Profilo aziendale Instagram: come funziona?

23 Apr 2019 | Articoli su Marketing

profilo aziendale instagramVuoi aumentare l’engagement della tua azienda e la pagina Facebook Business non ti basta? L’ideale è aggiungere un profilo aziendale Instagram. Dal 2016 ad oggi è diventato utile e conveniente perché i post condivisi sul social visual generano un engagement 56 volte superiore rispetto a Facebook. La procedura può essere complicata per chi non conosce tutte gli step, ma ecco qualche consiglio per sponsorizzare l’azienda su Instagram.

Cosa può darti in più il profilo aziendale Instagram oltre al successo su Facebook

Circa 3 anni fa in USA e Australia è stato introdotto Instagram Business, oggi disponibile per tutti i Paesi del mondo. Grazie all’aggiunta di funzionalità indispensabili alla vendita, molte aziende hanno deciso di inserire il social network fotografico nella propria strategia di marketing per vari motivi:

  • La comodità di gestione: il profilo aziendale Instagram si controlla generalmente da smartphone, anche se ci sono programmi che permettono una gestione dal Desktop del PC. Puoi postare in qualsiasi momento e ovunque, senza bisogno di restare in ufficio.
  • Oltre alle Instagram Stories, puoi usare la funzione IGTV, video maker per filmati di durata superiore ai 15 secondi e la funzione Shopping. Due opzioni che fanno di Instagram un valido supporto di Facebook
  • Sincronia tra i social: mettendo il flag su Instagram per condividere i post, lo fai anche su Facebook, sincronizzando i due account. La cosa conviene, perché Instagram conta nel mondo 500 milioni di utenti attivi ogni mese, di cui solo 9 milioni  in Italia, mentre Facebook ne conta 25 milioni nel nostro Paese.
  • Possibilità di impostare le informazioni di contatto, come e-mail, numero di telefono e indirizzo della sede aziendale, con in più un tasto per chiamare e ricevere le indicazioni stradali. La geolocalizzazione di Instagram dà un’altra chance di trovarti fisicamente, soprattutto se l’azienda è locale.
  • Creare inserzioni, cioè annunci a pagamento, oltre che da Facebook anche da Instagram. Grazie al profilo aziendale segui campagne PPC direttamente dal tuo smartphone.

Leggi anche Come aumentare i clienti usando il geomarketing

 

Sfruttare Instagram partendo dalla pagina Facebook: gli errori che devi evitare

Chiariamo che stiamo parlando di business, quindi i profili personali è meglio tenerli fuori. Rischieresti di mischiare il privato con il lavoro, a meno che tu non sia un blogger o un influencer. In questo caso l’account Instagram personale può servire per creare la pagina di profilo aziendale, ma non si collega con una pagina Facebook già lanciata alla grande. Infatti, una Business Instagram Page si può collegare solo ad una Facebook Fan Page (cioè una pagina aziendale di Facebook), gestita esclusivamente da un Facebook Profile, quello dell’amministratore.

Leggi anche Pagina Facebook efficace: le 7 regole d’oro

Cosa importante: l’email, la username e la password usate devono essere perfettamente allineate tra loro. Inoltre, nel caso ci sia un team di amministratori che gestisce la pagina Facebook, non puoi usarlo sul profilo aziendale Instagram, che ne ammette soltanto uno. Quindi, valuta bene dall’inizio a chi affidare questo compito. Esiste però una soluzione: si crea un account su Later e si aggiunge il profilo Instagram in questione. Dopo di che, se il team usa le stesse email, password e username, gli amministratori possono collegarsi tranquillamente a Later per postare.

Fai attenzione: se la tua pagina Facebook business è molto seguita, ti conviene associare alla stessa quella di Instagram, e non fare il contrario, cioè partire dalla pagina aziendale Instagram. In questo caso, sappi che non ti è consentito sincronizzare una pagina Facebook già esistente, ma solo crearne una nuova. Il profilo aziendale Instagram può essere differenziato, rispetto alla pagina Facebook collegata, solo cambiando il nome utente. La categoria del profilo nel visual social resta invece quella di Facebook.

Se per esempio, se amministri una Fan Page Facebook del bed&breakfast Zombie, il profilo aziendale Instagram sarà ancora quello di un bed&breakfast, ma potrà chiamarsi diversamente. Una volta sincronizzate le due pagine, non aspettarti che i follower si replichino automaticamente: devi usare l’opzione “Invita amici” di Facebook per fare in modo che chi ti segue già, accetti di mettere un like anche sul profilo Instagram Business.

Infine, fatto tutto il lavoro, per verificare se la tua pagina Facebook è stata effettivamente collegata con un profilo aziendale Instagram, puoi guardare nelle impostazioni. Se è tutto ok potrai condividere i post pubblicitari in Facebook anche su Instagram, moltiplicando i contatti e i potenziali clienti. Ricorda che non vale il contrario: la condivisione dei post di Instagram su Facebook non ottiene risultati validi in questo senso.

