Sviluppare app Android: competenze verticali per risolvere problemi reali

Sviluppare app Android: competenze verticali per risolvere problemi reali

Sviluppare app Android è un settore in costante crescita negli ultimi anni, come dimostrano diverse ricerche di mercato. Stando ai dati pubblicati da App Annie nel report “State of Mobile 2022”, solo nell’ultimo anno le entrate delle app Android hanno registrato un incremento del +15% rispetto all’anno precedente, raggiungendo i 65 miliardi di dollari. Un trend destinato a proseguire, con previsioni di crescita fino a 85 miliardi nel 2025.

Anche in Italia il mercato app è fiorente. Secondo la società di analisi Sensor Tower, citata in uno studio Deloitte del 2021, nel nostro Paese il tempo trascorso dagli utenti sulle applicazioni Android e iOS è aumentato del 25% rispetto al periodo pre-pandemico.

Questi dati dimostrano come la creazione di soluzioni mobile personalizzate sia ormai una leva strategica per qualsiasi azienda, ponendo il settore della programmazione Android tra quelli con maggiori opportunità lavorative. Un trend confermato dagli Osservatori delle Professioni Digitali che prevedono un fabbisogno di 15.000 nuovi sviluppatori Android solo in Italia nei prossimi 5 anni.

 

Sviluppare app android: cosa serve per sviluppare un’app Android

Per sviluppare un’applicazione di successo per Android sono indispensabili alcuni elementi chiave. In primis è necessario dotarsi di un ambiente di sviluppo integrato, ovvero Android Studio. Si tratta della piattaforma ufficiale creata da Google che, oltre ad offrire un’interfaccia grafica WYSIWYG, integra tutti gli strumenti per compilare, testare e debuggare la propria app.

Fondamentale è poi la scelta del linguaggio di programmazione: i più indicati sono Java e Kotlin, quest’ultimo supportato ufficialmente da Google e consigliato per realizzare le migliori App per Android grazie alla sua natura più concisa e sicura. Affine ai linguaggi, è necessario padroneggiare l’architettura Android tramite lo studio dell’SDK e dei componenti base come Activity, Service e BroadcastReceiver.

Da non sottovalutare infine l’apporto delle librerie di terze parti, veri e propri framework che semplificano lo sviluppo di funzionalità comuni come grafici, mappe, login con i social e altro ancora. Conoscendo a fondo questi elementi chiave è possibile dare vita a un’applicazione completa, performante e in grado di distinguersi nel competitive store Android.

Oltre agli aspetti meramente tecnici, è importante studiare le linee guida per lo sviluppo di interfacce user friendly e responsive, al fine di offrire un’esperienza utente fluida e intuitiva su tutti i dispositivi mobili. Infine, non va tralasciata l’ottimizzazione del codice per garantire prestazioni elevate anche su hardware modesto, poiché solo apprezzando fluidità e rapidità nell’utilizzo le persone tenderanno a considerare la propria app tra le Migliori App per Android.

 

Sviluppare app android: perché rivolgersi a programmatori Android freelance?

Affidandosi a un programmatore Freelance specializzato in sviluppo Android è possibile sviluppare app per questa piattaforma mobile in modo rapido ed efficace. I freelance possiedono già le competenze tecniche necessarie, avendo alle spalle anni di esperienza nella gestione di progetti complessi. Non è quindi necessario assumere e formare risorse ad hoc, con conseguente risparmio di tempo e costi.

Inoltre, grazie al toolset e librerie già in possesso, un programmatore Freelance può implementare velocemente funzionalità cross-device come geolocalizzazione, notifiche push e pagamenti online. I preventivi offerti sono estremamente competitivi proprio perché il freelance non deve ammortizzare le spese di una struttura aziendale. Si ha inoltre massima flessibilità in termini di tempistiche, budget e modalità di lavoro.

Affidandosi a professionisti Android certificati si riceve infine un’applicazione ottimizzata e impeccabile sotto il profilo tecnico-funzionale, fattori cruciali per il successo sul competitivo mercato mobile. Scegliendo un programmatore Freelance specializzato nello specifico si ha anche la garanzia di interfacciarsi sempre con lo stesso punto di contatto, che segue in prima persona tutte le fasi di design, sviluppo e manutenzione del progetto, fornendo supporto continuo e assicurando la massima soddisfazione del cliente.

 

Sviluppo app android: come viene svolto il lavoro?

Lo sviluppo di un’App per Android da parte di professionisti del settore segue di norma procedure ben strutturate, per garantire la massima efficacia e qualità finale. Il primo passo è un colloquio con il cliente, durante il quale il programmatore raccoglie tutti i dettagli sul progetto, comprendendone obiettivi e funzionalità desiderate. Sulla base di ciò fornisce quindi un preventivo dettagliato. Segue lo sviluppo vero e proprio, strutturato per moduli e milestone, in modo da consegnare al cliente delle app Innovative e complete per step, raccogliendo via via i feedback.

Una fase cruciale è rappresentata dai test, sia tecnici che di user experience. Solo dopo aver risolto eventuali bug e perfezionato l’interfaccia l’app è dichiarata ultimata. Infine, molti programmatori offrono un’assistenza continuativa anche nel periodo after-sales, per aggiustamenti, manutenzione e implementazione di nuove funzioni richieste in seguito. Questo accompagnamento è spesso incluso nel progetto iniziale.

Ti potrebbe interessare anche…

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This