Interior Design, come disegnare la Carta da Parati personalizzata

Interior Design, come disegnare la Carta da Parati personalizzata

interior design carta da paratiSei arredatore d’interno e un cliente ti ha chiesto una decorazione sul muro abbinata al tappeto? O sogni una stanza tutta rivestita di foto? Se quelle in commercio ti sembrano banali, progetta una carta da parati originale! Scopri con l’Interior Design come disegnare la carta da parati personalizzata e trasforma la stanza in un’opera d’arte.

Arredo d’interni, perché usare la carta da parati, quale scegliere e come disegnarla

Ti occupi di Interior Design ed il tuo cliente ti ha chiesto una carta da parati originale, con disegni personalizzati? Progettarla ti dà una chance in più, ma ti servono delle conoscenze basic. Negli ultimi anni, la carta da parati sui muri degli ambienti è stata considerata out nell’arredamento di interno, perché difficile da posare e bisognosa di manutenzione. Anche nell’arredo d’interni commerciali risultava poco igienica e non adatta alla sicurezza antincendio. Oggi l’Interior Design considera la carta da parati calda e suggestiva e la qualità e la resistenza dipendono dai grammi e dal materiale di finitura. Per esempio:

  • La finitura “a Canvas”, da 240 grammi, si lava con una spugnetta non abrasiva e acqua calda, in caso di macchie. Lo strato superiore è glossy, in vinile, il che la rende più resistente delle altre
  • La finitura “a sabbia” ha le stesse caratteristiche tecniche della precedente, ma un effetto estetico più naturale
  • La “carta antica” è da 145 grammi, quindi più sottile. Ha un aspetto vintage, superficie opaca che restituisce bene i colori brillanti. Si può pulire come le precedenti, senza però strofinarla troppo, perché lo strato superficiale è in cellulosa
  • La “carta liscia” è da 160 grammi, composta da uno strato di TNT (Tessuto Non Tessuto) e uno di cellulosa. La finitura dà un aspetto liscio ed opaco. La pulizia però va fatta con delicatezza
  • La “carta Tela” è da 145 grammi, e risulta molto soffice al tatto, opaca. Lo strato superficiale è di cellulosa, quindi la pulizia dipende dal tipo di macchia
  • La carta da parati in fibra di vetro è da 130 grammi. Ottima per una scelta ecologica, perché completamente riciclabile. E’ opaca, facilmente lavabile e si può applicare in luoghi pubblici perché resiste al fuoco.

Ecco qualche dritta su come disegnarla per ciascun ambiente del tuo progetto d’arredo d’interni

design d'interni carta da parati

  • Disegni geometrici in corridoio: è la  parte anonima della casa, le forme astratte danno dinamicità, a patto che non siano oppressive
  • Geometrico o floreale in zona giorno. Le forme sono seriali, in verticale od orizzontale, formano greche e boiserie. Riprodotte sui tessuti vanno bene anche per tende, cuscini e tappeti in coordinato
  • Stile “murales” in zona notte. Il disegno può essere unico, in formato gigante, sempre che la posa delle strisce di carta sia perfetta. Il soggetto può essere un quadro famoso o un dettaglio ingrandito

Leggi anche Interior Design, convinci i clienti con l’hi-tech

  • “Street Art” per gli scorci: capita infatti di dover valorizzare un angolo con un effetto sulla parete. Sulla carta da parati riproduci scritte, disegni, simboli presi dalla strada per un ambiente giovanile e originale
  • “Poster fotografico”: trasferisci una foto gigante o un dettaglio fotografico sulla carta da parati, calcolando bene le proporzioni sulla parete
  • Vedute artistiche naturali o di città: in bianco e nero o seppiate danno un caldo effetto vintage all’ambiente. Si intonano a mobili classici o pezzi antichi.

Arredamento d’interni e carta da parati personalizzata: leggi le nostre istruzioni pratiche per crearla

Stai per scoprire, con l’Interior Design, come disegnare la carta da parati personalizzata. Ecco come arrivare al prodotto finito:

  • Dopo aver deciso lo stile col cliente cerca le immagini adatte: foto o disegni  provenienti da fonti libere dal Diritto d’Autore, oppure inventate per l’occasione da un artista
  • Modifica le immagini al computer. Il software più adatto si chiama GIMP, si scarica gratuitamente dal sito www.gimp.org. Apri il programma e vai al menu File e poi Open. Clicca Open (o clicca due volte) sull’immagine da usare
  • Nel caso tu voglia solo una dettaglio dell’immagine, selezionalo cliccando sullo strumento ‘quadrato’ (oppure vai nel menu in Tools, Selection Tools, Rectangle Select). Nella barra degli strumenti hai la possibilità di inserire dei valori di grandezza. Ovviamente non corrispondono alle misure dell’intera parete da rivestire, perché l’immagine è molto più piccola. Stabilisci quindi una proporzione calcolando quanto deve essere ampia la superficie dell’immagine, una volta inserita sulla parete

