VoWifi: cos’è e come usarlo in azienda

voice over

La tua attività si basa sulla comunicazione, il budget aziendale per le chiamate è mostruoso e devi abbatterlo? La soluzione c’è! Scopri il VoWiFi: cos’è e come usarlo in azienda per ottenere degli ottimi risparmi.

Voice over WiFi, ecco perché ti serve davvero

Hai un’attività basata sulla comunicazione e i tuoi addetti usano generalmente dispositivi mobili di ultima generazione. Ma la spesa delle chiamate cresce in modo esponenziale ogni anno, ha raggiunto livelli mostruosi? E’ arrivato il momento di risparmiare! Corretto investire in smartphone e tablet, sono strumenti di lavoro che ti aiutano bene a gestire i clienti. L’idea geniale, però, viene dalla moderna tecnologia che ti mette a disposizione una funzione innovativa: il voice over Wi-Fi (VoWiFi). Ti chiedi cos’è? Consiste nell’uso di LAN wireless (voice over WLAN) IEEE 802.11 per trasportare il traffico VoIP (Voice over IP) mediante applicazioni per consumatori privati, aziende e fornitori di servizi. Si adatta a WLAN private, reti Wi-Fi domestiche e hotspot Wi-Fi pubblici. Questi termini ti confondono le idee? Niente paura, ecco in dettaglio in cosa consiste.

voiceover

VoWiFi per applicazioni consumer

Da tempo i privati più furbi usano VoWiFi insieme a servizi di comunicazione over-the-top (OTT). La maggior parte dei fornitori di servizi OTT offre infatti client software per smartphone, tablet e PC. Come funziona? Semplice: una volta connesso a una rete Wi-Fi domestica o a un hotspot Wi-Fi pubblico, un utente OTT può effettuare e ricevere gratuitamente chiamate ad altri abbonati OTT o abbonati PSTN. Funzione ideale per chi viaggia e usa spesso i servizi VoWiFi e OTT: evita i costi di roaming e i costi di chiamata dell’operatore di rete mobile (MNO).

Voice over WiFi per applicazioni aziendali

La maggior parte delle soluzioni di comunicazione unificata (UC) aziendale, infatti,  supporta client software per smartphone, tablet e PC. Molte piattaforme UC supportano anche telefoni wireless SIP (protocollo di inizio sessione) compatibili con Wi-Fi. Una volta connesso alla WLAN aziendale, il tuo dipendente può accedere alle funzioni del PBX ed effettuare e ricevere chiamate da colleghi o abbonati PSTN senza pagare nulla a nessun gestore. Un grande vantaggio se lavorate comunicando col mondo.

Ricapitolando: VoWiFi ti consente di effettuare chiamate da un telefono all’altro tramite una rete WiFi. Quindi è completamente gratuito. Non tutti i fornitori di servizi telefonici però offrono questo servizio e non tutti i telefoni hanno la possibilità di abilitare le chiamate VoWiFi. Per farlo devi installare un’applicazione aggiuntiva gratuita (opzione di chiamata VoIP). A questo punto hai voglia di provarlo, ma non sai come fare? Leggi di seguito le nostre dritte per cominciare!

VoWiFi e VoIP, scopri le differenze tra le due tecnologie

Se la tua attività si basa sulla comunicazione, voice over WiFi  è il top per risparmiare sulle chiamate di lavoro, perché ti permette di sfruttare il WiFi. Occhio, però, per farlo hai bisogno di un dispositivo mobile predisposto. Prima di lanciarti in questa tecnologia ricordati questa differenza:

Voice over WiFi  (VoWiFi) è già incluso

E’ una funzione già inclusa nel cellulare tramite il tuo operatore di telefonia. Gli operatori di rete mobile forniscono il VoWiFi per espandere la capacità della rete, estendere la portata del servizio e migliorare la copertura interna. Evitano così costose acquisizioni di spettro e la costruzione di reti di accesso radio (RAN). La rete fissa non è da meno: molti fornitori e operatori di sistemi multipli via cavo (MSO) stanno introducendo hotspot pubblici e servizi VoWiFi per competere con MNO e fornitori di servizi over-the-top (OTT).

VoIP invece è un servizio o uno strumento esterno

E’ esterno al tuo telefono, che è necessario configurare o installare utilizzando una app. E’ una tecnologia SIP (Session Initiation Protocol) che utilizza servizi di dati IP. Per stabilire una chiamata tramite VoIP non è necessaria una scheda SIM.

