Tre idee di upsell per far crescere la tua attività

29 Mar 2021 | Articoli su Marketing

upsell

Non perdere tempo, è arrivato il momento di far crescere gli affari online. Scopri subito la tecnica di marketing che dà i risultati migliori: leggi tre idee di upsell per far crescere la tua attività e raggiungi nuovi obiettivi!

Upsell traduzione e significato: una tecnica vincente

Hai iniziato una vendita online che va bene? Sappi che può andare addirittura a gonfie vele, moltiplicando i tuoi guadagni. Non stiamo esagerando, si tratta solo di adottare una strategia di marketing vincente. Per esempio una strategia di upsell o upselling. Il termine ti suona nuovo? Nel glossario del Marketing  significa “aumento”. Spinge il tuo cliente a comprare una maggiore quantità di prodotto o un prodotto più costoso.

Leggi anche Strategie di marketing: scrivi articoli “quasi” perfetti

Per le statistiche, infatti,  la probabilità di vendere ancora ai clienti che già hai è del 60-70%; mentre la probabilità di vendere a un nuovo potenziale cliente è del 5-20%. Significa che inseguendo solamente nuovi clienti rischi di sprecare quello che hai costruito, senza ottenere i risultati sperati. In alternativa meglio l’upsell. Ecco tre buoni motivi per farlo:

  • La generazione di nuovi contatti online, sui social e sul sito web, è una pratica costosa. Con l’upsell ti concentri sui clienti già acquisiti, li fidelizzi e li corteggi per ottenere più acquisti
  • Ottimizzare la vendita a un cliente che si fida già da tempo di te è più facile. Perché lo conosci e sai di cosa hai bisogno
  • Vendere a un nuovo potenziale cliente che non ha mai sentito parlare del tuo marchio comporta una nuova campagna promozionale del brand. Libero di farlo, ma i tempi si allungano di molto.

Ricapitolando, l’upsell è per te se:

  • Hai fatto un ottimo lavoro nella tua vendita online, centrando in pieno il target dei clienti
  • Ricevi regolarmente richieste di acquisto dei prodotti, le spedizioni funzionano, i resi sono minimi e gestiti bene
  • La brand reputation è buona, sia sulle pagine social, sia nei blog
  • Hai già speso tanti soldi in fase di start-up per uno spot promozionale ed ora non puoi affrontare la spesa per rifarlo
  • Vuoi dare una scossa ai guadagni e aumentare il Customer Lifetime Value, il contributo all’utile netto, che un cliente apporta alla tua azienda nel tempo.

Sei convinto che l’upsell sia la strategia di marketing che fa per te in questo momento? Leggi di seguito come devi organizzarti per costruirla e far crescere la tua attività online.

Leggi anche Come aumentare la web reputation per essere impeccabile

Strategia di upsell, ecco cosa ti serve per cominciare

Hai tutto sotto controllo nella tua vendita online, ma vuoi costruire una strategia di marketing efficace per moltiplicare i guadagni senza cercare nuovi clienti. Può essere fatta con due metodi uniti tra loro:

  • L’upsell vero e proprio, che incoraggia i clienti a provare il prodotto già acquistato in precedenza, ma migliorato e di costo più alto
  • Il cross-sell, che invita a comprare prodotti simili a quello già acquistato in precedenza.

Se hai dubbi su quale scegliere sappi che upsell e cross-sell in generale si fanno insieme. Fornisci il massimo valore ai clienti e aumenti le entrate, senza i costi ricorrenti di molti canali di marketing. Sì, ma come si comincia? Ecco per te la nostra check list da spuntare:

1) Fai un’indagine sul Customer Lifetime Value della tua clientela attuale

Successivamente, dividi i clienti in tre categorie principali: non redditizi, redditizi e molto redditizi. La tua  strategia di upsell, infatti, ti serve a trasformare i clienti che acquistano poco in clienti molto redditizi. Devi sapere quanti sono prima di partire.

2) Studia i bisogni e il target dei clienti non redditizi

Scopri i valori che preferiscono e che non trovano nei tuoi prodotti. In parole povere, cosa manca a questa fascia per fidarsi di più del tuo brand. Ti serve per sapere come stuzzicarli con un upsell o un cross-sell

3) Fai una statistica di quali sono i tuoi prodotti più acquistati

Ti serve per fare upsell o cross-sell anche ai clienti molto redditizi. Così proponi prodotti e funzioni che soddisfano ancora di più le loro esigenze, senza bluffare. Ti consigliamo di  presentare quelli che già vanno bene sul tuo sito web

4) Cerca un esperto di marketing

Se queste attività ti creano problemi, non sono tra le tue expertise o se non hai tempo per portarle a termine, la cosa migliore che possiamo consigliarti è quella di ingaggiare un esperto di marketing. Non rimandare, la tua attività online è importante e non può aspettare.

