindi è importante che tu definisca ancor prima di partire con il content marketing chi sono i tuoi potenziali lettori/clienti, quali problemi hanno e come tu puoi risolverli con il tuo prodotto/servizio. Infine, è necessario che tu faccia periodicamente un check-up dei contenuti che hai prodotto o condiviso sui social, per vedere se e come si allineano al tuo piano e quanto sono utili al fine di incrementare traffico, brand awareness e conversioni.

Leggi anche De Nobili, le (mie) strategie di content marketing per micro imprese

 

Strategie di marketing, se scrivi per il web anche l’occhio vuole la sua parte

Fare content marketing può sembrarti semplice. In effetti è tecnicamente semplice in quanto ti basta un PC connesso alla rete e un programma di videoscrittura e via CMS puoi pubblicare i tuoi contenuti sul sito aziendale. Ma praticamente non è così semplice. Oltre alla strategia di cui abbiamo parlato al paragrafo precedente, per fare content marketing devi adottare ulteriori accorgimenti. E sono accorgimenti “visivi”.

Per la serie, anche l’occhio vuole la sua parte.

La prima cosa da compiere, una volta definito target e argomento dell’articolo è cimentarti nella scrittura di una introduzione snella, pertinente e efficace. Il tuo obiettivo è far rimanere il lettore incollato alla pagina.

Per facilitare la lettura su monitor, poi (e anche per rendere l’articolo ottimizzato secondo i dettami della SEO, Search Engine Optimization), dividi il testo in paragrafi secondo le informazioni che fornisci e correda ogni paragrafo da un titolo appropriato.

Questo dà modo ai lettori di trovare facilmente ciò che cercano nel tuo contenuto online.

Altrettanto importanti sono le interruzioni visive. Fanne uso nel tuo testo. Le interruzioni visive sono gli spazi bianchi nel testo: servono per rendere la lettura più rilassata e per fare riposare gli occhi. Non solo: servono anche per agevolare l’acquisizione dei contenuti, dato che la lettura a terminale non è lineare come quella su carta e lo sguardo del lettore “salta” da un punto all’altro alla ricerca delle informazioni che lo interessano.

 

Content marketing, come scrivere velocemente e in modo corretto per il Web

Se ti vuoi occupare tu del content marketing per la tua attività e vuoi impegnarti in prima persona nella realizzazione di articoli per il tuo sito web, ecco un altro fattore da tenere in considerazione: la velocità di scrittura.

O forse sarebbe meglio dire l’ottimizzazione del tempo che dedichi alla scrittura.

Per evitare che il processo di scrittura dei contenuti ti porti via intere giornate o ti distolga da altre incombenze legate alla tua attività, puoi considerare di ingaggiare un Web Content Editor o un Content Strategist. Si tratta di freelance che si occupano in modo professionale di gestire per la tua azienda la creazione e la diffusione di contenuti ad hoc. In altre parole che si occupino per te del content marketing.

Leggi anche Web Content Editor, come scrivere senza errori

 

Se invece vuoi o devi fare tutto da solo, ecco alcuni consigli utili per sveltire l’intero processo:

  • Scrivi in modo naturale e “di getto”, cercando di metterti nei panni della tua audience, di immaginare i loro problemi/quesiti e cercando di rispondervi
  • Non farti distrarre da altre incombenze o interruzioni durante la scrittura che è comunque un processo creativo. Scrivi solo di ciò che conosci veramente bene: meglio pubblicare un ottimo post alla settimana che cinque post mediocri. Oggi, nell’economia dell’attenzione, pubblicare ottimi contenuti è fondamentale per sostenere la concorrenza
  • Separa il momento della correzione e della revisione da quello della scrittura vera e propria e correggi il tuo articolo solamente alla fine

 

Senza ovviamente tralasciare la parte grammaticale, per cui i tuoi post o i tuoi articoli devono essere grammaticalmente e semanticamente ineccepibili.

