Diventare Fashion Blogger come Chiara Ferragni

diventare fashion blogger come Chiara FerragniHai deciso di intraprendere la carriera di Fashion Blogger e Fashion Influencer?

Esprimi tutta la tua originalità, evita di apparire troppo ma frequenta le sfilate di moda più importanti, i festival e le fiere.

Pratica una socializzazione motivata e non azzardare con i post pubblicati sui social.

Se sarai paziente otterrai il massimo risultato.

Oggi, però, non basta più tutto questo: ecco per te l’analisi del matrimonio di Chiara Ferragni, un vero e proprio wedding event, per scoprire i suoi segreti.

Diventare Fashion Blogger e Influencer: i segreti di Chiara Ferragni

come diventare fashion blogger

Nel giorno delle nozze, Chiara Ferragni ha  dichiarato a suo marito: “Non ho bisogno che il mondo mi ami, ho bisogno che mi ami una sola persona”. Un pensiero molto romantico, ma se sei un Fashion Blogger e Influencer alle prime armi lascia stare il romanticismo, per il momento.

Il primo segreto per raggiungere il successo in questo lavoro, infatti, è “farsi amare” dai social: interagisci parlando con i tuoi follower e dopo ogni tua partecipazione ad un evento fashion, posta il tuo messaggio e coinvolgi in una conversazione le persone che ti seguono, ascolta le loro impressioni, sviluppa empatia. Naturalmente l’esposizione mediatica non è tutta rose e fiori: attento a pettegolezzi, polemiche e chiacchiere “da web”, potrebbero farti precipitare. Puoi cominciare in sordina con un blog personale come The Blonde Salad, che ha fatto venire allo scoperto proprio le doti di Chiara Ferragni a partire dal 2009.

 

Per diventare Fashion Blogger e Influencer quanto servono cultura e bellezza?

Ti sembrerà strano, ma per diventare autorevole, distinguerti dalla massa anticipando le mode e “mietere vittime” come Influencer, non basta dialogare sui social o pubblicare foto su Instagram. I requisiti principali che hanno portato Chiara Ferragni al successo sono: avere quanto basta di cultura, con gli studi in Giurisprudenza (sebbene non terminati) e avere l’aspetto di una modella. Queste caratteristiche le hanno permesso di accedere al mondo delle passerelle mediatiche con maggiore facilità rispetto a Fashion Blogger più ruspanti. Grazie al suo aspetto curato e alla capacità di presentarsi con disinvoltura, è riuscita a rappresentare i Brand in prima persona, cominciando come esperta di moda, per poi partecipare come giudice alla tredicesima edizione del programma televisivo Project Runway.

Leggi anche Diventare Influencer in 5 mosse

La sua fotogenia le è valsa la copertina su Vogue, concessa per la prima volta ad una Fashion Blogger, mentre la pettinatura impeccabile le ha procurato l’ingaggio pubblicitario per una nota marca di prodotti per capelli. Oggi la Ferragni è un’imprenditrice: se vuoi arrivare anche tu ad essere un Fashion Influencer imprenditore di te stesso, dovrai avere un’immagine piacevole e curata, oltre a una buona dose di strategia economica e comunicativa.

 

Per diventare Fashion Blogger e Influencer come la Ferragni mettiti al centro di un evento

Le statistiche dicono che il popolo dei social è stufo di proposte commerciali aggressive: i brand ricorrono sempre più spesso a un testimonial per agganciare clienti e influenzare le scelte di acquisto e questo testimonial può essere un Influencer e quell’Influencer puoi essere tu! Ma come scavalcare la banale condivisione di foto col brand che rappresenti? Semplice: costruisci un evento commerciale intorno a te.

Il social wedding event organizzato da Chiara Ferragni il 1 settembre, con la complicità del marito, il rapper Fedez, è un vero caso-studio sull’argomento. Considerandolo un’operazione di marketig vincente, Filippo Giordano, docente di Management and Finance alla Lumsa, ha fatto sulla cerimonia nuziale della Ferragni una valutazione della ricaduta dovuta all’esposizione mediatica, con risultati stupefacenti: con i suoi 12,9 milioni di follower, una media di 400.000 like a post e più di 1000 commenti, ai quali si aggiungono i 5,6 milioni di seguaci di Fedez, per ogni post pubblicato la coppia avrebbe ottenuto, secondo Giordano, un coinvolgimento di circa 500.000 persone e, in termini di profitto, 40.000 dollari per ogni post sul profilo di Ferragni e 20.000 per Fedez, senza calcolare la resa della diffusione virale dei post.

