Come scegliere l’arredatore di interni

28 Gen 2021 | Articoli su Architettura

arredatore online arredatore di interni

La tua casa ti annoia e cerchi un designer d’interni per riprogettare da zero il tuo habitat. Serve un professionista che conosca il nuovo stile di vita dei clienti: scopri subito come scegliere l’arredatore di interni ideale e tornare ad essere felice nella tua casa!

Scopri l’identikit del designer di interni 2021

Nell’anno nuovo il professionista arredatore di interni affronta nuove sfide. Non ti sfugge, infatti, che sei costretto a vivere in casa molte più ore rispetto al passato. Anche il corso di arredatore di interni 2021 prepara a soddisfare le nuove esigenze del cliente. Perché niente è più come prima, neanche l’arredamento della casa. Ti chiedi quali sono le novità? Prendi subito nota delle nuove skill del designer di interni. Il professionista ideale da ingaggiare, infatti, possiede queste 3 competenze:

  • Offre un preventivo dettagliato che dica chiaramente quanto costa arredare casa senza sprechi di denaro
  • Ha la capacità e la costanza di affrontare la lentezza delle forniture
  • Ha doti di problem solving rispetto alla sicurezza sanitaria della mano d’opera.

Queste competenze si aggiungono a quelle tradizionali, cioè:

  • La capacità di progettazione
  • Il buon gusto nello stile.

Confessa: con la clausura hai scoperto altre esigenze di spazio. E restare a casa deve essere più confortevole di prima, quando eri sempre di corsa. Per chiarirti meglio le idee su ciò che puoi chiedere all’arredatore di interni, leggi una lista delle tendenze d’arredo 2021:

  • La palestra casalinga per tenersi in forma: non puoi certo aspettare in eterno che riapra quella pubblica!
  • L’angolo della DAD dei ragazzi, attrezzato per studiare anche molte ore, senza distrazioni
  • La workstation personale completa per lo smart working, dotata di tutti i comfort ma anche elegante, da mostrare in video-conference. Mai più collegamenti dal bagno
  • Una cucina ridimensionata, dove si consumano velocemente i cibi da asporto e non sono necessari tanti posti a tavola
  • Materiali naturali che non danno allergie e superfici minimal facilmente sanificabili
  • Colori riposanti che tranquillizzano e mettono a proprio agio
  • Angoli green, a partire dal balcone, per non perdere il contatto con la natura
  • Domotica e intelligenza artificiale per avviare velocemente elettrodomestici e impianti, anche a distanza
  • Risparmio energetico e passive house: migliorano le prestazioni climatiche degli ambienti e le bollette
  • Sedute comode per passare più tempo a leggere, ascoltare musica, guardare film, giocare con i videogame.

Non basta: anche l’arredatore di interni specializzato nel retail si aggiorna alle storie del 2021. Per esempio:

  • Attrezza corner nello store per il ritiro degli ordini online. Molti brand, infatti, si appoggiano ai negozi in Rete, ma i prodotti vanno spediti nel negozio fisico, dove il cliente li ritira
  • Ricalcola i distanziamenti tra scaffali e relle nei reparti, per evitare code e assembramenti
  • Usa materiali facilmente sanificabili
  • Arreda spazi confortevoli e sicuri per la pausa degli addetti
  • Prevede un’area per il cliente che mostra il prodotto acquistato agli amici in chat o videocall
  • Mette su allestimenti flessibili a moduli d’arredo che si spostano facilmente.

Leggi anche Rendering, significato e scopo: la guida pratica

Insomma, per te che vuoi il miglior arredamento per la tua casa (o per il tuo negozio), è importante scegliere un arredatore di interni aggiornato sulle nuove tendenze. Soprattutto che abbia 4 cose indispensabili ad un professionista di successo. Scopri subito quali sono!

Le 4 cose indispensabili per l’arredatore di interni di successo (oggi)

Il mondo cambia e lo stile di vita si adegua. Anche il professionista interior designer segue tendenze nuove nel 2021. Che sia alle prime armi o esperto, l’arredatore di interni migliore acquisisce nuove skill per essere competitivo sul mercato. E stai pur certo che non deluderà le tue aspettative, cercando di trasformare lo stile della tua casa in base al tuo nuovo stile di vita. Riassumendo, ecco 4 cose indispensabili per individuare un professionista di successo:

