Programmi per impaginare, i migliori per la tua Visual Communication

programmi per impaginareTra i programmi per impaginare più conosciuti, usati e blasonati ci sono sicuramente Adobe InDesign e QuarkXpress. Si tratta di due tra i migliori programmi, rigorosamente a pagamento e per usare i quali c’è bisogno di una buona dose di allenamento e conoscenza, almeno se si intende adoperarli a livello professionale. Esistono tuttavia altri programmi per impaginare, altrettanto validi. Sono software gratuiti o disponibili a costo contenuto. Vediamone insieme una selezione tra i più usati.

Programmi per impaginare gratis

Se non sei uno studio di architettura, un designer professionista o un arredatore di interni, ma hai comunque la necessità di creare grafiche, infografiche o piccoli lavori di visual marketing per i tuoi social, il tuo blog o i tuoi eventi, potresti usare uno di questi programmi per impaginare gratis. Oggi i contenuti visuali e grafici sono molto richiesti in qualunque strategia di comunicazione on e off line e crearli velocemente e in autonomia potrebbe essere una tua necessità. Ecco, allora, a quali programmi per impaginare gratis puoi rivolgerti.

1) Lucidpress, per contenuti editoriali e pubblicitari

Lucidpress

Se hai esigenza di creare dei contenuti pubblicitari, dei piccoli banner per le tue ads o per il content marketing sui tuoi profili social (o su quelli dei tuoi clienti), puoi usare Lucidpress. Non devi installare nulla sul tuo computer, in quanto si tratta di un software online. Registrandoti, hai accesso a più di 200 modelli grafici di pubblicazione che puoi personalizzare a tuo piacimento grazie alla “tecnologia” drag&drop (il classico copia e incolla). Non male, se sei un “grafico” alle prime armi, ovvero un non professionista. Inoltre il programma ti permette di importare elementi multimediali direttamente da altri applicativi come Facebook, Flickr e Dropbox.

Leggi anche Conosci le differenze tra flyer, volantino e brochure?

Se hai bisogno di creare da solo e velocemente delle grafiche, questo programma può fare al caso tuo. Lucidpress è una piattaforma desktop publishing basata sul web e può essere utilizzata per creare opuscoli, volantini, newsletter, biglietti da visita, poster, riviste e presentazioni. L’account singolo è gratuito e permette di realizzare documenti grafici con un massimo di 3 pagine, garantendo 25MB di storage. L’account professional è a pagamento ma ad un costo decisamente contenuto (12 euro al mese, con pagamento annuale).

2) Scribus, impaginazione grafica gratis e per principianti

Scribus

Scribus è un programma di impaginazione grafica completamente gratuito ed è un software open source. L’impaginazione grafica che consente questo tool può essere stampata anche in tipografia (quindi massima qualità). C’è una griglia che aiuta a posizionare gli oggetti grafici e il testo nello spazio del foglio e un tool che gestisce i colori per la stampa, limitando al massimo la differenza tra visualizzazione a terminale e resa grafica del prodotto che si sta creando. Con Scribus, del tutto gratuitamente, si possono realizzare presentazioni animate in PDF, piccoli quotidiani (ad esempio ad uso scolastico o di quartiere) e anche newsletter, strumento molto utile in ogni strategia di marketing. Questo, tra i programmi per impaginare, è molto ben quotato ed è presente anche una versione italiana. Richiede l’installazione su desktop, ma come dicevamo è del tutto gratuita trattandosi di un software open source.

3) Canva, drag&drop già pronti per brochure e volantini

Canva programmi per impaginare

Canva è un programma di grafica che vanta un bel bouquet di modelli già pronti. Utilissimo, dunque, se devi creare al volo infografiche, biglietti da visita, banner pubblicitari, certificati e diplomini di fine corso. La resa sembra molto professionale anche se non si hanno competenze in design grafico. Ma la carta vincente è sicuramente la rapidità con cui puoi confezionare il tuo visual da lanciare poi sul web. Certo, non potrai in alcun caso sostituirti ad un professionista (e se devi lanciarti in progetti impegnativi ti consigliamo di contattare un grafico freelance), ma per l’uso quotidiano o amatoriale va benissimo.

