Fare decluttering aiuta il sito aziendale. Lo sapevi?

Fare decluttering aiuta il sito aziendale. Lo sapevi?

decluttering

Un sito aziendale, anche il più professionale e accattivante, non vale granché se non è aggiornato. Forse non lo sapevi, ma fare decluttering regolarmente favorisce un buon posizionamento. E ti pone in ottima luce nei confronti della tua target audience. Se cerchi come aggiornare un sito web, sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegheremo perché il decluttering è importante e chi può aiutarti nell’impresa.

Il decluttering italiano: fare ordine è la parola chiave (anche per il tuo sito web)

Il termine decluttering viene tradotto nella nostra lingua con l’azione di fare ordine. Ordinare e aggiornare, svecchiare, sistemare sono tutti sinonimi che be si adattano alla realtà digitale. Un sito internet non aggiornato, infatti, diventa presto obsoleto e dunque inutile al suo scopo.

Leggi anche Fare un sito web aziendale? Ecco cosa devi commissionare

Facciamo un piccolo passo indietro: a cosa serve un sito aziendale? Avere un sito, anche per una piccola start-up, oggi è fondamentale. Il web (nella sua declinazione mobile, soprattutto) è il primo posto dove un utente cerca informazioni su prodotti e servizi che gli interessano. E sulle possibili soluzioni ai problemi che lo affliggono. Esserci è dunque imperativo. Inoltre, un sito web aziendale ti aiuta anche a:

  • Fornire informazioni dettagliate sui prodotti/servizi che offri
  • Mantenere un rapporto diretto e costante con utenti e clienti
  • Educare e informare la tua target audience sulla tua nicchia di mercato
  • Promuovere gli acquisti online.

Ad un sito web aziendale puoi collegare un blog e un e-commerce e a questo punto l’aggiornamento e soprattutto il decluttering diventano vitali.

Riordinare il tuo sito. I nostri 6 decluttering tips per te

Un sito pulito, aggiornato, svecchiato e alleggerito è in tutto e per tutto un sito funzionale. Non solo nel senso che funziona meglio! Anche nel senso che ti può veramente aiutare a raggiungere lo scopo per cui è stato costruito: promuovere la tua attività. Ecco i punti su cui agire affinché il decluttering sia efficace.

  • Sii minimalista. Intercetta l’utente. Cosa cerca online? Una volta che lo avrai capito (e ci sono diversi strumenti a disposizione dei digital editor che lo possono ricavare), concentrati su contenuti ad hoc. Quando l’utente arriva sul tuo sito deve trovare subito quello che sta cercando. Altrimenti l’abbandono sarà quasi immediato. Inoltre, elimina i contenuti scadenti, che non informano e non portano valore. Possono facilmente distrarre i tuoi lettori e farli scappare via.
  • Aggiorna le schede prodotto, gli articoli e la call-to-action finale. Se al tuo sito aziendale è collegato un e-commerce (avrai schede prodotto) o un blog (avrai degli articoli), aggiorna i vecchi contenuti e inserisci delle chiamate all’azione nei punti strategici (non troppe!). O semplicemente cambiale, se pensi che non funzionino più. Guarda i dati statistici che hai a disposizione, per capirlo.
  • Metti in evidenza le informazioni essenziali. Devono essere colte in un attimo da chi legge. Il neuro marketing infatti dice chiaramente che l’utente dedica al massimo 2 secondi di attenzione alla pagina sulla quale è atterrato.
  • Rimuovi il disordine. Ovvero: elimina pop-up che distraggono, snellisci i menu di navigazione, inserisci file multimediali solo dove serve e mai a caso. Lo stesso vale per i link interni (e soprattutto esterni). Ogni elemento del tuo sito, blog, e-commerce deve avere una funzione ben precisa. Diversamente, rimuovilo senza pensieri.
  • Sfrutta lo spazio negativo. Si tratta di una tecnica di progettazione che elimina le info ridondanti (vedi sempre punto 1, il minimalismo). Così facendo, si permette ai contenuti importanti di emergere. Hai presente com’è strutturata la home page di Google? Tanto spazio bianco, una barra di navigazione e due pulsanti sottostanti. Non una virgola di più. Lo spazio negativo aiuta ad attirare l’attenzione su ciò che conta di più: i tuoi contenuti.
  • Potenzia la user experience. Il repulisti che puoi ottenere con azioni mirate di decluttering potenzierà di molto la UX del tuo sito aziendale. Il che vuol dire migliore navigabilità per l’utente, maggiori prestazioni per il tuo sito e… più probabilità di essere trovati nel mare magnum del web. Questo ultimo punto è valido soprattutto se hai contenuti mirati (vedi punto 1), di qualità e ben ottimizzati.

Leggi anche User Experience: questi professionisti sono richiestissimi

Chi può aiutarti e quando è il momento giusto

Soprattutto se il tuo sito aziendale è online da molto, è vasto o non viene aggiornato da tempo non puoi fare tutto da solo. Per fare decluttering e dare nuova linfa alla tua presenza online, ecco chi può darti una mano. Si chiama Digital Editor e tecnicamente si occupa di ideazione, progettazione e scrittura di contenuti digitali. E’ in grado anche di svecchiare e ri-aggiornare i contenuti del tuo sito. Anzi, è proprio il suo lavoro. Se hai bisogno anche di un restyle grafico, puntando sull’essenziale e sugli spazi negativi puoi ingaggiare anche un Web Designer. I due freelance lavoreranno in sincronia per fare un corretto decluttering del tuo sito web aziendale (o personale).

Per quanto riguarda il periodo dell’anno, l’estate è il momento migliore. Agosto, in particolare, è il mese ideale per fare decluttering. Questo perché è il mese in cui tendenzialmente ci sono meno utenti online (sui siti aziendali, non sui social!). Gli interventi sul sito, quindi, creeranno meno disagio rispetto ad un periodo di punta.

Ti potrebbe interessare anche…

Seo Marketing: 3 attività utili che puoi fare subito

Se ti occupi di seo marketing e lavori sui contenuti web per creare visibilità ai tuoi clienti, ecco 3 attività (che forse conosci poco) e che possono esserti utili subito. Il seo marketing oggi è indispensabile per qualunque azienda. Senza questa attività di...

Vuoi scrivere un racconto in 30 minuti? Da oggi puoi

Se vuoi scrivere un racconto in poco più di mezzora e non sai come fare, leggi qui. Ti potrebbe infatti capitare di ricevere una commissione di questo tipo, da qualche tuo cliente. Lo storytelling oggi è uno strumento fondamentale di qualunque strategia di marketing....

Espandere il traffico organico? Traduci il sito ora!

Puoi espandere il traffico organico del tuo sito internet con una semplice mossa: tradurre il sito in altre lingue. Inglese prima di tutto. Così aumenterai visualizzazioni e ranking. A patto che sia ottimizzata SEO anche la traduzione. A questo punto sorge spontanea...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This