Come creare semplici marketing funnels in 4 step

8 Feb 2021 | Articoli su Marketing

funnels

I tuoi guadagni non decollano, nonostante tutti gli sforzi che fai? Allora è il momento di costruire una strategia! Riparti da zero per raggiungere guadagni al top: leggi subito come creare semplici marketing funnels in 4 step, conquistando l’obiettivo che sogni.

Marketing Funnels, significato e utilità nelle strategie delle tue vendite

Clienti non pervenuti, attività che langue, guadagni in picchiata e non sai a che santo votarti. Non è una questione di sfortuna, ma di strategia di marketing. Hai un business di modeste pretese e pensi che sia esagerato parlare di strategie? Non sottovalutare il problema e corri subito ai ripari usando i marketing funnels. Se ne sai ancora poco ti spieghiamo noi cos’è un funnel, significato e utilità: la parola in sé significa “imbuto” e sembra che non c’entri molto con le vendite. Invece il funnel dirotta l’attenzione di una massa informe di consumatori sul tuo prodotto, trasformandoli in affezionati clienti. Proprio come quando versi un liquido da un grande recipiente a una bottiglia, più funnels combinati tra loro ti aiutano a incanalare le loro richieste e a conquistare la loro fiducia. Così aumenti i guadagni della tua attività. Quello che ti serve, quindi, è una strategia di canalizzazione fatta di marketing funnels. Occhio, l’aumento delle entrate non si ottiene subito: è un percorso in più step che “attaccano” il cliente e funziona solo se lo hai costruito bene. I marketing funnels generano entrate senza bisogno di altre operazioni complicate. Segnati subito queste tre fasi da seguire per costruire la tua strategia:

1) Intercetti il mercato lanciando il prodotto

In questa prima fase aumenti la visibilità della tua attività agli occhi di un certo target di pubblico, che diventa consapevole della sua esistenza. Gli utenti però non sono ancora pronti ad acquistare da te, imparano solo a conoscerti. Per esempio da un post del tuo blog, da Youtube, da un evento.

2) Crei un tasso di fiducia nel pubblico, verso la tua attività

In questa fase, occhio ai valori aziendali che trasmetti. Ti consigliamo anche di facilitare i contatti con i consumatori che mostrano interesse: diventano presto i tuoi lead.

3) Presenti il tuo prodotto in modo convincente

In questa fase presenti il tuo prodotto ai lead con una call to action. Così si convincono che hai la soluzione ai loro problemi e comprano da te, diventando clienti.

Leggi anche Strategie di marketing: scrivere articoli (quasi) perfetti

Questi tre punti corrispondono in generale a tre fasi che devi rispettare nella tua strategia. Di seguito ti spieghiamo quali sono nel dettaglio gli step da seguire per raggiungere i tuoi obiettivi usando la strategia: leggi subito di che si tratta!

Come creare semplici marketing funnels in 4 step

Hai deciso che è urgente salvare la tua attività e vuoi scoprire subito come creare un funnel, cioè un “imbuto” (di marketing), per uscire dalla crisi ottenendo più clienti. Ti sei segnato i tre punti principali della strategia da seguire per incanalare i tuoi lead; ora passa all’azione seguendo 4 facili step che ti suggeriamo. Eccoli:

Primo step: scegli da quale fase della canalizzazione iniziare

In base al livello di avanzamento dell’attività, dai la priorità ad alcune fasi piuttosto che ad altre. Fai il punto della situazione: se hai già un flusso costante di clienti che acquistano il tuo prodotto ogni mese, inizia dal punto 3 e procedi verso il punto 1. Se invece la tua attività non sta ancora generando vendite, inizia prima dal punto 1 e procedi verso il 3. Cosa importante: procedi per gradi. Non provare a costruire un intero marketing funnel in una sola volta!

Secondo step: scegli solo una o due fra tutte le tattiche disponibili

Per ogni fase della canalizzazione scegli al massimo un paio di tattiche e concentrati esclusivamente su quelle. I risultati migliori gli ottieni da un paio di tattiche perfettamente eseguite piuttosto che da dieci.

Terzo step: crea contenuti ottimizzati sulla base della tattica scelta

Anche in questo caso la semplicità è vincente: non insistere con gli stessi contenuti per lunghi periodi, lavora per ottenere obiettivi a breve termine

Quarto step: connettiti con i lead creando continuità

Dopo aver seguito le tattiche scelte per almeno due fasi della canalizzazione, è il momento di connetterti e creare continuità fra le fasi. Se ti sembra troppo complicato ecco un paio di esempi:

1. Pubblichi post nel tuo blog per attirare più traffico sul tuo sito e utilizzi un webinar per acquisire lead? Hai scelto due buone tattiche; il modo giusto per collegarle tra loro è includere una call to action o un pop-up nella pagina del blog, che invita i visitatori a iscriversi al webinar.

