Web Developer, 6 consigli per ingaggiarne uno | AddLance Blog Café

Web Developer, i nostri 6 Consigli per ingaggiarne Uno

web developer freelanceAnche se ormai mettere in rete un sito web è diventato un gioco da ragazzi grazie agli innumerevoli software di creazione in drag & drop, non possiamo non riconoscere il reale valore delle abilità di un Web Developer quando non abbiamo tempo e vogliamo un risultato professionale per la nostra attività. Infatti aver eun sito è totalemte inutile se non è visibile, non ha traffico e non permette un’ottima “user experience”. Scordatevi quindi i siti gratuiti o a pochi euro!

Ma chi è il Web Developer? Non si tratta del classico “smanettone” che ha imparato a mettere insieme due pagine internet (anche se molti hanno iniziato così, agli albori del World Wide Web), ma di un professionista specializzato nella creazione di applicazioni che funzionano in ambiente http (Hyper Text Transfer protocol), per intenderci quell’acronimo di quattro cifre che viene automaticamente compilato dal browser quando digitiamo il nome del sito che vogliamo visitare. Un ottimo sito web accresce la reputazione del tuo brand e della tua azienda online quindi diventa essenziale ingaggiare un Web Developer molto ben preparato per creare il sito di cui hai bisogno.

Questa figura professionale si divide in due grandi categorie:

 

  • Il developer front end che crea l’aspetto del sito, ovvero le pagine web utilizzando diversi linguaggi di programmazione quali JavaScript, HTML, CSS, PHP, Phyton e via dicendo;
  • Il developer back end che crea l’architettura del sito, i database di codice che rappresentano tutte le funzioni che il sito dovrà avere quando l’utente farà qualsiasi azione durante la navigazione.

Leggi anche Come costruire un sito web sicuro

Se sei in difficoltà nella creazione del tuo sito web o del sito web della tua azienda, rivolgersi ad un Web Developer è la scelta migliore e che ripaga di gran lunga l’investimento.

 

Come faccio a scegliere il giusto Web Developer? 6 Consigli per trovare il freelance ideale

Se ti sei mai trovato nella posizione di dover ingaggiare qualcuno, saprai che non sempre il curriculum ti dà la conferma che un determinato professionista è quello che fa per te. Anche se ti permette di scartare a priori quelle persone che valuti non preparate, come fai a scegliere il freelance giusto tra due professionisti apparentemente simili?

Affidare il lavoro alla persona sbagliata è un problema a cui molti di noi hanno dovuto trovare una soluzione. Non ti possiamo garantire che sono garanzia di successo, ma vogliamo ugualmente fornirti le valutazioni da fare su ogni professionista in modo da aumentare le possibilità di trovare quello giusto.

 

1) Fai una selezione dei siti che ti piacciono (e quelli che non ti piacciono)

La prima cosa da tenere a mente è quello che vuoi ottenere dal tuo sito (e quello che non vuoi). Dai un’occhiata a quei siti dei quali ti piace il design, la grafica e le funzioni. Idealmente, dovrebbero anche essere quei siti che ospitano milioni di visualizzazioni con un pubblico molto ampio: significa che la formula di quel sito funziona!

Seleziona quelli che ti piacciono per la loro grafica, quelli che preferisci per le loro funzioni e quelli che preferisci perché offrono una divertente esperienza utente. Vuoi un sito moderno e con animazioni? Oppure preferisci un sito tradizionale semplice ed immediato? Pensi che dovrà essere aggiornato molte volte negli anni a venire? Sono tutti elementi che forniranno al professionista una base di giudizio per sapere come creare il tuo progetto.

 

2) Verifica il portfolio del professionista

Una volta che hai una lista di potenziali Web Developer, verifica su ognuno dei loro siti il loro portfolio, ovvero tutti quei lavori che hanno già realizzato in passato, per poter valutare se lo stile del freelance è quello che fa per te. Se non trovi il portfolio sul sito web, non avere paura a chiederlo direttamente allo sviluppatore. Con le prove del loro lavoro in mano sarà più semplice scegliere quello giusto.

 

3) Chiedi le referenze e contatta i vecchi clienti

Se il portfolio con le creazioni ti mostra quello che lo sviluppatore può fare, le referenze ti aiuteranno a capire in che modo si lavora con quel determinato freelance. Chiedi delle referenze di clienti che hanno già lavorato con lui e di mostrarti i lavori che ha realizzato per loro. Successivamente contattali, per sapere se il freelance lavora bene, se rispetta le scadenze, se fornisce feedback lungo l’arco di tempo necessario a completare il progetto e se i suoi vecchi clienti si affiderebbero di nuovo a lui per altri progetti dello stesso tipo.

