Tradurre Videogiochi potrebbe diventare il tuo nuovo Lavoro Freelance

5 Feb 2019 | Articoli su Traduzione

tradurre videogiochi lavoro

Sei appassionato di videogame da sempre? Bene, tradurre videogiochi potrebbe diventare presto il tuo nuovo lavoro freelance. Non ci avevi mai pensato? Serve una formazione di settore e, ovviamente, una perfetta conoscenza delle lingue. Ma non è impossibile riuscirci, in un mercato che da solo vale (dati alla mano) 116 miliardi di dollari all’anno. In tutto il mondo.

Tradurre videogiochi: un lavoro freelance che ha un vasto mercato

Dicevamo dei dati strabilianti del mercato dei videogame nel mondo. Eh già, perché il bilancio 2017, secondo quanto diffuso da GamesIndustry, ha sfiorato i 116 miliardi di dollari, con un +10% rispetto all’anno prima. A gonfie vele, neanche a dirlo, vanno soprattutto i videogiochi pensati (e ovviamente tradotti) per dispositivi mobili. E in Italia? Non ce la passiamo male neanche noi: secondo i dati diffusi dall’Ansa, il 2017 si è chiuso in crescita con un fatturato di settore pari a 1.5 milioni di euro, gran parte dei quali derivati dalla vendita di software e app. I dati 2018, invece, non sono stati resi ancora disponibili, ma fanno comunque ben sperare. Il mercato c’è e tira. E ora, la domanda fatidica: c’è bisogno anche di chi deve tradurre videogiochi? La risposta è sì.

Tradurre videogiochi, perché potrebbe essere un’opportunità lavorativa

Perché sì? Perché il mercato di settore continua a crescere e la domanda diventa sempre più trasversale. La Aesvi, l’associazione che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, ha stimato che nel 2017 ben 17 milioni di persone (il 57% della popolazione tra 16 e 64 anni) ha usato almeno una volta un videogioco. Così, cresce anche l’offerta di traduttori di videogiochi, l’ultima delle quali è stata proposta dall’azienda irlandese Keywords Studios, uno dei leader del settore.

Tradurre videogiochi non è un gioco (ovviamente). Affinché diventi una vera e propria professione (per altro, pare, piuttosto ben remunerata), è necessario essere in possesso delle seguenti skills:

  • Una formazione linguistica
  • La padronanza della lingua straniera e la conoscenza perfetta (madrelingua) della lingua di destinazione
  • Conoscenza e passione del mondo dei videogiochi
  • Conoscenza delle tecniche del copywriting

Tradurre videogiochi prevede, ovviamente, un adattamento del prodotto al mercato di destinazione. Il traduttore in questione, quindi, deve anche testare le funzionalità del gioco tradotto. Non solo, siccome i giochi online prevedono ormai una o più community di appassionati, il traduttore deve essere in grado anche di creare contenuti – ovviamente inerenti al videogioco – da veicolare all’interno di questi gruppi. Insomma, la sua deve essere una professionalità trasversale, a metà tra un traduttore professionista e un linguista esperto di copywriting.

Tradurre videogiochi è veramente così utile da poter essere un lavoro per qualcuno?

Se la domanda, è lecito, può sorgere spontanea, la risposta è – ancora una volta – sì. Sì perché il mercato, come abbiamo visto, ha un fatturato di tutto rispetto e in crescita. Sì perché i videogiochi contemporanei (e si presume anche quelli del prossimo futuro) somigliano sempre di più a dei film con veri e propri dialoghi strutturati. E, infine, sì perché essendo il mercato veramente trasversale, molti giocatori non sanno assolutamente l’inglese (o la lingua in cui il gioco è stato creato) per cui la traduzione si rende necessaria. Sta all’abilità del traduttore e alle sue competenze professionali, rendere il meglio possibile i termini e i dialoghi nella lingua di destinazione. Insomma, se non c’è assonanza tra il contesto (ambientale e culturale) del videogame e la lingua in cui si esprimono i personaggi… il gioco diventa finto e il traduttore finisce con l’essere licenziato. Quindi essere appassionati o accaniti giocatori non basta: servono competenze linguistiche e di traduzione ben consolidate per tradurre videogiochi guadagnandosi lo stipendio. Provare per credere!

Leggi anche Tradurre il cv in inglese, 5 punti per renderlo perfetto

Tradurre videogiochi, qualche chicca per te: le parole chiave per trovare lavoro (anche come freelance)

Ci sono delle parole chiave che puoi usare su Google per individuare le aziende che cercano professionisti in grado di tradurre videogiochi. Tra le professioni connesse con il web 2.0, infatti, ci sono anche loro: il freelance videogame translator, il linguistic editor e il localization tester. Se i primi due hai capito chi sono, il terzo è un profilo altrettanto importante. Nel mercato sempre più globale dell’intrattenimento, il localizzatore è colui che si occupa di importare il videogioco in un nuovo paese, con usi, costumi e lingua presumibilmente differenti. Il localizzatore di videogiochi è un tester che:

  • Corregge le bozze dei contenuti tradotti e li testa nel videogioco
  • Verifica l’accuratezza linguistica, culturale e contestuale del testo, dell’audio e dei sottotitoli
  • Garantisce che le linee guida e i glossari del gioco siano correttamente referenziati durante il gioco
  • Identifica i difetti e suggerisce le correzioni, collaborando anche con il team multilingua

Adesso hai tutte le conoscenze base per avventurati alla ricerca di un lavoro nel campo della traduzione di videogiochi. Se questa è la tua passione e hai le competenze giuste, potrebbe diventare anche il tuo nuovo lavoro (in giro per il mondo). In bocca al lupo!

Ti potrebbe interessare anche…

Come diventare un ottimo traduttore russo

Come diventare un ottimo traduttore russo

Stai studiando traduzione oppure hai già una buona padronanza della lingua russa? Scopri come puoi diventare un traduttore russo e volgere questa tua conoscenza a tuo vantaggio. In questo post parleremo di commercio Russia Italia e del suo indotto e spiegheremo come...

Scuola di doppiaggio, tecniche, casting: mini guida per freelance

Scuola di doppiaggio, tecniche, casting: mini guida per freelance

Il tuo sogno è frequentare una scuola di doppiaggio? Vuoi lavorare con la voce e magari partecipare a qualche casting doppiatori per grande schermo o pubblicità? Leggi il post che segue, ti daremo le indicazioni utili su come diventare doppiatore e sulle opportunità...

Cercare lavoro all’estero: guida alla traduzione del CV

Cercare lavoro all’estero: guida alla traduzione del CV

Cerchi occasioni di lavoro nel mondo, ma non sai come presentarti? Traduci in modo giusto il tuo curriculum, in inglese o in altre lingue. Leggi quel che c'è da sapere su come cercare lavoro all'estero: guida alla traduzione del CV e glossario utile per scriverlo coi...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This