Arredare una Casa Piccola: Idee per Sfruttare al Meglio uno Spazio Abitativo Ristretto

31 Gen 2018 | Articoli su Architettura

Le abitazioni di piccola metratura, con ambienti e stanze dallo spazio ristretto sono una realtà per molti italiani. Alcuni le scelgono in quanto single, coppie giovani, universitari o lavoratori in trasferta, altri invece sono veri nuclei famigliari che vivono quotidianamente in ambienti definiti piccoli. Qualsiasi sia la tipologia del fruitore o le caratteristiche della casa è fondamentale una corretta distribuzione interna dello spazio, degli arredi, la loro scelta e l’individuazione dei rivestimenti più idonei. Ogni dimora deve essere accogliente, consentire la massima fruibilità ed igiene e garantire quindi una vita il quanto più pratica e sana possibile. Per arredare gli ambienti ristretti si possono sfruttare tanti semplici stratagemmi, anche ricorrendo al fai da te per realizzare ad esempio complementi d’arredo salvaspazio. Anche una casa piccola con i giusti arredamenti può diventare una reggia. In questo articolo vi suggerirò alcuni trucchi e suggerimenti per case all’altezza delle vostre aspettative e anche superiori, perché no!

Distribuzione interna: le stanze

La distribuzione interna di una qualsiasi abitazione è indispensabile per viverla al meglio: anche un open space, un loft, un monolocale, ecc. necessitano di ottimizzazione degli spazi e dell’individuazione delle aree funzionali. Queste comprendono le zone per dormire, per rilassarsi, per lavorare, studiare o giocare, per cucinare e consumare i pasti, per lavarsi, per muoversi e tutto a seconda anche delle specifiche esigenze della committenza. Un buon progettista dovrà tenere conto di tutto ciò e realizzare un assetto interno, cioè una distribuzione delle stanze e delle aree funzionali specifica e pratica, che renda la vita all’interno dell’ambiente domestico quanto più piacevole, accogliente e funzionale possibile.

Lo stile giusto per un ambiente ristretto

Gli stili d’arredo sono davvero moltissimi e ognuno dovrebbe scegliere quello giusto per la propria casa in base innanzitutto al gusto personale, ma anche alla resa estetica. Soprattutto se questo è in grado di conferire un aspetto ordinato, magari facendo sembrare lo spazio più ampio e luminoso e soprattutto consentendo di poter arredare con il giusto numero di mobili e complementi necessari al suo stile di vita.
Per quanto riguarda gli spazi abitativi ristretti lo stile d’arredo perfetto è quello moderno, che propone soluzioni ad hoc e salvaspazio, linee e forme minimali e rivestimenti capaci di rendere le stanze ariose e funzionali. Una delle caratteristiche principali di questa tipologia d’arredo è la luminosità degli ambienti, data soprattutto dalla luce naturale che penetra dalle finestre e dai colori neutri di rivestimenti ed arredi. Non solo, un’altra peculiarità è la fruibilità del centro delle stanze: gli arredi sono disposti soprattutto sui lati, sul perimetro così che il passaggio sia agile anche negli spazi ristretti. Infine l’arredo moderno o contemporaneo risponde a tutte le esigenze dei committenti odierni, offrendo soluzioni ad hoc per la vita frenetica e garantendo la massima personalizzazione grazie ai mobili componibili, oltre che salvaspazio.

Ingresso

Ogni abitazione ha un’area ingresso, alcune sono ben evidenti mentre altre fanno parte dello spazio soggiorno, come ad esempio capita per gli openspace o per gli appartamenti che hanno la porta d’ingresso che si affaccia subito sul soggiorno. In base alle vostre specifiche esigenze potrete mettere in evidenza questa area, o sfruttarla per ricavarne spazio. Uno degli esempi topic è la trasformazione dei soffitti alti nei corridoi d’ingresso, o sopra la porta, in vani. In pratica si realizza una sorta di soppalco in cartongesso che potrà ospitare le valigie, i trolley, l’attrezzatura sportiva come quella da sci, ecc. In questo modo si ottimizzerà lo spazio ed esteticamente si possono studiare decorazioni o illuminazioni accattivanti per rendere scenografico il tutto.