  1. Si aggiorna con una buona formazione, scegliendo un corso di arredatore di interni che sia pratico e con un laboratorio concreto. Evita l’improvvisazione nell’arredamento dei tuoi spazi: non basta che abbia gusto e sappia districarsi nella giungla dei fornitori e della manodopera.  L’arredatore online, che impara a distanza solo con tutorial, purtroppo non ti serve a molto. Se è agli inizi, verifica che abbia fatto un tirocinio professionale, uno stage in una scuola o presso uno Studio. Se invece è già un esperto, controlla che abbia una certificazione seria, valida a livello internazionale. Per esempio, un buon professionista sa come diventare arredatore d’interni specializzandosi all’Accademia del Lusso di Milano. La scuola offre infatti una combinazione di laboratori in presenza e lezioni a distanza, in base al livello di aggiornamento necessario.
  2. Sa arredare interni di qualsiasi tipo: residenziale, retail, musei, strutture ricettive. Ricorda: più il portfolio dell’arredatore è ricco di esperienze, più ti fornisce soluzioni che calzano a pennello.
  3. Usa senza problemi strumenti di lavoro smart: app mobili, cloud storage, realtà virtuale e tutti i software che lo connettono col team di lavoro e con te cliente in tempo reale, dovunque si trovi. In modo da modificare, archiviare, presentare e condividere le soluzioni d’arredo insieme, senza farti aspettare troppo.
  4. Ti dà modo di trovarlo nel web, mostrando un portfolio aggiornato dei lavori, parlando di sé, dei suoi clienti e della sua disponibilità ai contatti anche online. Per fornirti a tempo di record un preventivo.

Un professionista che ha queste 4 qualità ha buone chance di diventare un arredatore di interni di successo; e c’è da scommettere che ti soddisfi, una volta che lo hai scelto per l’ ingaggio. Ora che conosci il suo Identikit non ti resta che cercarlo. Già, ma dove? Leggi le dritte giuste che ti portano direttamente all’arredatore che sogni da tempo.

Come scegliere l’arredatore di interni: scuole, portfolio, fiere, comunicazione online

Vuoi arredare la nuova casa secondo le nuove tendenze del 2021. Hai già l’identikit di come dovrebbe essere il professionista giusto, grazie alle nostre dritte. Ma non sai come cercare un arredatore o arredatrice d’interni con tutti questi requisiti! Le soluzioni sono varie:

  • Rivolgiti a scuole specializzate in corsi di Interior Design che hanno un ufficio placement. Si tratta di un ufficio con un database aggiornato dei curricula degli allievi più bravi. In questo modo puoi contattarli e offrire un ingaggio. Occhio però: si tratta di giovani principianti. Se vuoi un risultato certo, meglio evitare
  • Studia i portfolio pubblicati online, sui siti web personali dei professionisti in rete. Sappi però che è un duro lavoro metterne a confronto più di uno. Rischi di confonderti completamente le idee e di non concludere nulla
  • Intercetta gli arredatori d’interni che partecipano a Fiere e mostre internazionali, in presenza, in streaming, in eventi specializzati del settore. In questo caso puoi testare subito la loro abilità, ma hai bisogno davvero di molto tempo
  • Rivolgiti ad un marketplace online confrontando velocemente i portfolio pubblicati e le referenze dei vari professionisti. Ottieni a tempo di record più preventivi da confrontare ed entri in contatto facilmente col professionista che ti convince.

Ultimo consiglio: condividi con il tuo arredatore d’interni di fiducia le tue esigenze abitative, spiegandogli dettagliatamente cosa desideri. Così può presentarti più soluzioni e scegliere con te la migliore, unica e personalizzata: non accontentarti di soluzioni standard, alla lunga ti annoieranno.

Conclusioni

Scegliere l’arredatore di interni per la tua casa non ti è mai sembrato più facile, ora che sai le dritte giuste per farlo. Passa subito all’azione e comincia a cercarlo!

Ti potrebbe interessare anche…

Come usare al meglio i Render fotorealistici

Come usare al meglio i Render fotorealistici

La tecnologia delle immagini è al top: ogni giorno spunta un nuovo strumento per dare corpo alle idee creative. Se non sai ancora come usare al meglio i render fotorealistici, leggi tutto sui software del 2021. 6 Motivi per usare render fotorealistici nei tuoi...

Modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source

Modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source

La grafica 2D ti va stretta, vuoi andare oltre per conquistare più clienti. Scopri i migliori programmi di modellazione 3D: Blender 2.90 e alternative open source che possono soddisfare tutte le esigenze. Programmi di modellazione 3D, 3 motivi per sceglierne uno Se...

Tutto quello che c’è da sapere sulla planimetria catastale

Tutto quello che c’è da sapere sulla planimetria catastale

Il notaio o l'agenzia immobiliare ti hanno chiesto una planimetria catastale e tu non sai come procurartela. Leggi di seguito tutto quello che c'è da sapere sulla planimetria catastale nelle nostre FAQ. Così concludi presto il tuo affare e vivi felice! Vendi casa con...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This