Woocommerce plugin, vendere online con un sito WordPress

18 Mag 2021 | Articoli su Web Design

woocommerce plugin
WooCommerce plugin

Hai un sito internet in WordPress? Benissimo, puoi allestire il tuo negozio per vendere online grazie al Woocommerce plugin. Scopri come poter fare senza cambiare piattaforma ecommerce e senza cambiare lingua al tuo sito. Così i tuoi visitatori potranno fare acquisti in tutta tranquillità. Per vendere online con un sito WordPress, infatti, è sufficiente l’integrazione con il plugin Woocommerce e personalizzare i template grazie all’aiuto di un Developer freelance che puoi ingaggiare tu direttamente. Scopri i dettagli nell’articolo!

Woocommerce plugin, vantaggi e svantaggi

Ti serve una guida Woocommerce? Iniziamo da qui, dai vantaggi (e dagli svantaggi) di installare il plugin Woocommerce, completamente integrabile del tuo sito WordPress. Così avrai un’idea più completa di come funziona un negozio online così configurato e se ti conviene procedere oppure passare ad un’altra delle tante piattaforme ecommerce in circolazione.

Leggi anche Piattaforme ecommerce, quale scegliere?

Il plugin Woocommerce è una soluzione open-source che ti permette di allestire il tuo negozio online usando come CMS (Content Management System) proprio WordPress. WordPress è uno dei CMS più utilizzati al mondo e se hai già un sito web, con molta probabilità, gira su questa piattaforma. Il Woocommerce plugin è anche una soluzione molto flessibile e, in sé, è gratuito.

I vantaggi di Woocommerce

  • Completamente integrabile in WordPress (ottimo se hai già un sito con questo CMS)
  • Sistema aperto con una combinazione pressoché infinita di templatee di estensioni per la completa personalizzazione del tuo negozio online
  • Nessun costo di abbonamento mensile (come avviene ad esempio per Shopify).

Gli svantaggi di Woocommerce

  • Non puoi fare tutto da solo. Se non sei del mestiere, con ogni probabilità non potrai allestire il tuo negozio con Woocommerce completamente da solo. Devi quindi pianificare, tra i costi, l’ingaggio di un Developer che curi per te la configurazione, la personalizzazione del tema e delle estensioni che ti servono e che ti aiutino nell’allestimento, poiché Woocommerce non ha la modalità drag&drop (copia e incolla)
  • E’ necessaria particolare cura per la sicurezza del sito. Gli hacker prediligono WordPress per i loro attacchi, quindi tutelarsi è un obbligo, soprattutto se hai un ecommerce. Scarica sempre tutti gli aggiornamenti e mantieni i tuoi sistemi di sicurezza al top (anche spendendo un po’ di più). Attenzione al conflitto di plugin. Meglio intervenire con poche righe di codice, dove possibile, piuttosto che scaricare decine e decine di plugin. Questi ultimi rallentano la velocità del sito (con conseguente penalizzazione sul fronte UX e SEO) e inoltre possono entrare in conflitto tra loro. Per quanto riguarda la sicurezza del sito, gli attacchi arrivano proprio attraverso plugin magari non professionali o non correttamente aggiornati che hai installato.

Woocommerce costi: alla fine, conviene?

Woocommerce è sicuramente una delle soluzioni più economiche per allestire un negozio online, soprattutto se rapportata a sistemi chiusi chiavi in mano come Shopify. Ma di certo non è la più semplice da seguire! I costi di Woocommerce sono ripartiti in varie voci, perché come abbiamo già detto, il download e l’installazione del plugin è gratuita. Le voci di spesa che devi considerare sono:

  • Ingaggio del Developer freelance per la configurazione corretta (evita il fai-da-te se non sei esperto del settore)
  • Costo del dominio e del web hosting (se già non li stai già sostenendo per il tuo sito web)
  • Tema ed eventuali componenti aggiuntive a pagamento
  • Certificato SSL.

Si tratta di singole voci di spesa che si aggirano tra 10 e 150 euro ciascuna, ad eccezione dell’ingaggio del Developer che discuterai direttamente con il prescelto una volta conosciuto il lavoro da fare.

Leggi anche 6 WordPress plugin per fare content marketing

A conti fatti comunque, e soprattutto considerando i grandi benefici che può portarti, realizzare un ecommerce con il plugin Woocommerce conviene. E’ un plugin molto amato dai motori di ricerca (dunque SEO friendly), si integra bene con altri software e anche con i profili social (molto utili per vendere online!), si appoggia alla piattaforma di blogging più usata al mondo (WordPress) e quindi ti offre la possibilità di un ecommerce integrato ad un blog per fare content marketing e fidelizzare i clienti. Il sito WordPress, una volta ben configurato con l’aiuto di un professionista, è di facile utilizzo e gestione.

Infine, ti preoccupa la lingua inglese? E’ possibile tradurre Woocommerce in italiano. Esiste infatti un pacchetto di file chiamato Pacchetto Woocommerce italiano. Si tratta di una cartella zip che dovrai scaricare sul tuo computer e poi caricare all’interno di WordPress, tramite un programma FTP come Filezilla o similari. Troppo tecnico da fare da solo? Chiedi al tuo Developer! Anche perché potresti tradurre in italiano anche attraverso altre soluzioni, come il plugin gratuito Loco Translate. Valutate insieme quale sia la strada migliore in base alle tue esigenze specifiche.

Ti potrebbe interessare anche…

Dalla grafica al fotorealismo: ray tracing e futuro dei videogiochi

Dalla grafica al fotorealismo: ray tracing e futuro dei videogiochi

Il video design ha fatto passi da gigante ma tu ti senti indietro anni-Luce. Scopri subito il passaggio dalla grafica al fotorealismo! Il ray tracing e il futuro dei videogiochi, tra tecnologie avanzate e costi. Ray tracing, 3 cose importanti che devi sapere...

Blog Design 2021: 3 cose importanti da sapere

Blog Design 2021: 3 cose importanti da sapere

Il mondo dei blogger ti attira? Non aspettare, scopri i segreti del Blog Design 2021. Ecco 3 cose importanti da sapere per migliorare la tua grafica e sfondare nel web. Blog Design 2021, non aspettare per migliorarlo: ecco perché Hai deciso di avventurarti nel mondo...

Come aprire un sito internet di successo: check list in 4 punti

Come aprire un sito internet di successo: check list in 4 punti

Se stai cercando informazioni su come aprire un sito internet, leggi prima questo post. Potrebbe chiarirti subito le idee sulle caratteristiche fondamentali che la tua vetrina online dovrà avere per essere utile alla tua attività. Non improvvisare quando devi aprire...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This