Bonus Mamma, Guida a Voucher e altri Aiuti per le Mamme freelance

4 Set 2018 | Notizie

bonus mammaSei una mamma freelance e conciliare i tempi di lavoro con la gestione dei bambini ti risulta sempre più difficile? Non hai aiuti in famiglia e stai pensando di lasciare il lavoro? Se ti trovi in questa situazione professionale, leggi qui del bonus mamma, dei voucher e degli altri aiuti disponibili.
Sappiamo bene quanto sia difficile: un freelance deve essere sempre disponibile, non ha orari fissi, non ha permessi orari. Ma vivere la maternità prima e dopo la nascita di tuo figlio è un tuo diritto, quindi se sei una freelance non devi rinunciare a vivere con gioia una delle esperienze più belle che possa capitarti nella vita o rinunciare alla cura dei figli o ancora alla carriera perché non riesci a gestire gli impegni. Perché per fortuna esistono dei sostegni che ti aiutano nel momento giusto, proprio quando ti sembra che essere mamma e freelance allo stesso tempo sia impossibile.

#1 Bonus mamma domani, il Premio alla nascita

Ecco un valido aiuto per tutte le mamme iscritte alla gestione separata INPS, quindi anche per te che sei una freelance parasubordinata. Il premio alla nascita viene corrisposto proprio dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale per la nascita o l’adozione di un minore a partire dal 01 gennaio 2017. Il premio è anche conosciuto come bonus mamma domani e si rivolge a tutte le donne che hanno compiuto il settimo mese di gravidanza o per l’adozione nazionale e internazionale divenuta definitiva ai sensi della Legge 184/1983 o ancora in caso di affidamento preadottivo nazionale o internazionale. Il premio è previsto per ogni nato, adottato o affidato. L’INPS corrisponderà un assegno di 800 euro con accredito su conto corrente bancario o postale a tutte le mamme che hanno inoltrato domanda dopo il compimento del settimo mese di gravidanza e entro un anno dall’evento. Alla domanda dovrà essere allegato un certificato sullo stato di gravidanza o in caso di parto già avvenuto un’autocertificazione con i dati fiscali del neonato. Essendo un premio una tantum non ci sono requisiti di reddito massimo per riceverlo.

 

#2 C’è anche il Bonus bebè 2018

Previsto dalla Legge di Bilancio 2018, il bonus bebè si rivolge a quei genitori che abbiano un figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2018  al 31 dicembre 2018. Detto anche assegno di natalità, questo tipo di sostegno si rivolge a chi ha un ISEE che non supera i 25.000 €.

Attenzione: in questo caso la legge si riferisce all’ISEE minorenni, perché l’agevolazione è rivolta a un minorenne che ha genitori o non coniugati tra loro o non conviventi (in pratica uno dei due non deve essere presente nel nucleo familiare). L’assegno viene corrisposto ogni mese fino al compimento dell’anno di età ed è pari a 1920 euro (ripartiti in dodici mensilità) nel caso di ISEE minorenni inferiore a 7.000 euro, pari a 960 euro nel caso di ISEE compreso tra 7.000 e 25.000. La domanda va inoltrata entro 90 giorni dalla nascita o dall’adozione o affidamento, secondo le modalità stabilite dall’INPS e pagato direttamente al richiedente con bonifico.

#3 Per chi ha bisogno, c’è il Bonus asilo nido

L’INPS ha previsto un aiuto per tutti i figli nati dal 1° gennaio 2016, ai quali “spetta un contributo di massimo 1.000 euro per il pagamento di rette per la frequenza di asili nido pubblici e privati e di forme di assistenza domiciliare in favore di bambini con meno di tre anni affetti da gravi patologie croniche“.

Il genitore di un minore nato o adottato a partire dal 1 gennaio 2016 potrà ricevere con cadenza mensile un importo pari a 90.91 € per un massimo di 11 mensilità a fronte di una retta di asilo nido pagata, sia che si tratti di asilo nido pubblico, sia che si tratti di nido privato autorizzato. Sono pertanto escluse dal beneficio le rette pagate a strutture che erogano servizi educativi integrativi all’asilo nido (come ad esempio le ludoteche).