5) Facilita l’acquisto al cliente

Richiedi la collaborazione di un professionista esperto di infografica per realizzare tabelle e grafici da pubblicare sul tuo sito di e-commerce. Serviranno al cliente per confrontare le versioni più economiche con quelle più costose dei prodotti. Il primo obiettivo è informare i clienti già fidelizzati sulle opzioni di prodotto aggiuntive, che non conoscono ancora bene.

L’idea dell’upsell ti convince, ma hai bisogno di qualche dritta in più per impostare la tua campagna? Leggi di seguito le tre idee per far crescere la tua attività che ti suggeriamo.

Marketing online, 3 idee di Upsell per far crescere la tua attività

Hai un’attività online e l’upsell ti sembra una buona idea per ottimizzare una clientela già acquisita. Occhio però, funziona solo se fatto in maniera corretta e pianificata. Deve essere una strategia win-win, dove sia tu, sia il consumatore, siete vincenti. L’effetto positivo si ha quando hai un incremento di fatturato e il cliente un’esperienza unica, di cui è contento. Ecco tre idee che puoi applicare alle attività online:

1) Personalizzazione dell’offerta

Offri cioè al cliente un prodotto che ha un tocco personale. Nell’e-commerce consiste nel dargli qualcosa fatto su misura per lui. Ad esempio un servizio: l’ultimo grido nelle vendite online di abbigliamento e accessori è il consiglio dell’Image Consultant. E’ un esperto di outfit che si basa sugli acquisti precedenti e le tabelle delle misure. Consigliando al cliente i prodotti più adatti a lui. Molto gradito dagli shopper seriali, che comprano spesso online ma poi sono scontenti degli acquisti. Il servizio di Image Consulting a pagamento li fa sentire coccolati e più sereni, spingendoli ad acquistare sullo stesso sito.

2) Upselling pre-checkout

Ovvero la proposta d’acquisto fatta al volo prima che il cliente abbia completato l’ordine e proceda al pagamento. Sul sito web si apre un pop-up che mostra una gallery di occasioni da non perdere. Attenzione, i prodotti da proporre devono essere di buona qualità ed avere qualcosa in comune con quelli acquistati: la funzione, lo stile, il brand.

3) Upselling pre-check-in

Questa tecnica è da usare se gestisci un’attività di accoglienza online. Nel momento in cui la scelta di una  struttura o di una stanza non è stata ancora fatta, dài agli ospiti un assaggio di possibilità superiori, aiutandoti con una gallery fotografica e delle tabelle. I potenziali ospiti diventano consapevoli di ciò che è disponibile e sono più favorevoli ad acquistare un prodotto superiore.

Queste tre idee di upselling ti sono d’aiuto, ma potrebbero ritorcersi contro se commetti degli errori. Ecco quali devi evitare:

  • Offrire troppe opzioni: il cliente si confonde e finisce per non scegliere nulla
  • Dare suggerimenti che fanno perdere tempo: il bello degli acquisti online è che sono brevi. Non esagerare con i pop-up
  • Upsell d’acquisto maggiore del 25% rispetto al costo dell’ordine principale. Motivare il cliente ad acquistare un prodotto molto costoso, potrebbe farti perdere la vendita e il cliente.

Conclusioni

upsell 04

Credi proprio che l’upsell sia la strategia di marketing più adatta alla tua vendita online? Prova subito ad organizzarla con un professionista di AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Blog aziendale? Attenzione ai contenuti che non rendono

Se ti occupi di content marketing o sei alle prese con il content editing di un blog aziendale, fai molta attenzione ai contenuti che non rendono. Eh già, perché anche un "occhio al passato" è importante quanto pubblicare post nuovi e perfettamente ottimizzati. Può...

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Tik Tok marketing: i consigli per promuoversi bene

Forse non lo sai, ma TikTok è diventato un social network da più di 800 milioni di utenti mensili nel mondo. Nel 2021 le aziende dinamiche lo usano per promuovere il proprio brand! Leggi subito cos'è il Tik Tok marketing e i nostri 3 consigli per promuoversi bene ed...

Posizionamento Google: il Passage Ranking in 5 punti

Posizionamento Google: il Passage Ranking in 5 punti

Se stai lavorando sul posizionamento Google dei tuoi contenuti digitali, leggi con attenzione: forse questo articolo dedicato al Passage Ranking e, più in generale al site ranking, può contenere informazioni molto utili per la tua strategia di content creation. Ecco...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This