Leggi 5 consigli fondamentali per auto pubblicare un libro | AddLance Blog Café

5 Cose fondamentali da sapere prima di auto pubblicare un Libro

12 Lug 2019 | Articoli su Scrittura

Auto pubblicare un libroHai scoperto che sei bravo a scrivere, da anni cerchi di pubblicare libri, ma le Case Editrici fanno orecchio da mercante alle tue richieste. Non ti scoraggiare se non corrispondi ai loro piani editoriali e mettiti in gioco alla grande con il self publishing. Leggi subito tutto ciò quel che devi sapere prima di auto pubblicare un libro in tutto il mondo.

Cosa significa auto pubblicare un libro o un’intera collana di libri e perché conviene agli autori

Auto pubblicare un libro

Types of Self-Publishing Techniques

Cos’è il self publishing? Sicuramente ne hai già sentito parlare: si tratta della pubblicazione di uno scritto, tramite piattaforma online, curata dall’autore stesso, che incassa direttamente i suoi guadagni. Auto pubblicare un libro esclude la partecipazione e il coinvolgimento di una Casa Editrice, ma ti fa avere comunque una serie di servizi. Per esempio:

  • l’editing del testo
  • l’impaginazione nel formato giusto
  • una copertina
  • delle illustrazioni
  • la promozione sul mercato.

La differenza sta nel fatto che queste operazioni avvengono a tue spese e rispecchiano soltanto i tuoi gusti e le tue esigenze. Con l’auto pubblicazione eviti soprattutto le antipatiche richieste di ordinativi obbligatori  da parte di editori poco corretti, oltre a stabilire autonomamente il costo della tua opera. Un’opportunità ghiotta per molti scrittori esordienti, che nasconde però un trabocchetto. Il rischio che corri è quello di costruire male il prodotto editoriale da presentare al cliente e di avere scarsi risultati di acquisto: è provato, infatti, che nella scelta del libro il lettore, non conoscendo il contenuto, si lascia influenzare dal numero di pagine, dal formato (cartaceo o digitale), dalla grafica di copertina e dalla recensione, meglio se di una voce autorevole. Anche il passaparola è fondamentale, te ne accorgi facilmente esplorando le pagine social, dove i gruppi dedicati ai libri si sprecano. Al di là del testo, nell’auto pubblicazione vale lo studio del marketing, come per qualsiasi altro prodotto da inserire sul mercato.

Prima di cominciare a cercare la piattaforma di self publishing per i tuoi libri, segnati 5 cose fondamentali da sapere

La cosa più importante da tener presente è che auto pubblicare un libro non sempre significa stamparlo sulla carta. Esistono piattaforme di self publishing che ti consentono il print on sale, altre che trasformano il tuo libro in un e-book da leggere esclusivamente su Kindle. La differenza è fondamentale per il lettore e quindi per l’autore che intende guadagnare: il popolo che legge si divide nettamente tra maniaci della carta stampata e amanti del digitale.

Leggi anche Diritto d’autore, il contratto di “cessione”

Ricorda solo che pubblicare su carta è “statico”, nel senso che il testo resta lo stesso per sempre e il libro si vende solo in libreria o su un sito e-commerce. Pubblicare digitalmente invece, permette di guadagnare anche “a pagina”: il lettore stipula un abbonamento oppure chiede il tuo e-book in prestito sulla piattaforma che hai scelto, senza acquistarlo ma “noleggiandolo”. Questo metodo permette all’autore di monitorare online le azioni degli e-reader: la velocità di lettura, i segnalibri, le osservazioni al testo. I dati, moltiplicati per un buon numero di utenti, forniscono informazioni preziose su come modificare il contenuto, la lunghezza o la distribuzione del testo per renderlo gradito ai lettori e migliorare le vendite. Se pensi di intraprendere la strada dell’auto pubblicazione leggi prima queste 5 cose fondamentali da sapere.