I mobili must have

Nell’ingresso solitamente è bene non occupare troppo lo spazio e lasciare libero il più possibile il passaggio. I mobili che spesso sono considerati must have sono il portaombrelli, soprattutto quando secondo le regole condominiali non lo si può tenere sul pianerottolo, l’appendiabiti classico o da parete, un piccolo porta-scarpe e il classico mobile da ingresso. Questo è un arredo unico che comprende alcuni o tutti gli elementi sopra descritti, il pregio principale è che ne esistono di ogni stile e rivestimento possibile ed è studiato ad hoc per non occupare troppo spazio e accoglie al meglio gli ospiti con un design pulito e accattivante. I modelli più moderni sono anche personalizzabili e componibili, ideali anche per gli spazi ristretti.

Idee salvaspazio

Soprattutto per chi ha davvero poco spazio nell’ingresso consiglio di realizzare, ovviamente ove possibile, un soppalco in cartongesso come descritto prima. In alternativa le idee salvaspazio ideali comprendono tutti gli accessori che si possono sviluppare in altezza, cioè da appendere alla parete. Tra questi i pomelli per appendere giacche e cappelli e le mensole anche dal design particolare, l’importante è che lo stile dell’intera abitazione sia ripreso anche nell’ingresso.

Soggiorno

Il soggiorno è una delle aree o stanze centrali della casa, dove si svolgono diverse attività e ci si ritrova insieme al resto ella famiglia o agli amici. Non è però una regola ferrea il fatto che la zona living sia di ampie dimensioni, magari a discapito di altre stanze: l’importanza della stessa e la dimensione che gli si vorrà riservare dipendono dall’utilizzo, quindi dalle specifiche esigenze e dallo spazio a disposizione. Non meno importante è mantenerci fedeli a dei vincoli come quelli strutturali: ad esempio non si possono abbattere i muri portanti, o apportare modifiche in un appartamento di proprietà di terzi ove sono proibiti certi interventi.
Il soggiorno ampio ed accogliente è comunque tipico delle abitazioni italiane e anche in uno spazio ristretto è possibile ricrearlo, basterà utilizzare arredi e complementi ad hoc e sfruttare i giusti colori.

I mobili must have

L’area living nelle abitazioni moderne comprende anche la zona pranzo o la cucina, ma indipendentemente da ciò il classico soggiorno ha dei mobili o arredi must have che lo rendono inconfondibile e accogliente, oltre che vivibile. Innanzitutto un soggiorno ha un divano, scelto in base allo spazio, alle esigenze e con un numero di posti adatto. Se ad esempio siete solo in due in casa sarà perfetto un 2 posti, ma se avete spesso ospiti dovrete optare o per un modello più ampio, o sfruttare pouf e poltrone all’occorrenza. Oltre al divano è un must have soprattutto delle case moderne il mobile TV, o porta TV, che può essere una vera e propria parete attrezzata che comprende anche libreria, vani e cassetti portatutto. Utilissimo poi sarà un tavolino basso, o più di uno e ovviamente la giusta illuminazione composta di solito da un lampadario per illuminare l’intera stanza e da piccoli strumenti illuminanti per focalizzare la zona lettura, il tavolo da pranzo, ecc.

Idee salvaspazio

 

Sono tantissimi gli arredi ed i complementi in commercio capaci di ottimizzare l’area soggiorno. I più utili sono senza dubbio quelli definiti salvaspazio e le pareti attrezzate sono l’arredo topic. Molte sono componibile e così vi garantiranno la massima personalizzazione, anche negli ambienti ristretti e senza perdere di vista funzionalità e praticità. Ci sono poi dei divani con cassettone incorporato e anche vani e cassetti ideali per contenere diversi oggetti e rendere il soggiorno più pratico e arioso. Anche in questo caso si consiglia di sfruttare le mensole se avete ad esempio tanti libri e non sapete in quali altre stanze sistemarli, queste possono anche creare fondali scenici molto accattivanti.

Cucina

 

La cucina è un altro degli ambienti topic per gli italiani: sinonimo di convivialità, di famiglia e dello stare bene. Non solo, è una delle stanze più funzionali della casa e dove è anche possibile accogliere gli ospiti e gustare i pasti. La struttura della cucina dipende soprattutto dallo spazio a disposizione e ormai quasi tutti i brand più famosi, anche quelli lowcost, offrono la possibilità di personalizzazione. Da valutare è anche lo spazio per poter mangiare o solo per fare colazione o stuzzicare qualcosa di veloce. Sono infinite le soluzioni ad oggi disponibili e che possono garantire in qualsiasi stanza, anche nella più piccola e ristretta di creare una cucina ad hoc funzionale, di stile, bella e pratica.