Le referenze saranno la tua “bocca della verità” smascherando quei freelance che magari si sanno vendere benissimo ma il cui risultato lascia molto a desiderare oppure mostrandoti un vero professionista che ti farà dormire sonni tranquilli.

 

4) Determina il tuo budget

La definizione di un budget realistico è una delle valutazioni più importanti da fare quando si decide di delegare il lavoro ad un Web Developer. Creare il tuo sito può comportare una spesa che può essere irrisoria ma che può anche raggiungere diverse migliaia di euro, a seconda del tipo di design, numero di pagine e specifiche funzionalità. Dipende da quali sono le tue richieste e come il professionista è solito fatturare, se a progetto o ad ore.

Tieni sempre a mente tu il budget che puoi spendere e chiedi delle indicazioni di massima ad ogni Web Developer al quale ti rivolgi. Più il tuo budget si avvicina all’intervallo di prezzo praticato dal professionista, meglio è. In caso contrario, se la differenza è troppa e non colmabile, passa al prossimo.

 

5) Accertati che rispetti le scadenze

Quando individui il freelance spendi del tempo per parlare con lui e assicurati di elencare dettagliatamente quello che vuoi ottenere, le eventuali modifiche da fare e, soprattutto, l’arco di tempo entro il quale il progetto deve essere completato.

Per progetti più grandi definisci assieme al professionista degli obiettivi intermedi, indicando cosa deve essere fatto entro una determinata data per completare la fase 1, poi la scadenza successiva per la fase 2 e così via fino al termine del progetto. Questo ti permetterà di avere il pieno controllo sul lavoro anche se delegato ad un professionista esterno ed eviterà fraintendimenti che potrebbero portare a ritardi ed errori.

 

6) Assicurati di far firmare un accordo di non divulgazione

Di idee ne è pieno il mondo, con le idee non ci si mangia e quello che conta è l’esecuzione. Tutte frasi intelligenti e con un fondamento di verità ma quando si parla di mettere in esecuzione un progetto, la parte più trascurata è sicuramente la sottoscrizione di un accordo di non divulgazione con il Web Developer che non è proprietario dell’idea e che quindi non può né condividerla con terze persone né riutilizzarla per i suoi futuri progetti.

Leggi anche Come scegliere il miglior Web Designer oggi

In conclusione

Abbiamo compreso molto bene quali sono i punti salienti da verificare quando ci affidiamo ad un Web Developer freelance. Come abbiamo trattato all’inizio dell’articolo, alcune persone decidono di fare tutto da sole ed affidarsi ai CMS preimpostati o ai software drag & drop. Di solito perdendo solo tempo con dei risultanti di bassa qualià. Chi ha bisogno di un sito professionale e non ha tempo da perdere con aggiornamenti e modifiche si affida ad un professionista.

Non intendiamo dire che la strategia del fai da te sia sbagliata, nonostante questo ti suggeriamo di affidare la tua azienda nelle mani di un freelance esperto per non incappare in spiacevoli sorprese e trovarti a dover chiudere il tuo sito perché instabile e mal funzionante. Affidati ad uno dei nostri Web Developer e capirai perché sosteniamo questo!

Ti potrebbe interessare anche…

Plugin social WordPress: Guida a Social Icon e Auto Posting

Plugin social WordPress: Guida a Social Icon e Auto Posting

Hai un blog e vuoi condividere i tuoi articoli sui social network per arricchire i tuoi profili aziendali e/o professionali? Puoi fare questa attività manualmente oppure usando uno dei tool (a pagamento o free) di social media management presenti sul mercato. C'è...

7 Utili alternative a Drop-box

7 Utili alternative a Drop-box

Sei un professionista e hai una paura matta di perdere i dati che ti servono per lavorare? Sappi che puoi andare oltre quando li archivi in sicurezza. Ti diciamo 7 utili alternative a Drop-box che possono cambiarti la vita: così puoi organizzarti meglio da subito!...

Sito sicuro con i 3 migliori WordPress Plugin

Sito sicuro con i 3 migliori WordPress Plugin

Ti occupi di CMS e stai cercando dei Wordpress plugin per implementare la sicurezza del tuo sito? Leggi qui cosa di meglio offre il mercato, in questo inizio di 2021. Sulla sicurezza del tuo sito web conviene investire tempo e anche qualche denaro, sia che tu abbia un...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This