Leggi anche I 10 migliori tool per il grafico freelance

  • Dimensionato il motivo decorativo che ti serve, usa il comando copia (Control+C su Windows o command+c su Mac, da tastiera). In alternativa vai nel menu su Edit e clicca Copy
  • Ci siamo, hai ottenuto l’immagine che ti occorre da stampare sulla carta da parati. Apri la parte copiata in un nuovo documento, usando i tasti control shift+v per Windows o command shift+v per Mac. Puoi raggiungere lo stesso risultato andando nel menu su File – Create – From Clipboard
  • A questo punto controlla che la definizione dell’immagine sia giusta per la stampa. Nel menu su Image – Print Size vedrai una finestra che mostra i dati dimensionali, in mm o cm. Width esprime la larghezza ed Height l’altezza. Le variabili X e Y resolution possono avere un valore pari a 100 dpi. Potrebbe succedere che la tua immagine sia di 72 dpi, lasciala così com’è. Ricorda che se la foto ha più di 100 dpi di definizione, correggendo le misure Width e Height aumentano. Sistemato tutto clicca OK.
  • Ora dimensiona l’immagine preparata rispetto alla parete da rivestire. Nel menu, torna su Image – Scale Image e imposta l’unità di misura in mm o cm. Fai in modo che la proporzione tra larghezza e altezza rimanga la stessa; significa che, inserendo in Width la larghezza reale della parete da rivestire, anche l’altezza Height assume la dimensione giusta. Se qualcosa non ti torna, devi ripetere il proporzionamento dell’immagine rispetto alla parete. Se va tutto liscio invece, usa in Quality Interpolation l’opzione Zinc Lanzarote e clicca su Scale. Ora GIMP ti chiede se vuoi davvero un documento così grande: conferma cliccando Scale di nuovo. Attendi qualche minuto che l’operazione venga salvata, sorvegliando la barra di avanzamento sottostante

Carta da parati personalizzata nell’Interior Design, come stamparla

carta da parati personalizzata

Per stampare la carta da parati che hai creato, prepara il formato giusto del file. Salvata l’immagine, fai un controllo con uno zoom al 100%. Al termine, esportala in formato JPG. Clicca sul menu File e poi Export As, nomina il file e scegli una cartella in cui salvarlo. Poi Clicca Export, indicando una percentuale di qualità al 100% nella finestra che si aprirà. Attenzione, conserva anche un file dell’immagine in formato GIMP, potresti aver voglia di modificarlo se il cliente cambia idea. Se invece è soddisfatto, puoi stamparlo e applicare la carta alle pareti. Segui 3 dritte fondamentali:

  1. fornisci a chi stampa un file in formato CMYK
  2. la carta non deve deformarsi durante la stampa. Se succede, infatti, la resa dell’immagine è scadente quando viene incollata alla parete
  3. i colori di ogni striscia devono essere sempre uguali; ricorda che il colore sul video del PC è ben diverso da quello reale

Conclusioni

Riassumendo, la carta da parati personalizzata consente una soluzione di arredo d’interni originale, adatta sia per le abitazioni, sia per locali commerciali. Scopri subito come usarla nei tuoi progetti!

Ti potrebbe interessare anche…

Logo Nike: storia e segreti dietro al celebre Swoosh

Logo Nike: storia e segreti dietro al celebre Swoosh

Qual è il logo che vola più alto? Te lo sveliamo noi! Ecco tutto sul logo Nike: storia e segreti dietro al celebre Swoosh come si chiama il logo della Nike? E’ il logo più cool dell’abbigliamento sporting e per il tempo libero. Viene scelto e indossato da personaggi...

Logo Kellogg’s: oltre 100 anni di successo

Logo Kellogg’s: oltre 100 anni di successo

Quello di Kellogg's è indubbiamente uno dei loghi più famosi e riconoscibili in tutto il mondo. Dietro a questo grande risultato ci sono precise scelte progettuali maturate nel corso di oltre un secolo. Fin dalle origini, il logo ha saputo incarnare con semplicità ed...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This