I mobili must have

In una cucina i mobili considerati must have sono sicuramente quelli funzionali: il frigorifero, i fuochi, il forno, il piano cottura, ecc., tutti complementi tipici della classica cucina. Ovviamente si possono rivedere e scegliere solo i più necessari, oppure optare per modelli di misure specifiche o personalizzate per ottimizzare l’ambiente a disposizione. Se si vogliono consumare i pasti principali all’interno della cucina ci sarà bisogno di un tavolo adeguato e di sedute, lo stesso vale per un piano ad hoc se l’idea è quella di consumare solo pasti veloci come la colazione. Sono inoltre indispensabili gli impianti di aspirazione come la cappa e uno spazio adeguato per il cestino dei rifiuti e meglio ancora per la raccolta differenziata. In generale e non solo per la cucina sono indispensabili le norme igieniche e di sicurezza, sempre da rispettare e, per conoscerle nel dettaglio vi consiglio di fare sempre visionare ad un professionista il vostro eventuale progetto d’arredo fai da te.

Idee salvaspazio

La cucina è la stanza che più di ogni altra è protagonista di vere e anche geniali idee salvaspazio. Qualsiasi brand offre sistemi da inserire nei cassetti o nei vani, mensole e ganci da parete, arredi freestanding e tanto altro in grado di rendere anche la cucina più ristretta un luogo più che funzionale. Queste soluzioni danno anche molta soddisfazione e possono davvero fare la differenza in uno spazio ridotto, soprattutto molto usato ed utile come la cucina. Sempre più amati ad esempio sono i portatutto da parete, disponibili in infiniti modelli e che consentono di mettere in ordine e quindi appendere mestoli, pentole e padelle, anche posate varie e pure stracci e porta-spezie. Utili e fondamentali in tutte le case sono poi le pattumiere per la raccolta differenziata: sempre di più sono le cucine che ne sono dotate e non mancano anche i modelli da sistemare sul balcone o comunque negli altri locali della casa e che ovviamente sono salvaspazio.

Camera da letto matrimoniale

La camera da letto matrimoniale o patronale è la principale della casa, luogo atto al riposo che deve avere la giusta metratura e consentire il massimo comfort. Sono soprattutto indispensabili le misure ad hoc per poter salire e scendere agilmente dal letto, per poterci passare accanto e davanti senza inciampare o incorrere in collisioni accidentali con altri mobili, o con lo stesso letto matrimoniale. In commercio ci sono mobili specifici anche per le stanze più piccole, ma evitate di ridurre la stanza da letto in un bunker, mi raccomando; piuttosto modificate l’assetto interno ella casa e cambiate la destinazione delle stanze, effettuate divisioni anche con semplici pareti in cartongesso, ma garantitevi la massima vivibilità in camera.

I mobili must have

Indubbiamente nella camera da letto matrimoniale è fondamentale il letto a due piazze, o a due piazze e mezza se preferite e se lo spazio lo consente. Anche i comodini sono veri must have e per ovviare alle dimensioni ridotte si può ricorrere a vari stratagemmi e anche a realizzazioni fai da te e low cost, oltre ad acquistare arredi salvaspazio studiati appositamente per il vostro stile d’arredo e disponibili in commercio. L’armadio è utile e significativo in una stanza da letto, ma se la metratura è davvero molto ridotta si può ricorrere a delle cabine armadio freestanding, o scegliere di posizionare l’armadio in un’altra stanza.

Idee salvaspazio

Come appena accennato ottima soluzione salvaspazio e anche decisamente moderna è la cabina armadio freestanding; ne esistono anche a prezzi molto concorrenziali e di natura componibile che garantiscono la massima ottimizzazione degli spazi e infinita personalizzazione. Un altro arredo tra i migliori salvaspazio è il letto con contenitore, in voga da diversi anni è tra i modelli più scelti e con vani anche molto capienti per riporre coperte, scarpe e quant’altro. Per chi non rinuncia alla TV in camera sono ideali i bracci e cavi che si ancorano saldamente al muro e sono salvaspazio al 100%, alcuni modelli sono anche orientabili. Il vecchio servomuto che oggi è declinato in versioni molto contemporanee è un salvaspazio senza tempo, capace di farvi fare ordine e di “farvi trovare” i vostri abiti pronti per essere indossati.