 

E oltre le strategie di marketing, ecco 3 trucchi per supportare contenuti (quasi) “perfetti”

Forse invece di trucchi sarebbe più appropriato scrivere accorgimenti. Ma siccome accorgimenti non suona così accattivante per il lettore e difficilmente può catturare la sua attenzione… scriviamo trucchi (e puoi farlo anche tu, a patto che poi tu li scriva realmente, non inventi cose strane e mantenga la promessa fatta al lettore nel titolo, ovvero quella di fornirgli le informazioni che proclami).

#1 Misura il risultato, sempre.

Uno dei malintesi più comuni sul content marketing è che semplicemente pubblicando post sul blog, la tua attività decollerà magicamente e sarai assediato da eserciti di potenziali clienti desiderosi di qualunque cosa tu venda. Sfortunatamente, questo è un caso (molto) raro. I venditori di contenuti intelligenti non producono solo contenuti eccellenti, ma sanno anche misurare i risultati dei loro sforzi. Qualunque cosa tu voglia che i tuoi contenuti facciano, è cruciale che tu valuti il ​​rendimento dei tuoi contenuti utilizzando l’analisi (ad esempio con strumenti come Google Analytics) e altri approcci basati sui dati, altrimenti potresti sprecare tempo e denaro in contenuti che non fanno nulla per la tua azienda.

#2 Fai sentire la tua voce per scalare la vetta.

Una delle maggiori sfide che i produttori di contenuti devono affrontare è la competizione Con milioni di blog e di post pubblicati ogni giorno, far sentire la tua voce può essere un compito quasi insormontabile, a meno che tu non prendi una posizione che nessun altro è disposto a prendere. In altre parole, scimmiottare o ripetere a pappagallo le opinioni di altri (soprattutto in industrie complesse come quella del marketing digitale) non ti aiuta certo a distinguerti. Se sei un esperto del tuo settore (come dovresti essere) rema controcorrente. Se non altro i tuoi lettori apprezzeranno la tua franchezza. Inoltre apparirai molto più autentico di quanto faresti semplicemente ripetendo ciò che altri hanno detto.

#3 Rispondi a domande complesse con i tuoi contenuti.

Non focalizzarti per ottimizzare i tuoi post o articoli solo per parole chiave semplici, come “materassi” anche se sono pertinenti alla tua attività. Se i tuoi contenuti rispondono a una domanda complessa, ad esempio “materassi in lattice quanto costano?” comparendo nei risultati di ricerca in primo piano, non solo puoi indirizzare un sacco di traffico al tuo sito, ma potresti anche dare al tuo marchio un notevole miglioramento in termini di competenza in materia. La fiducia degli utenti nei primi risultati di ricerca è alta. Significa che se Google sceglie i tuoi contenuti per rispondere a una domanda complessa, il tuo marchio vince.

Adesso che sai come scrivere, cosa scrivere e come valutare i contenuti per il tuo sito web non ti resta che metterti al lavoro sfruttando questi consigli. Oppure affidarti a un professionista freelance che possa fare content marketing per te.

Ti potrebbe interessare anche…

Postare su Facebook &Co: 3 dritte e gli orari migliori

Postare su Facebook &Co: 3 dritte e gli orari migliori

Devi postare su Facebook e sugli altri social aziendali? Ecco qualcosa che potrebbe interessarti: qualche dritta e l'orario migliore per farlo, ottenendo il massimo beneficio di ritorno. Sia in termini di engagement che di traffico organico diretto verso il tuo sito...

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Se stai cercando su Google la stringa "packaging significato" è perché, probabilmente, devi decidere in merito per confezionare i tuoi prodotti prima di lanciarli sul mercato. Oppure perché hai in mente un restyle aziendale che includa anche l'identità visiva. Abbiamo...

Inbound marketing cos’è e come puoi servirtene

Inbound marketing cos’è e come puoi servirtene

Non sai l'inbound marketing cos'è? Se ti appresti a sfruttare questa strategia per la tua attività professionale, ecco in sintesi cosa sarai chiamato a fare insieme al tuo esperto di fiducia: aiutare potenziali clienti a trovare la tua azienda (prodotti/servizi)...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This