2. Usi un tutorial per attirare lead e tieni un corso online a pagamento; usa questo come upsell nella pagina di ringraziamento per gli studenti che si iscrivono al tutorial. E ricorri all’email marketing per coltivare i tuoi contatti con i clienti, generando più vendite.

Leggi anche L’email marketing è ancora utile? Scoprilo qui!

Ora che hai imparato i 4 step fondamentali per costruire un marketing funnel e aumentare i guadagni della tua attività, ti chiedi quali sono le tattiche e i contenuti migliori da sfruttare. Detto-fatto, te li diciamo subito.

Marketing funnels: 9 tattiche da sfruttare per arrivare al top dei guadagni

Stai mettendo su una strategia di marketing funnels per risollevare le sorti della tua attività. Ma ti chiedi quai sono i contenuti e le tattiche migliori da mettere in campo nei 4 step che ti abbiamo descritto. Eccoli:

1) Scrivi sul tuo blog

Scrivi post pertinenti all’argomento dell’attività, mostrando la tua autorità sull’argomento e trasmettendo valori; mira a intrattenere o istruire il pubblico. Puoi creare post nei blog, in video, sui social media; infografiche, podcast, tutto ciò a cui è possibile accedere facilmente e gratuitamente

2) Condividi i post del tuo blog

Puoi condividere sui social media oppure proporli come guest post ad altre persone che hanno un pubblico pertinente

3) Crea un lead magnet

Cioè un foglio di lavoro, una check list, un ebook o un semplice PDF. Servono ad approfondire l’argomento che hai discusso nei tuoi post

4) Metti su un tutorial che attiri lead

Le piattaforme di social media sono ottimi canali di marketing funnels. Puoi far crescere il tuo pubblico sui social media e condividere i tuoi contenuti con i tuoi follower, oppure puoi partecipare e contribuire a comunità già esistenti. Anche i webinar sono tattiche di marketing potenti; richiedono più tempo, ma generano tassi di conversione più elevati rispetto alle sessioni dal vivo.

5) Aggiungi una call to action

Inserisci una chiamata all’azione direttamente al tuo post per invitare le persone a scaricare la tua guida

6) Invita nuovi lead ad acquistare il tuo prodotto

Fallo sulla pagina di ringraziamento oppure via e-mail. Funziona alla grande se hai un elenco di persone interessate alla tua attività. Ad esempio, chi ha partecipato a uno dei tuoi seminari in presenza, un elenco di clienti attuali o un gruppo/comunità di cui fai parte o che gestisci. Attento, se vuoi inviare molte email, prevedi un’opzione per annullare l’iscrizione o interrompere la ricezione dei messaggi

7) Aggiungi un upsell

Aggiungi un upsell di prodotto da offrire ai tuoi clienti subito dopo un acquisto. L‘upselling è una tecnica di vendita che invita il neo-cliente ad acquistare altri prodotti, proponendogli una scelta tra articoli affini e/o più costosi, aggiornamenti e componenti aggiuntivi per generare più introiti.

8) Ottimizza i contenuti sui motori di ricerca con la SEO

Migliora la visibilità, ottenendo più traffico nel tuo sito di utenti provenienti da Google, Yahoo, Bing. Ricorda però che la SEO, acronimo di Search Engine Optimization non è un processo veloce. Tocca aver pazienza

9) Ingaggia un Influencer

Puoi pensare di stipulare una joint venture con un Influencer di settore che ha già un pubblico interessato al tuo argomento

Funnels, adesso sai come muoverti: mettiti all’opera subito!

Ricapitolando, le tattiche per costruire semplici marketing funnels e ottenere una strategia di vendita ben congegnata sono varie. A patto che segui i nostri 4 step, per non commettere errori che ti potrebbero costare caro. Tuttavia, se la mole di lavoro ti spaventa e non sai da che parte cominciare, non scoraggiarti. Cerca subito il professionista giusto per le tue tattiche aziendali e aumenta i tuoi guadagni!

Ti potrebbe interessare anche…

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

Continua il viaggio di AddLance tra le nuove professioni. Oggi scriveremo su come diventare Instagram brand ambassador. Scopriremo insieme cos'è il brand, perché ne viene data così tanta importanza e di cosa si occupa esattamente un brand ambassador. Non si sa mai,...

Gestione pagina: come eliminare i falsi Facebook fan

Gestione pagina: come eliminare i falsi Facebook fan

Per ammissione dello stesso Facebook, "le attività fraudolente costituiscono da sempre una piccola porzione delle attività totali su Facebook", ma il social di Zuckerberg è in prima linea per combatterle e garantire una piazza pulita dove aziende e utenti possano...

4 Tool utili per un creare un ottimo media plan

4 Tool utili per un creare un ottimo media plan

Sei stato ingaggiato per approntare il media plan di una azienda o di una start-up? Sei tu il titolare e hai deciso di metterti all'opera e redigerne uno? Ecco 4 strumenti utili che dovresti conoscere e usare subito. Scopri tutti i dettagli in questo post. Media...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This