Leggi anche Cosa significa taggare, guida pratica al Social Networking

Non basta quindi avere i follower e promuovere i brand per diventare Top Influencer come la Ferragni, ma è necessario che tu riesca a creare una vera e propria rete commerciale, basandola su un evento personale che ti riguarda. Chiara ha capito che cerimonia nuziale è lo show per eccellenza. Al matrimonio, definito dalla stampa il wedding più social del mondo, è stato associato anche un hasthtag #theferragnez e un cospicuo merchandise.

 

Diventare Fashion Blogger e Influencer come Chiara Ferragni: sposor, brand e sentimento

diventare fashion blogger theferragnez alitalia

Il primo brand che Chiara Ferragni ha pubblicizzato con la cerimonia nuziale è stata la Sicilia. Non poche idee, infatti, sono state pescate dalle colorate feste patronali diffuse nei paesi del sud Italia: le tavolate, la ruota panoramica e i divertimenti da Luna park, lo zucchero filato, i canti e i balli collettivi, i fuochi d’artificio, puntualmente riproposti in chiave social. Lo stesso menu’ di prodotti siciliani, opera di chef rigorosamente locali, deriva dalla tradizione del matrimonio mediterraneo.

Neanche quella della bomboniera viene meno, vestendo in maniera spiritosa le sembianze dei gadget “da bancarella” delle fiere paesane: c’è da scommetterci che la tazza con la foto dei coniugi e i peluche che li ritraggono siano già diventati oggetto di culto tra i follower, aumentando ancora di più le loro quotazioni. Da brava Fashion Influencer, Chiara ha poi giocato molto sul look, esibendosi in tre abiti diversi, naturalmente prodotti da grandissime griffe.

Le damigelle vestite di plissè rosa da Alberta Ferretti hanno messo in risalto l’abito da sposa bianco Dior Haute Couture, che sta già sbancando negli atelier della Casa. La coppia ha anche stipulato un accordo commerciale con una famosa compagnia di volo italiana, l’Alitalia, occupando un intero aereo e ottenendo addirittura un Gate in aeroporto. Inutile dire che la città di Noto, sede dell’evento,  ha incassato benefici equivalenti ad una campagna pubblicitaria epocale: il sindaco afferma che a lungo termine, la festa nuziale di Chiara Ferragni comporterà un significativo incremento locale del turismo internazionale, al quale si stanno preparando le strutture e i servizi sul posto. Una colossale operazione di marketing, dunque, mescolata sapientemente ai sentimenti.

 

Ultimo consiglio per gli aspiranti Fashion Blogger e (soprattutto) Influencer: di tutto un po’, ma con classe

L’ ultimo consiglio per chi vuole diventare Fashion Blogger e soprattutto Influencer e imprenditore di se stesso è di non trascurare il lato sentimentale della vita che, come ci ha insegnato Chiara Ferragni, può “unirsi in matrimonio” con gli affari.

Se vuoi avviare una carriera di Fashion Influencer a 360 gradi, attrezzati esattamente come lei ai suoi esordi: un aspetto curato, un po’ di cultura, un po’ di griffe, un po’ di moda di strada, un grafico e un fotografo freelance che ti aiutino a sfondare sul tuo blog e sui social.

Ti potrebbe interessare anche…

Marketing e comunicazione: cos’è il Customer Lifetime Value

Marketing e comunicazione: cos’è il Customer Lifetime Value

Ti chiedi perché l'attività sta languendo: forse non fai niente per tenerla in vita! Ti sveliamo un segreto di marketing e comunicazione: cos'è il Customer Lifetime Value e come si calcola per salvare l'attività che ti sta a cuore. 4 Strategie di marketing per tenerti...

Motore di ricerca immagini: 3 cose che (magari) non sai

Motore di ricerca immagini: 3 cose che (magari) non sai

Hai mai sentito parlare di un motore di ricerca immagini? Ti sei mai chiesto a cosa mai potrebbe servirti? Ebbene sì, esistono e servono e sono – naturalmente – molti più di uno. Ecco 3 cose sui motori di ricerca per immagini che forse ancora non sai e che potrebbero...

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

Aprire un ecommerce e gestirlo: che professionisti ti servono?

La vendita online diventerà un gigante nel futuro: non puoi permetterti di restare offline se vuoi aumentare i clienti! Ti chiedi come aprire un ecommerce e gestirlo? Leggi subito le nostre dritte per scoprire come fare e a quali professionisti appoggiarti....

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This