Book fotografico in gravidanza | AddLance Blog Café

Book Fotografico in Gravidanza, 4 Consigli per Farlo Bene

16 Lug 2018 | Articoli su Fotografia

book fotografico in gravidanzaCon l’avvento dei social pare sia nata una tipologia di mamme che seguono costantemente tutti gli aspetti della propria gravidanza. Queste ultras della riproduzione vengono definite dal web mamme pancine, spesso criticate e giudicate maniacali. Eppure, per loro, i fotografi professionisti hanno inventato un prodotto speciale, che ottiene sempre maggiore successo: il book fotografico in gravidanza, sorta di storytelling della gestazione. Se sei in attesa di un bimbo e ti piace l’idea di ricordare questo periodo, puoi ingaggiare un fotografo specializzato in grado di offrire l’ambiente adatto, le giuste attrezzature e le capacità espressive migliori per immortalare il pancione. In cosa consiste un buon servizio fotografico pre-parto? Scopriamolo insieme.

Book fotografico in gravidanza, ecco l’identikit del perfetto fotografo premaman

Fioccano le proposte e le offerte da parte dei fotografi più accreditati, per realizzare il book fotografico in gravidanza o detto anche pre-parto. Si può realizzare anche come fotolibro ed è una proposta con molto mercato, oltre ai classici book da matrimonio, da battesimo o da prima Comunione. Ma come si pone un buon fotografo nei confronti di un lavoro così delicato? Innanzitutto, statisticamente, il maggior numero di fotografi pre-maman è donna: questo non deve stupirti, dal momento che la figura femminile è la principale protagonista della maternità. Ciò suggerisce la scelta di una fotografa anziché di un fotografo, per quel tocco di sensibilità e di creatività in più rispetto a un uomo verso un tema così particolare.

La mamma in attesa, nella maggioranza dei casi, non si sente come una top model: oltre ad essere piuttosto maldestra nei movimenti per l’ingombro della pancia, anche tu potresti soffrire inconvenienti legati alla gestazione come gonfiori, nausee, macchie, disturbi gastrici, stanchezza, che non ti fanno sentire molto predisposta verso l’obbiettivo. Il primo compito che si assume un buon fotografo pre-parto è proprio quello di metterti a tuo agio: infatti, nel servizio viene sempre assicurato un ambiente accogliente e rilassante mentre vengono scattate le foto. Ciliegina sulla torta è la disponibilità del parrucchiere e del truccatore per coccolare la mamma in attesa e renderle la seduta fotografica ancora più rassicurante.

Le location del book fotografico in gravidanza: quale scegliere?

book fotografico in gravidanza location

In genere la location proposta dai fotografi pre-parto per il set, non varia di molto: la maggioranza di essi propone il proprio studio attrezzato con angolo relax, in alternativa alla camera da letto dei genitori in attesa, che consente di rimanere tranquilli nella propria casa. Chiaro che nel primo caso l’ambientazione sarà standard per tutte le mamme, con varianti scenografiche legate alla creatività del fotografo e alla sua capacità di personalizzare gli scatti. Nel secondo caso invece, lo sfondo sarà quello rassicurante del proprio ambiente: senz’altro una scelta più intima e naturale, che però deve farti valutare prima con attenzione le qualità della stanza che proponi,  in base all’illuminazione e all’arredamento.

 Leggi anche Matrimonio, meglio le foto o i video?

Non dimenticare che lo spostamento a domicilio delle attrezzature di ripresa fotografica potrebbe costarti un po’di più rispetto allo studio. Infine alcuni fotografi propongono anche una location all’aperto, addirittura in ore particolari, come per esempio quella del tramonto: un’ambientazione artisticamente suggestiva, non c’è che dire, ma da affrontare solo se ti va di restare per un paio d’ore tra l’erba alta o sulla riva di un fiume al calar del sole. Sconsigliata quindi in autunno e in inverno, soprattutto se la gravidanza ti causa qualche piccolo disturbo fisico. Via libera invece se ti senti al top anche con il pancione: le foto nella natura metteranno in risalto la tua felicità!

