Contenuti web, Esempi di CTA che funzionano

contenuti web CTA

Se stai scrivendo contenuti web con finalità di marketing o se hai ingaggiato un freelance che lo faccia per te, sappi che nel testo devi inserire una CTA. Di che si tratta? Lo proviamo a spiegare – per i non addetti ai lavori – in questo post del blog, proponendo anche degli esempi di CTA che funzionano per diverse tipologie di contenuti da pubblicare sul web.

Contenuti web (per il marketing), passo 1: cos’è la CTA?

CTA è un acronimo molto conosciuto da chi scrive per il marketing che significa Call-to-action, ovvero invito all’azione. Viene pensata e scritta al fine di sollecitare una risposta (immediata e spesso mossa dall’impulso emotivo) da parte di chi legge il messaggio. La Call-to-action di solito è una frase concisa con l’invito a compiere una sola azione ben definita (scaricare un e-book gratuito, compilare un form con i propri dati, premere sul pulsante di acquisto, ecc) e – all’interno della pagina o dei contenuti web è graficamente ben riconoscibile. Sicuramente ne avrai incontrate tante anche tu, su molti dei siti internet che frequenti abitualmente.

Leggi anche Scrivere per il web, piccola guida al microcopy che converte

Contenuti web, passo 2: esempi di CTA che funzionano

Adesso che sai il significato dell’acronimo CTA, avrai constatato che se scrivi o fai scrivere sul tuo sito/blog per finalità di marketing (cosiddetto content marketing), ti servirà munirti di una Call-to-action. Ecco a te alcuni esempi che funzionano bene e ai quali puoi ispirarti per realizzare i tuoi inviti all’azione.

Prima di cominciare è bene che tu sappia che esistono 2 tipi di CTA:

  • Anchor text, con link ipertestuali all’interno del tuo contenuto
  • Bottoni interattivi

Le Call-to-action possono generare dei link interni (ad esempio ad una tua landing page appositamente progettata per l’acquisto) oppure link esterni, generando un cosiddetto outbound link. Tuttavia, in questo articolo, ci concentreremo solo sul testo della Call-to-action, in modo che venga resa il più efficace possibile.

La CTA efficace e che funziona ha solamente due scopi:

  1. Dire all’utente cosa deve fare
  2. Dargli la motivazione per farlo

Se riesci a centrare entrambi gli obiettivi, hai vinto.

Per una Call-to-action funzionale al tuo obiettivo di marketing, devi creare un testo (ed eventualmente farti aiutare dalla giusta veste grafica) che faccia comprendere:

  • Il bisogno per la persona
  • Il prodotto/servizio che esaudisce questo bisogno
  • L’azione che si vuole far compiere
  • Il tone of voice dell’azienda.

Ecco qualche esempio che può esserti d’aiuto.

CTA netflix contenuti web

1) Anteponi il vantaggio a tutto il resto

Puoi scrivere o far scrivere dal tuo copy freelance un invito all’azione che anteponga il vantaggio che si otterrà a tutto il resto. Esempi di questo tipo di CTA sono:

Guarda ciò che vuoi, ovunque. Disdici quando vuoi (pay-per-view Netflix)

Massima organizzazione, minimo sforzo (software Evernote)

2) Genera interazione con il tuo pubblico

#doitsmart, crea il tuo codice promo (Satispay)

3) Countdown, effetto “scarsità”

Offerta a tempo limitato: Crea oggi il tuo blog e avrai 297 dollari in bonus blogging (piattaforma Blogging.org).

Puoi sbizzarrirti con la creatività, a patto di rispettare dei “paletti”: sii sintetico, genera curiosità, distinguiti dal resto.

Alla fine, la CTA serve per far compiere all’utente una azione. E questa azione rientra fra le 6 sotto indicate:

  • Iscriviti

Può essere un corso online o una prova gratuita. Un evento futuro o per ricevere un bene/servizio promozionale.

