Seo Marketing: 3 attività utili che puoi fare subito

Seo Marketing: 3 attività utili che puoi fare subito

seo marketing

Se ti occupi di seo marketing e lavori sui contenuti web per creare visibilità ai tuoi clienti, ecco 3 attività (che forse conosci poco) e che possono esserti utili subito. Il seo marketing oggi è indispensabile per qualunque azienda. Senza questa attività di ottimizzazione e di produzione di contenuti pertinenti per query di ricerca, difficilmente un’azienda può scalare la SERP di Google e ritrovarsi ai primi posti.

La conseguenza è la sua completa “invisibilità”. Oltre alla SEO base che conoscerai a menadito se lavori nel settore, ecco elementi di advanced seo che puoi applicare immediatamente. Si tratta di informazioni aggiornate che abbandonano definitivamente il keyword stuffing divenuto da tempo obsoleto (e anche potenzialmente dannoso). Pronto/a?

1) La nuova generazione del seo marketing: LSI keyword

L’ottimizzazione seo è alla base del lavoro del content creator che si occupa di ranking e visibilità delle aziende per le quali gestisce i contenuti. Infatti, un posizionamento Google ottimale, si ottiene non solo curando la seo on page (e off page) nei minimi dettagli. Il buon esito, però, parte da più lontano: dalla cosiddetta keyword research. Ottimizzi per una sola parola chiave secca? Sbagli.

Nella tua ricerca di parole chiave per le quali ottimizzare un contenuto web, dovresti includere anche le LSI keyword. Si chiamano latent semantic idexing keyword, ovvero parole chiave “correlate” alla main keyword e al topic. Le LSI keyword hanno il compito di far comprendere a Google il contenuto del tuo sito ad un livello più profondo. La conseguenza? Una migliore e più rapida indicizzazione e una maggiore possibilità di scalare la SERP.

Come trovare le LSI keyword? Puoi aiutarti in due modi:

  • Includendo nella tua keyword research le ricerche correlate che appaiono su Google. Google Suggestion è un ottimo strumento gratuito che può aiutarti in questo.
  • Usando uno strumento seo specifico (i migliori sono a pagamento, alcuni con free trial iniziale) tipo: generatori di LSI keyword.
  • Usando strumenti come Ahrefs, SeoZoom, Semrush che forniscono sia i related terms che le ricerche affini per ciascuna parola chiave.

Importante: non limitarti a produrre nuovi contenuti per una sola parola chiave secca (anche se inserisci delle long tail keyword di sostegno). Se non inserisci anche le related keyword e le LSI keyword non riuscirai a scalare la SERP.

Leggi anche Scrittura SEO, sì ai listicle (ogni tanto)

2) Sfrutta il link building (soprattutto interno) nel seo marketing di oggi

E’ indiscutibile il fatto che il seo marketing aiuti le aziende a migliorare il posizionamento online dei propri contenuti. E di conseguenza le aiuti a trovare nuovi clienti. Oggi, molto più rispetto a prima, per aumentare la DA (domain authority) è importante fare link building di qualità. Il miglior modo per aumentare la DA del tuo sito (o del cliente) è creare link di qualità verso il tuo sito da parte di siti (pertinenti) con alta domain authority. In questo caso lavorerai sul link building esterno.

Ma c’è qualcosa che puoi fare di molto più rapido ed economico per aumentare il ranking del sito: lavorare sui link interni. Ecco come fare:

  • Linka gli articoli giusti, altrimenti Google “si confonde” e non riesce ad inquadrare bene il topic del tuo contenuto. Il link all’interno del tuo articolo deve essere pertinente, ovvero deve avere la giusta “topic relevance“.
  • I link interni ti aiutano a generare un contenuto a 360 gradi, del quale sei in grado di coprire ogni aspetto. I link interni sono “di supporto” a questo obiettivo. Aiutano moltissimo Google a comprendere che il tuo sito è “rilevante” per quel determinato argomento. Se centri questo obiettivo, il sito volerà alto nella SERP.
  • I link interni ottimali sono composti da: nomesito+main keyword. Per essere sicuro di trarre beneficio puoi fare così. Vai sul tuo strumento seo (SeoZoom o similari). Vai nell’elenco dei backlink e concentrati sulle URL più linkate. In ognuna di queste, inserisci un internal link di una pagina che vuoi promuovere, insieme a due righe di testo nuovo. In questo modo, agendo solo sui tuoi link interni, farai beneficiare la nuova pagina di tutti i link esterni della “pagina madre”. E riuscirai a dare visibilità ad un nuovo contenuto che hai creato.

3) Lancia l’audit per la “caccia agli errori”

La seo web è tutta una questione di “strategia”. Alla base ci deve essere, naturalmente, la produzione di contenuti di qualità rilevanti per target audience. E ci deve essere anche il costante aggiornamento da parte del seo expert. Diversamente, sarà molto difficile raggiungere dei risultati soddisfacenti in termini di visibilità, di brand awareness e di nuovi clienti. Tra le attività seo “di nuova generazione” la terza di cui ti vogliamo parlare è questa. Usare l’audit per avviare una vera e propria caccia agli errori. Si tratta di errori seo sulle pagine vecchie del sito. Riparandoli, si può aumentare il ranking del sito e la domain authority, poiché Google continua a dare estrema importanza a:

  • URL (attenzione a che non siano duplicate)
  • Eventuali pagine di errore come 404, link rotti, ecc
  • Pagine con poche informazioni/poco contenuto/contenuto non rilevante
  • Meta tag mancanti.

Qualunque strumento seo professionale ti consente di lanciare un’audit del sito, ovvero un’analisi specifica per valutare eventuali criticità in chiave seo. Usa questo strumento con costanza. Poi vai a “riparare” gli errori e le mancanze, come se fosse il gioco “acchiappa la strega”. Spesso, infatti, ci concentriamo solo sulla produzione di nuovi contenuti, senza dare importanza a che la produzione pregressa sia ottimizzata correttamente. E questo è un errore da non fare assolutamente, soprattutto nei siti con grandi quantità di contenuti (come i blog aziendali, ad esempio).

Leggi anche Seo off-page: 3 mosse per dare una svolta

Pronto a dare una svolta al ranking dei tuoi siti? Metti subito in pratica queste 3 azioni aggiuntive. Insieme a un contenuto di qualità e alla corretta ottimizzazione on page, i tuoi siti voleranno alto.

Ti potrebbe interessare anche…

Come apparire su Google shopping

Nel 2023 lanci il tuo ecommerce: ottima idea, è un’attività in crescita! La concorrenza è tanta, devi venderti bene nei motori di Ricerca: leggi subito come apparire su Google Shopping catturando clienti Cos'è Google shopping Lanci un ecommerce, il 2023 è l’anno...

Ghostwriting: farsi scrivere un libro

Il ghostwriting è una pratica consistente nella scrittura di testi (libri, articoli, blog post, ecc…) a nome di qualcun altro. Il ghostwriter (lo scrittore fantasma) lavora dietro le quinte, mentre il credito per il lavoro finito va al committente o al cliente. La...

Analisi competitor: la concorrenza sotto la lente

L'analisi dei competitor è fondamentale per un'azienda perché consente di comprendere il mercato in cui opera e di identificare le opportunità e le minacce. Conoscere i propri concorrenti permette di capire come essi si posizionano rispetto ai propri prodotti o...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This