Cosa serve per programmare in Javascript?

Cosa serve per programmare in Javascript?

Ti chiedi cosa serve per programmare in Java script? leggi subito le nostre dritte e costruisci il miglior web site di sempre

cosa serve per programmare in Javascript

cosa serve per programmare in Javascript: gli strumenti di base

Cosa serve per programmare in Javascript: gli strumenti di base

Il linguaggio javascript permette una programmazione di alto livello, interpretato e orientato agli oggetti. Si sfrutta principalmente per lo sviluppo di applicazioni web interattive e dinamiche. E’ l’ideale se cerchi di mettere su il miglior  web site di sempre. Javascript è uno dei principali Linguaggi di Programmazione per la creazione di contenuti interattivi su pagine web; insieme a HTML (HyperText Markup Language) e CSS (Cascading Style Sheets). Programmare in Javascript è abbastanza semplice, perché è un linguaggio interpretato. Significa che il codice sorgente può essere eseguito senza la necessità di una fase di compilazione. Ti chiedi cosa serve per programmare in Javascript: uno degli strumenti di base è JDK (Java Development Kit), essenziale per lo sviluppo del programma. Include il compilatore Java (javac), il debugger (jdb), la Java Virtual Machine (JVM) e molte altre utility. Altro strumento necessario è il Browser DevTools: cioè gli strumenti integrati nei browser, come Chrome DevTools, Firefox Developer Tools, Safari Web Inspector e Microsoft Edge. I DevTools forniscono funzionalità avanzate per il debug, il profiling, la modifica in tempo reale del DOM, l’analisi delle prestazioni. Ecco cosa ti serve nel dettaglio:

1. editor di codice (VS Code, Sublime Text etc)

Per scrivere il codice esistono vari editor, ognuno con proprie caratteristiche e vantaggi. Gli editor di codice sono strumenti essenziali per il Web Developer; consentono di scrivere, modificare e organizzare il codice Javascript in modo efficiente. L’ editor di codice più popolare è Visual Studio Code (VS Code): gratuito e open source è sviluppato da Microsoft. È molto gradito al pubblico per leggerezza e flessibilità. Si adatta ad un’ampia gamma di estensioni disponibili. Offre funzionalità avanzate come debugging integrato, completamento automatico, refactoring e controllo di versione integrato. Al secondo posto tra le preferenze degli addetti ai lavori c’è Sublime Text: noto per la sua interfaccia utente pulita, minima e altamente personalizzabile. Offre un’esperienza di scrittura del codice piacevole ed efficiente. Ma ci sono vari altri editor di codice da utilizzare con Javascript. Per esempio Atom, un editor di codice open-source creato da GitHub. È altamente personalizzabile e offre un vasto ecosistema di pacchetti e temi che estendono le funzionalità dell’editor. Poi c’è WebStorm: è un IDE (Integrated Development Environment) sviluppato da JetBrains. Anche Brackets è consigliabile; essendo un editor di codice open-source sviluppato da Adobe è progettato specificamente per lo sviluppo web. Si integra bene con Chrome DevTools tramite plugin. Vim è un editor di testo avanzato usato dagli sviluppatori più esperti. Notepad++ è un editor di testo gratuito e molto leggero, particolarmente popolare tra gli sviluppatori Windows. TextMate è un editor di testo per macOS dall’ interfaccia utente elegante. Dà supporto alle lingue di programmazione, compreso JavaScript. Infine, ci sono Eclipse e NetBeans, entrambi open-source. Un consiglio: scegli l’editor che meglio si adatta alle tue esigenze, preferenze personali, tipo di progetto su cui lavori. Ognuno di questi editor ha i propri punti di forza e può migliorare la tua esperienza di sviluppo in JavaScript.

cosa serve per programmare in Javascript

Conoscenza di HTML e CSS

 

2. Conoscenza di HTML e CSS

HTML (HyperText Markup Language) e CSS (Cascading Style Sheets) sono fondamentali per la creazione e la formattazione di pagine web funzionali e attraenti. Proprio come quelle che vorresti tu! Sfruttando HTML per la struttura e il contenuto con CSS per lo stile, sviluppi pagine web accattivanti e ben organizzate. HTML è un linguaggio di markup per strutturare e organizzare il contenuto di una pagina web. Definisce l’architettura logica e strutturale della pagina. Gli elementi HTML sono costruiti utilizzando i tag, circondati da parentesi angolari di questo tipo: < >. Ogni tag rappresenta un elemento e può avere attributi e contenuto. Una pagina HTML ha una struttura di base con una intestazione che contiene metadati, collegamenti a fogli di stile e script; mentre il corpo contiene il contenuto visualizzato. CSS è un linguaggio per stilizzare e formattare l’aspetto delle pagine web. Consente di controllare il layout, i colori, i font e altri aspetti visivi delle pagine HTML. In CSS si definiscono gli stili utilizzando selettori per identificare gli elementi HTML, proprietà e valori che si desidera applicare. I CSS possono essere applicati in diversi modi: all’interno del documento HTML (in linea); all’interno di un blocco; nell’intestazione HTML o esternamente, in un file CSS separato, collegato all’HTML. I selezionatori CSS permettono di applicare stili a specifici elementi HTML, classi, ID o altri criteri di selezione.