  • Sottoscrivi

Usa questo invito all’azione per non impegnare una persona nell’acquisto vero e proprio. Usala se desideri sviluppare pubblico, legando gli utenti alla tua attività fornendo loro aggiornamenti.

  • Prova gratis

Usa questa call to action per consentire alle persone di provare il tuo prodotto/servizio prima di acquistarlo. Quasi ogni sito aziendale, oggi, ha un’offerta di prova gratuita.

  • Inizia

Un tour virtuale, una prova gratuita, una qualunque esperienza utente (guidata) sul tuo prodotto o servizio.

  • Per saperne di più

A volte, tutto ciò che vuoi è dare ai tuoi potenziali clienti un po’ più di informazioni in modo che siano pronti ad acquistare qualcosa. Ecco a cosa serve questo CTA.

  • Unisciti a noi

Se il tuo business è la gestione di una community online o se le tue CTA sono pensate per i social, usa questo richiamo che invita l’utente a compiere l’azione di far parte di un gruppo (naturalmente esclusivo).

Leggi anche Visual Marketing, come aumentare il tasso di conversione

Contenuti web, passo 3: tre errori da non fare quando elabori la CTA

Ricordi gli scopi della CTA? Bene, tienili sempre a mente e i seguenti errori ti sembreranno così ovvi ed elementari che, di sicuro, non li commetterai.

  1. Non mettere troppe CTA negli stessi contenuti web. Un solo invito all’azione corredato dalla motivazione a compierla è una misura ottimale. Devi evitare ogni sorta di ambiguità e di distrazione
  2. Non essere prolisso né troppo breve quando componi la tua Call-to-action testuale. Se invece usi un bottone, meglio personalizzarlo nel colore e nel testo e non scrivere un semplice “premi qui”. E’ molto più efficace che tu scriva “Scarica subito!”, ad esempio, posizionando il bottone in un punto strategico e distinguendolo graficamente e cromaticamente dal resto della pagina. Qui un buon esperto in marketing può darti preziosi consigli
  3. Non illudere e non nasconderti. La regola d’oro di una Call-to-action destinata al successo è: non promettere illusioni. Non scrivere false promesse, ma prometti ciò che il tuo prodotto/servizio è in grado di mantenere. Se parti con il piede sbagliato, il rapporto di fiducia con il tuo utente-cliente non si avvierà mai. Se ne hai, inserisci anche testimonianze e/o riprove sociali, purché siano vere. Non nasconderti, invece, significa: rendi il tuo invito all’azione ben visibile e riconoscibile all’interno dei tuoi contenuti web e dei tuoi post social. Se mimetizzi la tua CTA testuale o con bottone, nessuno la noterà e ci cliccherà su.

Ti potrebbe interessare anche…

Ecco quando ti serve un Correttore ortografico online

Ecco quando ti serve un Correttore ortografico online

Se devi cimentarti in correzione di testi o se lavori sulle bozze altrui, potresti avere bisogno di un correttore ortografico online oppure di un correttore grammaticale. Scopriamo in questo articolo alcuni strumenti che possono essere utili quando devi revisionare...

Flyer Traduzione e Uso: 4 Cose da sapere

Flyer Traduzione e Uso: 4 Cose da sapere

I flyer cosa sono? Se ti sei posto questa domanda, evidentemente vuoi scoprire di più su questo mezzo (sempre al passo con i tempi) per fare pubblicità sulla tua attività. Ecco cosa c'è da sapere su flyer traduzione e uso in questa piccola guida pensata apposta per...

Fare Articoli di Link building Oggi

Fare Articoli di Link building Oggi

Hai un blog di settore e vuoi farti conoscere in rete? E' tempo di pensare al link building. Scopri come mettere in atto questa strategia e quali spunti interessanti ci sono oggi per ottenere dei validi risultati. Il primo passo, comunque, è lavorare di buona lena e...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This