 

Scopri come lanciare la tua azienda dopo aver sincronizzato la pagina Facebook e il profilo aziendale Instagram tra loro

Le funzioni più utili sulle pagine business dei due social sono quella dello shopping e delle inserzioni promozionali. La call to action su Instagram  ti consente di avviare una campagna che invita a chiamare o a visitare la tua azienda, quando si tratta di un’attività nelle vicinanze. Oppure rimanda al sito web aziendale, ottima cosa se hai un e-commerce e lanci il tuo business in un Paese straniero.

La funzione shopping è gratuita e offre la possibilità agli utenti di acquistare prodotti visualizzati in foto. Ad esse si aggiungono i tag con il nome e il prezzo dell’oggetto. Premendo sopra il tag, l’utente viene trasferito in Facebook, dove trova una descrizione completa del prodotto; qui trova anche il tasto Acquista ora per completare l’acquisto. Attenzione: anche in questo caso sulla pagina business di Facebook l’azienda deve avere già attiva una vetrina di prodotti, in modo da sincronizzarla con quella creata sul profilo aziendale Instagram. Se non ce l’ha, è necessario crearla, per esempio con Shopify. Ricorda che in Instagram puoi inserire anche un’immagine con più prodotti, ma che è possibile taggarne un massimo di cinque. Inoltre non è possibile aggiungere link. Infine, pubblica le immagini aggiungendo gli hashtag del caso, per far apparire la foto nel feed. Infatti, tutte le immagini con il tag per lo shopping vengono inserite in una sezione speciale del profilo Instagram, dove gli utenti vedono i prodotti in vendita. Non dimenticare il bottone Acquista che consente al cliente di ordinare!

 

Voglio promuovere  i post pubblicati e verificare chi visita il mio profilo aziendale Instagram

I profili Instagram Business danno anche la possibilità di creare inserzioni a pagamento. L’operazione si effettua direttamente in Instagram, scegliendo il post che si vuole promuovere, oppure da Business Manager. Anche qui come per Facebook, esiste il tasto Promuovi, che introduce subito alla definizione della call to action, del target di utenti e del budget da spendere. Avviata la sponsorizzazione, puoi controllare l’effetto sul bacino di utenza, studiando i dati degli Insights. Ricorda che per controllare la sezione Gestisci Inserzioni e capire quali sono le campagne attive, puoi accedere solo dalla Fan Page Facebook. Usando invece lo smartphone, nel profilo aziendale Instagram dall’icona del Cuore puoi arrivare alla sezione Promozioni. Da qui puoi modificare le campagne. Dall’icona a forma di grafico, invece, puoi guardare gli Insights, divisi in tre categorie:

  • impression e reach dei tuoi post
  • contenuti con maggiori interazioni
  • informazioni sul pubblico.

Grazie alla sincronizzazione, se hai promosso un post su Facebook puoi indicare al sistema di promuoverlo anche su Instagram nel profilo aziendale, sul quale ti arriveranno i dati delle interazioni. Ricorda, però, che il post creato non verrà visualizzato “organicamente” anche su Instagram. Se qui riceve interazioni, i risultati saranno visibili navigando all’interno della sezione Gestione Inserzioni.

Sei pronto per il  profilo aziendale Instagram ma…

…Non hai tempo per costruirlo, hai bisogno di un fotografo bravo o di un amministratore esperto. Non scoraggiarti, puoi trovare facilmente un freelance che ti aiuti nei vari step. L’obiettivo finale è la crescita della tua azienda: quindi non rimandare e contattalo subito!

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche…

I 3 passi per scrivere correttamente un guest post

I 3 passi per scrivere correttamente un guest post

Se stai pensando di ospitare un guest post sul tuo sito o stai facendo tu attività di guest blogging, leggi questo articolo. Ti riassumiamo quali sono i 3 passi fondamentali per creare correttamente un guest post e trarre il massimo dei vantaggi da questa attività di...

SnapChat APP: non sottovalutare il  fantasmino

SnapChat APP: non sottovalutare il fantasmino

Conosci (e usi) solo i social network più famosi? Leggi qui, forse sottovaluti "il fantasmino": ecco infatti cosa dovresti sapere su SnapChat e SnapChat APP, un social definito "secondario" che non lo è affatto. Includilo pure nella tua strategia di digital marketing...

3 Idee per una Pagina aziendale Facebook “perfetta”

3 Idee per una Pagina aziendale Facebook “perfetta”

Hai bisogno di una pagina aziendale Facebook? Se cerchi notizie su come crearne una, ecco un articolo che potrebbe fare al caso tuo. Scopri di più su come si fa e soprattutto perché il Facebook aziendale è importante per la tua attività. Pagina aziendale Facebook: 3...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This