Leggi anche Come creare infografiche per la tua attività professionale

Font, sfondi, elementi grafici, veri e propri layout preimpostati e infografiche facilmente modificabili sono il punto forte di Canva. E’ sufficiente registrarsi alla piattaforma (senza effettuare alcun download). La verisone Canva Pro ha un costo davvero contenuto (10 dollari al mese, con pagamento annuale. Oppure 13 dollari se si sceglie di pagare mese per mese). Inoltre, è prevista una prova di 30 giorni, completamente gratuita. Naturalmente c’è anche la versione gratuita, con funzionalità meno estese, ma ugualmente servibili. Molto interessante anche la app per smartphone e tablet, per creare infografiche e presentazioni (o modificare foto e altro materiale grafico) in mobilità.

 

Programmi per impaginare libri, riviste e cataloghi

1) Joomag, per riviste e magazine o press book aziendali

joomag

Con oltre 100 modelli grafici prestabiliti, Joomag è un programma di impaginazione online pensato per impaginare un book fotografico, un magazine patinato o un catalogo di prodotti aziendali. Molto utile, come programma, perché offre una doppia versione gratuita e a pagamento. Usando la versione gratuita è possibile creare il proprio prodotto editoriale solamente online (ma si può mandare il link generato ai clienti per la visualizzazione). La versione a pagamento (a partire da 9 dollari al mese) permette di scaricare il PDF, ed eventualmente stampare, distribuire o vendere il prodotto realizzato.

2) Overleaf, l’editor più facile per usare LaTeX

Overleaf

Overleaf è un editor online facile da usare, basato sul linguaggio di markup per la preparazione di testi LaTeX. Ha molti template preimpostati che permettono di creare un magazine, un calendario, una tesi di laurea e molto altro garantendo un’impaginazione ottimale del testo e delle immagini. Può essere usato da scrittori, da insegnanti, da laureandi, da aziende e parte da un profilo d’uso completamente gratuito, fino ad arrivare alla versione professionale da 30 dollari al mese con prova gratuita di 30 giorni e sblocco di tutte le funzionalità del programma. Trattandosi di un editor online non è previsto il download di nessun software sul proprio pc.

3) Pagination (cloud based): da semplici dati a veri e propri cataloghi

Pagination

Uno dei pochi programmi di impaginazione automatizzata che si basa interamente su cloud. Ciò permette di avere la condivisione dei file di lavoro tra tutte le persone coinvolte nel progetto, senza limiti geografici. Pagination funziona caricando online dati, immagini e layout e successivamente scaricando i documenti impaginati (perfettamente) e disponibili per il download sia in formato PDF che in formato InDesign.

Leggi anche I 10 migliori strumenti di lavoro se fai il grafico freelance

Cataloghi, listini prezzi, documenti: tutto può essere impaginato in modo automatico attraverso un sistema di cartelle condivise online. Non c’è nulla di tecnico da sapere: all’utente infatti è richiesta esclusivamente l’azione di upload e di download dei documenti. All’impaginazione (automatica, come detto) ci pensa il software. Questo consente, oltre ad una concreta rapidità d’uso (poche ore e il prodotto è pronto), anche un risparmio sui costi (ad esempio per la stampa dei cataloghi). Anche qui giova sottolinearlo, il programma non si sostituisce ad un grafico professionista. Naturalmente il tool può essere usanto anche dai professionisti e da tutti quegli impaginatori e grafici freelance che hanno dimestichezza e che vogliono snellire il lavoro con i propri committenti senza pregiudicarne la qualità finale. E’ disponibile una prova gratuita, ma i costi dell’abbonamento non sono economici (si parte da 490 euro all’anno, a salire).

 

Ti potrebbe interessare anche…

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Se ti occupi di content marketing o sei alle prese con il content editing di un blog aziendale, fai molta attenzione ai contenuti che non rendono. Eh già, perché anche un "occhio al passato" è importante quanto pubblicare post nuovi e perfettamente ottimizzati. Può...

Posizionamento Google: il Passage Ranking in 5 punti

Posizionamento Google: il Passage Ranking in 5 punti

Se stai lavorando sul posizionamento Google dei tuoi contenuti digitali, leggi con attenzione: forse questo articolo dedicato al Passage Ranking e, più in generale al site ranking, può contenere informazioni molto utili per la tua strategia di content creation. Ecco...

Mail marketing, creare email che vendono

Mail marketing, creare email che vendono

L'email marketing è un modo piuttosto economico e ad alto impatto per recapitare ai tuoi clienti e potenziali clienti il tuo messaggio. Uno degli obiettivi dell'email marketing è proprio quello di creare email che vendono. Per fare questo hai bisogno di un...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This