Camera da letto dei bambini

La camera da letto dei bambini è per loro non solo il luogo per dormire e riposare ma spesso anche la loro sala giochi e l’aula studio. Per questo è bene pianificare bene le aree d’uso e scegliere sistemi ad hoc per le vostre esigenze e ovviamente per quelle dei bambini, sempre rispettando la metratura disponibile. Fortunatamente sono molti i marchi anche Made in Italy che realizzano camerette sicure e a prova di bambino che possono arredare senza problemi anche gli spazi più ristretti. Se invece volete fare da soli e senza scegliere un sistema completo vi basterà acquistare arredi di buona qualità e calibrare bene l’assetto interno.

I mobili must have

Il letto è sicuramente un must have nella camera dei bambini: se avete poco spazio e più figli prendete in considerazione diverse proposte salvaspazio come i letti a castello. Non devono mancare i comodini e vani appositi per riporre i giocattoli ma anche i libri e tutto il necessario per loro. La camera da letto è per i più piccoli un piccolo e personale mondo, il proprio rifugio e solitamente contiene tutte le loro cose. Must have può essere anche un tappeto ludico o classico, ma ben saldato a terra per evitare scivolamento: i bambini amano stare in terra a giocare o studiare. Importante è anche sistemare tutto nel massimo della sicurezza: niente spigoli vivi pericolosi, TV e stereo come altri arredi ingombranti e pesanti ben saldi su mensole e mobili, ecc. La camera dei piccoli deve essere un luogo sicuro per loro e anche per voi.

Idee salvaspazio

Il letto a castello costituisce l’idea salvaspazio più conosciuta per la camera dei bambini e dei ragazzi. Sono disponibili anche letti a scomparsa, a ponte e camerette interamente studiate con sistemi ideali per chi ha poco spazio come la scrivania a scomparsa, ecc. Molto utili poi sono i box o scatole portatutto, indispensabili nella camera dei piccoli e che li stimoleranno nel tenere in ordine i giochi e gli accessori.

Bagno

Il bagno è un’altra stanza fondamentale per ogni abitazione, qui non solo ci si lava ma ci si può anche rilassare e prendersi cura del proprio benessere e bellezza quasi come in una SPA. Questo concetto di vivere il bagno quasi come un luogo di benessere totale è decisamente tipico dei giorni nostri e infatti sono tantissime le stanze da bagno dotate di sauna, docce cromoterapiche, con getti idromassaggio, ecc. Ciò che però è fondamentale è mantenere lo spazio agibile, fruibile e consentire le operazioni standard di lavaggio il quanto più pratiche, comode e sicure possibili.

I mobili must have

In bagno il mobilio must have è sicuramente composto dai sanitari: wc, bidè, lavabo e doccia o vasca, questo per un bagno patronale, mentre quello di servizio può anche non avere la doccia o la vasca o il bidè. Sicuramente in una casa dagli spazi ristretti è più facile ci sia un unico bagno e in questo andranno concentrati tutti i complementi indispensabili. Esistono comunque modelli di sanitari dalle dimensioni ridotte e affidandovi ad un bravo progettista potreste davvero riuscire a realizzare un bagno che nemmeno vi sareste immaginati; servono infatti anche estro e problem solving per creare un arredo sorprendente e funzionale.

Idee salvaspazio

Anche le aziende di sanitari ed arredo bagno si sono sbizzarriti e offrono pertanto infinite proposte salvaspazio anche per ambienti ristretti. Utilissimi sono i sanitari sospesi, disponibili anche in versione mini dall’ingombro ridotto; immancabili pure i lavabi sospesi senza colonna o quelli ad angolo, perfetti per i bagni di servizio. Inoltre i mobili sottolavabo sono specifici per ottimizzare lo spazio e garantire il massimo ordine. Non mancano poi le docce ridotte ma comunque confortevoli e per chi vuole ancora più ariosità potrà evitare il box e creare un leggero dislivello sul pavimento e trasformarlo in piano doccia. Questa soluzione è forse meno comoda e il pavimento bagnato non è del tutto sicuro, ma sfruttando piastrelle ad hoc si potrà ovviare al problema.