 03.Browser per il testing (Chrome, Firefox etc)

 Per testare il tuo codice JavaScript, è essenziale utilizzare diversi browser; infatti possono comportarsi in modo leggermente diverso nella visualizzazione e nell’esecuzione del codice. Tra i browser più comuni utilizzati per il testing in JavaScript c’è Google Chrome. È noto per il suo motore JavaScript V8 altamente performante; e per una vasta gamma di strumenti di sviluppo integrati (come Chrome DevTools). Questi strumenti  aiutano a debuggare, profilare e ispezionare il codice JavaScript. Mozilla Firefox è un altro browser ampiamente utilizzato per lo sviluppo e il testing in JavaScript. Microsoft Edge, invece, è il browser di default su Windows e offre un buon supporto per JavaScript. Safari è il browser sviluppato da Apple, sfruttato sui dispositivi del marchio. Occhio: è importante testare il codice JavaScript su Safari per garantire la compatibilità su piattaforme iOS e macOS. Opera è un browser con un buon motore JavaScript e offre alcune funzionalità uniche. Anche se Internet Explorer (IE) è sul viale del tramonto, è ancora importante testare il tuo codice su IE; soprattutto quando il sito web deve supportare versioni più vecchie di Internet Explorer. Brave è un browser basato su Chromium, noto per la sua privacy e la sua sicurezza. Infine, in aggiunta ai browser tradizionali, esistono anche browser headless come Puppeteer (basato su Chrome) e PhantomJS. Questi consentono di eseguire test automatizzati senza un’interfaccia grafica. Il consiglio: assicurati di testare il tuo codice su più browser per garantire la massima compatibilità e un’esperienza utente uniforme. Puoi anche utilizzare strumenti di testing e framework come Jest, Jasmine, Mocha, o Cypress per automatizzare e semplificare il processo di testing in JavaScript.

cosa serve per programmare in Javascript

programmare Javascript: Libraries e frameworks JavaScript

programmare in Javascript: i concetti chiave da padroneggiare

Hai capito che JavaScript è un linguaggio di programmazione molto apprezzato nello sviluppo di applicazioni web. I concetti chiave di JavaScript da padroneggiare sono: Variabili e Tipi di Dati, Operatori, Strutture di Controllo, Funzioni, Oggetti e JSON, Eventi e Callback. C’è poi il DOM (Document Object Model), che rappresenta la struttura di un documento HTML come un albero di nodi. JavaScript consente di manipolare il DOM per modificare il contenuto e il comportamento di una pagina web. L’ Async/Await e Promises, Le chiamate AJAX (Asynchronous JavaScript and XML), lo Scope e Closure, l’ES6 (ECMAScript 6) e Moduli. Infine il Callback Hell e Promise Hell. Comprendere questi concetti fondamentali ti fornisce una solida base per scrivere un codice JavaScript efficace ed efficiente. Se non hai tempo o voglia di impararli, non scoraggiarti: un programmatore freelance competente che pratica e sperimenta il linguaggio Javascript è a portata di mano. Basta saperlo scegliere dal curriculum.

cosa serve per programmare in Javascript

programmare in Javascript: i concetti chiave da padroneggiare

programmare Javascript: Libraries e frameworks JavaScript

JavaScript si sfrutta per sviluppare applicazioni web e non solo. Esistono numerosi framework e librerie JavaScript che semplificano lo sviluppo di diverse funzionalità, migliorando l’efficienza. Tra i framework, per esempio, c’è React.js, open-source utilizzato per la creazione di interfacce utente (UI) dinamiche e reattive. Angular è un framework JavaScript open source sviluppato da Google, utilizzato per la creazione di applicazioni web complesse e di grandi dimensioni. Al contrario, Vue.js è un framework JavaScript per interfacce utente reattive, noto per la sua semplicità e facilità di integrazione. Parlando delle libraries: jQuery è molto popolare, perché semplifica la manipolazione del DOM (Document Object Model) e l’interazione con gli eventi del browser. È progettato per rendere più efficienti operazioni come l’invio di richieste AJAX e la gestione degli eventi. Node.js è un ambiente di runtime JavaScript open-source, costruito sul motore JavaScript V8 di Google Chrome; consente di eseguire il codice JavaScript lato server. Ciò significa che gli sviluppatori possono utilizzare JavaScript sia per il lato client (browser) che per il lato server (Node.js); garantendo un’esperienza di sviluppo più uniforme e coerenza nel linguaggio in tutto l’ecosistema di un’applicazione. Redux è una libreria JavaScript usata per la gestione dello stato delle applicazioni. Infine, React Può essere integrato con altri framework o librerie JavaScript.

Conclusioni

Comincia subito la costruzione del tuo website: scegli un programmatore su Addlance!

Ti potrebbe interessare anche…

progettista database: Dal modello concettuale alla messa in produzione

progettista database: Dal modello concettuale alla messa in produzione

Vuoi imparare a gestire i dati di un'azienda? Ecco cosa fa il progettista database: Dal modello concettuale alla messa in produzione sfruttando i software più aggiornati progettista database: Ruolo e responsabilità nella progettazione logica e fisica di basi di dati...

Creazione database: dal concept al deployment

Creazione database: dal concept al deployment

Cresce l'attività e crescono i dati memorizzati. Corri ai ripari prima di affogare! ecco tutto sulla creazione database: dal concept al deployment che ti salvano creazione database: cos’è e quali modelli esistono La tua attività va a gonfie vele, ma rischi di affogare...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This