1) Verifica i collegamenti social

Verifica che la piattaforma di self publishing che hai scelto offra collegamenti a Facebook, a Twitter e ai blog specializzati in modo da garantire contatti social con utenti da tutto il mondo, i tuoi potenziali fan

2) Calcola spese e guadagni

Valuta bene i termini di guadagno. Per la sola lettura in abbonamento il compenso è di pochi centesimi a pagina, ma se entri nelle grazie del pubblico diventano migliaia di euro mensili. Se il libro è anche in vendita, a queste cifre si possono aggiungere i ricavi per i Diritti d’autore. Ricordati che dai guadagni bisogna togliere la percentuale dovuta alla piattaforma: in media il 20-40% sul costo al pubblico. Prevedi anche il costo unico del codice ISBN, indispensabile per l’esistenza commerciale del libro.

3) Innesca una lettura veloce, il tempo è denaro

Ricorda che “il tempo è denaro”anche per il self-publishing. Se vuoi davvero guadagnare, devi innescare una lettura compulsiva. Fai un’ indagine sui tempi di pubblicazione del libro: offrire più libri in un breve lasso di tempo, scrivere generi che “catturano” il lettore, usare uno stile scorrevole, saranno a vantaggio della lettura veloce,  quindi del tuo portafoglio.

4) Attenzione alle clausole di esclusiva

Leggi bene le condizioni di uso del servizio self-publishing: potrebbe esserti richiesto un contratto di esclusiva che ti impedisce di vendere o pubblicizzare altrove il tuo libro. Prima di decidere è utile verificare come è messa la rete di distribuzione, sia fisica sia digitale, nel mondo.

5) Fatti aiutare da un professionista per gestire il lancio

Alcune piattaforme che permettono di auto pubblicare un libro offrono all’autore uno spazio per un sito web personale. Ti conviene sfruttarlo per la promozione e i contatti con i fan, ma attenzione: non vengono offerti servizi a riguardo. Realizzare foto, video, storytelling e rassegna stampa degli eventi che ti riguardano ricade su di te. Se vuoi fare le cose seriamente, l’ideale è ingaggiare un freelance che ti aiuti.

Auto pubblicazione: ultime raccomandazioni utili per “sfondare”

Sei ben deciso a cercare la piattaforma giusta per auto pubblicare un libro che ti sta a cuore? Con l’aiuto dei nostri consigli puoi farcela, ma non dimenticare che:

  • La qualità del testo deve venire prima di tutto: per quanto tu possa essere stato bravo a costruire un prodotto editoriale degno del mercato,  la base di partenza è sempre questa
  • Inutile imitare o plagiare altri autori: sii te stesso ma non rinunciare a leggere i libri di altri, potresti scoprire di non aver scritto niente di originale, con conseguenze deludenti per le vendite. Cerca di dare in lettura il tuo testo a un esperto o a un team di appassionati per un giudizio, prima di auto pubblicare
  • Una volta pubblicato il libro, non limitarti al solo lancio online, ma dedicagli qualche azione promozionale dal vivo, magari supportato da un influencer

Leggi anche Influencer marketing per liberi porfessionisti

Comincia subito la tua attività di scrittore indipendente

Sei pronto per diventare un autore di libri: comincia a cercare la piattaforma di self publishing e i freelance necessari a “sfondare” in questo mondo!

Ti potrebbe interessare anche…

Ecco quando ti serve un Correttore ortografico online

Ecco quando ti serve un Correttore ortografico online

Se devi cimentarti in correzione di testi o se lavori sulle bozze altrui, potresti avere bisogno di un correttore ortografico online oppure di un correttore grammaticale. Scopriamo in questo articolo alcuni strumenti che possono essere utili quando devi revisionare...

Fare Articoli di Link building Oggi

Fare Articoli di Link building Oggi

Hai un blog di settore e vuoi farti conoscere in rete? E' tempo di pensare al link building. Scopri come mettere in atto questa strategia e quali spunti interessanti ci sono oggi per ottenere dei validi risultati. Il primo passo, comunque, è lavorare di buona lena e...

Pay Off e Nome, Guida alla Scelta

Pay Off e Nome, Guida alla Scelta

Pay off di McDonald's Hai già scelto il nome della tua attività? Sai cos'è il pay off e come puoi abbinarlo al brand? In questa piccola guida cerchiamo di capire di cosa si tratta e come si può sfruttare al meglio pay off e nome per rimanere impressi nella mente dei...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This