Il bonus si presenta anche sotto forma di sostegno presso la propria abitazione purché il genitore dimostri, con apposita certificazione del pediatra, che per patologia cronica il bambino non può frequentare l’asilo nido. In questo caso il bonus è erogato sotto forma di un’unica soluzione. La domanda può essere presentata dal genitore che abbia i requisiti previsti dalla legge.

 

#4 Voucher baby sitter 2018

Si tratta di un contributo per l’acquisto di servizi di baby-sitting di cui potrai usufruire se sei una freelance iscritta alla gestione separata INPS e se non hai ancora fruito di tutto il periodo di congedo parentale negli 11 mesi successivi alla maternità obbligatoria. Ma vediamo in concreto di che si tratta. La legge prevede che il contributo sia erogato:

  • alle lavoratrici iscritte alla Gestione Separata,  per un periodo massimo di sei mesi.
  • alle libere professioniste non iscritte ad altra forma previdenziale obbligatoria per un periodo massimo di sei mesi.
  • alle lavoratrici autonome e le imprenditrici, per un periodo massimo di tre mesi (lavoratrici autonome non parasubordinate).

Attenzione a cosa prevede la legge nel calcolo del periodo di congedo parentale non ancora sfruttato perché è molto puntuale. La legge fa riferimento a frazioni intere di congedo parentale. Pertanto se di un mese hai solo usato due giorni di congedo, i 28 giorni rimanenti di quel mese li puoi usare solo come altro congedo parentale ma non come contributo baby sitting. Attenzione anche ai limiti di congedo personali, ma anche dell’altro genitore che ne fruisce.

Il contributo previsto per l’acquisto di servizi di baby sitting fa riferimento al Libretto Famiglia, libretto nominativo per l’acquisto di prestazioni di lavoro. Qui è possibile trovare tutte le indicazioni per l’acquisto dei servizi e come inoltrare la domanda.

 

Bonus mamma, quali novità in fatto di aiuti alle mamme freelance?

Gli aiuti previsti dalla normativa previdenziale italiana alle mamme freelance – come potrai notare – sono indicati con “2018”, perché di anno in anno potrebbero essere aggiornati con modifiche ai requisiti per accedervi, agli importi e alle cause di decadenza dal beneficio. Attenzione anche al fatto che alcuni di questi aiuti non sono cumulabili. Per questo motivo al momento dell’inoltro della domanda è bene far presente se si è ricevuto già qualche bonus.

Leggi anche La maternità delle mamme freelance è un diritto

Prendersi cura dei propri figli e vivere la maternità con consapevolezza di quanto sia delicato questo momento è un proprio diritto. Per cui oltre a vivere la gioia dell’attesa, magari realizzando un book fotografico, o facendo acquisti per il nascituro, potrai usufruire – se ne hai tutti i requisiti –  di sostegni come mamma autonoma freelance conciliando il lavoro alle esigenze di tuo figlio.

Ti potrebbe interessare anche…

Partita Iva e lavoro dipendente: come regolarsi?

Partita Iva e lavoro dipendente: come regolarsi?

Se cerchi informazioni sul web sul tema partita Iva e lavoro dipendente o sul tema dipendente con partita Iva, ecco un piccolo post che può riassumerti le cose. Ti scriviamo tutto quello che c'è da sapere su questo aspetto del mondo del lavoro, sui contributi Inps e...

Scuola di doppiaggio, tecniche, casting: mini guida per freelance

Scuola di doppiaggio, tecniche, casting: mini guida per freelance

Il tuo sogno è frequentare una scuola di doppiaggio? Vuoi lavorare con la voce e magari partecipare a qualche casting doppiatori per grande schermo o pubblicità? Leggi il post che segue, ti daremo le indicazioni utili su come diventare doppiatore e sulle opportunità...

Web Design Trend per il 2021

Web Design Trend per il 2021

E' cominciata la rivoluzione del Web Design! Non farti cogliere impreparato: la rete nei prossimi mesi sarà il mezzo di comunicazione che sostituisce i contatti fisici. Metti il tuo sito al passo coi tempi, scopri subito il Web Design trend per il 2021. Web Design...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This