I colori più adatti agli spazi ristretti

Sicuramente per ambienti ristretti e magari anche un po’ bui i colori ideali sono quelli chiari e luminosi. Questi sono utilissimi sulle pareti e anche per le pavimentazioni, usati spesso anche tono su tono per gli arredi: in questo modo l’intera stanza, mobili compresi sembrerà più ampia e ariosa. Chiaramente, come per l’arredo in stile moderno i colori evergreen e capaci di rendere rilassante l’ambiente, oltre che a farlo sembrare più grande sono quelli neutri. Via libera quindi alle tonalità delle terre, quindi ai marroni, ai beige, alle nuance di grigio e al bianco. Molto gradevoli e raffinati sono poi i tortora, abbinabili a quelli appena citati o da utilizzare da soli.

I rivestimenti: pavimentazione e pareti

I rivestimenti offrono la possibilità di fare sembrare più ampio lo spazio, anche se in realtà ristretto. Oltre ad usare le tonalità chiare e neutre come sopra citato si possono sfruttare altri stratagemmi. Ad esempio in un appartamento piccolo è bene scegliere una pavimentazione a correre, cioè uguale in tutte le stanze e mai interrotta, tranne al massimo il bagno e la cucina. Ottimale sarà scegliere un parquet, un grès porcellanato o un altro tipo di pavimentazione che abbia una trama lineare e longitudinale: in questo caso si avrà la percezione di uno spazio molto più lungo e ampio se le linee da noi percepite sono verticali, se orizzontali la stanza sembrerà più larga.
Le pareti poi è bene siano dello stesso colore, al massimo potrete intervallarle magari con tappezzerie o trame geometriche che diano dinamismo, oppure con stampe che suggeriscano maggiore profondità come i paesaggi ad esempio. I colori da preferire sono comunque chiari o neutri, se amate le tinte vivaci il consiglio è di usarle per i tessuti d’arredo o per i complementi.

Arredi e complementi

Anche arredi e complementi è bene siano in tinta unita, ad esempio in un soggiorno piccolo sarà ideale scegliere la parete attrezzata in nuance ghiaccio, mentre le pareti saranno di un tono più scuro o più chiaro. Lo stesso per gli atri complementi che potranno essere tono su tono, oppure di colori similari. Se, come accennato prima volete nuance vitaminiche e un aspetto giocoso per la vostra casa sfruttate i complementi, le suppellettili, i tessuti d’arredo come cuscini, tappeti, tende e copridivani. In questo caso per fare un restyling vi basterà cambiare solo questi, a costo davvero limitato e così dare un tocco davvero nuovo all’ambiente usando altri colori, tessuti o fantasie.
Nello stile moderno gli arredi ad hoc hanno inoltre forme geometriche regolari e lineari, che suggeriscono pulizia e ordine e che non “infastidiscono” lo sguardo, cioè non lo ostacolano ma sottolineano i perimetri e le forme delle stanze.

Avere un progetto lowcost e personalizzato è possibile, anche relativo ad una sola stanza o ad un piccolo restyling di un angolo del soggiorno per esempio. Contatta un designer o un architetto su AddLance sarà lieto di realizzare un progetto studiato sulle tue necessità. Questo articolo e il progetto riportato sono opera di Eleonora Tredici designer specializzata nella consulenza d’arredo online per ambienti emozionali, funzionali e che parlano di te.

Ti potrebbe interessare anche…

Come usare al meglio i Render fotorealistici

Come usare al meglio i Render fotorealistici

La tecnologia delle immagini è al top: ogni giorno spunta un nuovo strumento per dare corpo alle idee creative. Se non sai ancora come usare al meglio i render fotorealistici, leggi tutto sui software del 2021. 6 Motivi per usare render fotorealistici nei tuoi...

Modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source

Modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source

La grafica 2D ti va stretta, vuoi andare oltre per conquistare più clienti. Scopri i migliori programmi di modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source che possono soddisfare tutte le esigenze. Programmi di modellazione 3D, 3 motivi per sceglierne uno Se...

Tutto quello che c’è da sapere sulla planimetria catastale

Tutto quello che c’è da sapere sulla planimetria catastale

Il notaio o l'agenzia immobiliare ti hanno chiesto una planimetria catastale e tu non sai come procurartela. Leggi di seguito tutto quello che c'è da sapere sulla planimetria catastale nelle nostre FAQ. Così concludi presto il tuo affare e vivi felice! Vendi casa con...

Commenti

1 commento

  1. Laura

    Davvero molto utile.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This