Per fare chiamate gratuite nella tua attività la prima cosa da fare, quindi, è verificare come possono sfruttare il servizio i tuoi collaboratori. Per VoIP non è necessario alcun Internet specifico, perché usi i dati cellulari o una connessione a banda larga. Per VoWiFi e Voice over WiFi invece, è necessario usare una connessione WiFi. Se il tuo team viaggia spesso in giro per il mondo, gli Hotspot Wi-Fi 2.0 sono l’ideale: offrono esperienze Wi-Fi pubbliche sicure, esattamente come le tradizionali interazioni di rete cellulare. I partner di roaming possono includere MSO, MNO, operatori di telefonia fissa, luoghi pubblici, aziende, homepot.

Leggi anche I 6 vantaggi del cloud computing in azienda

Significa che gli addetti che partono per un viaggio possono eseguire il roaming ovunque senza problemi su Wi-Fi, proprio come fanno oggi il roaming su cellulare. Se l’idea ti lascia ancora dubbioso, leggi di seguito tutti i vantaggi che ti dà il VoWiFi nel lavoro.

Ecco adesso i 4 vantaggi di usarlo in azienda

Il concetto è chiaro: Per utilizzare VoWiFi, il tuo dispositivo mobile richiede un programma concesso dal fornitore di servizi e un abbonamento. Inoltre, la scheda SIM che acquisti deve essere predisposta per permetterti  il WiFi calling. Ottenute queste cose, ci sono molti vantaggi per te e il tuo team:

  • Riduzione dei costi di comunicazione telefonica. Usando una rete WiFi il costo è prossimo allo zero, paghi solo l’attivazione del servizio all’operatore telefonico. Durante gli spostamenti le chiamate nazionali e internazionali sono considerate chiamate locali: i costi di roaming quindi sono molto bassi
  • Maggiore copertura. Capita in giro per il mondo che ci siano zone dove non esiste alcun segnale, ma è disponibile una rete WiFi.  Bene, se usi il VoWiFi effettui lo stesso la chiamata. Un bel vantaggio per la tua attività che non resta mai “senza voce” nei momenti cruciali
  • Decongestiona le reti telefoniche tradizionali ed evita penose “cadute” della linea nel bel mezzo di una telefonata d’affari: le antenne non sono più sature, con gran vantaggio della comunicazione di tutti
  • Funziona senza applicazioni. Basta semplicemente aggiornare il sistema operativo del tuo cellulare in modo che possa essere incorporato in questa tecnologia. Questo è a vantaggio di sicurezza: durante l’installazione di applicazioni di terze parti, infatti, vengono generalmente installati file spia che violano la nostra privacy.

I vantaggi del voice over WiFi ti convincono? Non ti resta che scoprire se il tuo operatore telefonico fornisce il servizio VoWiFi e verificare se i telefoni della tua azienda sono compatibili con questa tecnologia. Lo step successivo è attivare la configurazione dei cellulari. Ultimo consiglio: inserisci  il chip al momento dell’attivazione del servizio e attiva la rete LTE o 4G. Al termine puoi disconnettere i dati mobili. Ora che sai in che consiste davvero il voice over WiFi, niente ti sembra più conveniente da usare. Comincia subito ad aggiornare i telefoni del tuo team!

Ti potrebbe interessare anche…

Guida alle 4 funzioni Excel meno note

Guida alle 4 funzioni Excel meno note

Usi il foglio di calcolo per lavoro? Probabilmente sì se sei un data entry o un contabile, ma potrebbe capitarti benissimo di doverlo usare anche in altri ambiti lavorativi freelance. Ecco allora una piccola guida alle funzioni Excel meno note, ma non per questo meno...

Partita IVA online: come aprire in modo SEMPLICE & VELOCE

Partita IVA online: come aprire in modo SEMPLICE & VELOCE

Lo sapevi che, ormai da qualche tempo, è possibile aprire Partita IVA online, in modo semplice e veloce, senza estenuanti code negli uffici dell'Agenzia delle Entrate? Che tu sia un libero professionista o un aspirante imprenditore, oggi la tecnologia ti permette non...

Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto all’avvocato

Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto all’avvocato

Pensi di essere stato danneggiato e che hai diritto a un risarcimento, ma non sai da dove cominciare per ottenerlo? Eccoti le dritte sul risarcimento del danno e su quando è il caso di chiedere aiuto all'avvocato. Risarcimento del danno: quando chiedere aiuto...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This