Quali sono i tempi dello storytelling e del book?

Il book fotografico in gravidanza di una mamma pancina nasce dal desiderio di raccontare l’esperienza della propria attesa attraverso  immagini da conservare come ricordo. Considerando che la gestazione dura sette\nove mesi, ti starai chiedendo quando cominciare con gli scatti: anche in questo caso i fotografi specializzati danno disponibilità diverse. Qualcuno consiglia l’ottavo mese di gravidanza, qualche altro il terzo trimestre, altri indicano il periodo tra la ventottesima e la trentottesima settimana di gestazione. Il dato comune che preme a tutti è che la pancia si veda bene nella sua forma; ma se vuoi che la sceneggiatura del tuo storytelling sia più completa, puoi fare qualche scatto simpatico già a partire dal terzo mese di gravidanza. Ad ogni modo, sarai tu a decidere, in base alle tue condizioni fisiche, al taglio che vorrai dare alla tua “storia” di mamma e al budget disponibile. Sappi che i tempi di ogni sessione fotografica  richiederanno da una a due ore, per mettere a proprio agio i protagonisti degli scatti: infatti puoi farti ritrarre da sola ma anche col papà, con gli altri figli, con gli animali di casa; l’importante è sapere quale stile impostare per il ricordo che ti  piacerebbe conservare.

Cosa indossare per il tuo book fotografico in gravidanza?

book fotografico in gravidanza vestiti

Alzi la mano la donna che non ha avuto un periodo di panico nel passaggio dalla cara vecchia taglia originaria alla forma incontrollata del pancione che cresce! Anche se si è tra le fortunate che non ingrassano, un filo di insicurezza si presenterà al momento dell’approccio al set fotografico pre-parto e ti porrai la domanda fatidica: cosa mi metto? Anche in questo caso i fotografi avranno varie proposte per te: ad alcuni bastano i classici leggings e un reggiseno in tinta, altri mettono a disposizione un piccolo guardaroba premaman in studio. L’ideale sarebbe indossare capi da un piccolo campionario scelto da te insieme al fotografo, in modo da restare te stessa e accontentare le esigenze estetiche dell’obbiettivo.

Leggi anche La maternità delle lavoratrici autonome è un diritto

Infine, è molto importante avere la possibilità di ritoccare quei particolari delle foto che non ti piacciono tanto. Per questo, se sei una mamma pancina e desideri realizzare un book o un fotolibro, o anche solo uno slideshow da guardare sul tablet in ricordo della tua gravidanza, la competenza del fotografo è fondamentale. Sei ancora in tempo a cercarne uno che si dedichi completamente al tuo pancione: trovalo tra i fotografi freelance a tua disposizione!

Ti potrebbe interessare anche…

Come stampare Foto (e dove)

Come stampare Foto (e dove)

Ciascuno di noi ha centinaia di foto salvate sulla memoria dello smartphone o del computer. Le foto scattate racchiudono i ricordi più belli della propria vita: dalle feste assieme agli amici e alla famiglia fino ad eventi e cerimonie, come lauree, comunioni,...

Watermark fotografia: programmi e usi

Watermark fotografia: programmi e usi

Sei un professionista delle immagini? Meglio salvare i tuoi lavori dai pirati del web, se vuoi conservare i tuoi diritti! Si chiama watermark fotografia: scopri tutto su come migliorarlo e i programmi e gli usi efficaci in grado di tutelare le tue opere. Watermark...

A cosa serve la Ricerca inversa delle Immagini su Google

A cosa serve la Ricerca inversa delle Immagini su Google

Ti sei mai chiesto a cosa serva la ricerca inversa delle immagini su Google? Questa funzione ti è utile se hai necessità di avere maggiori informazioni su una data immagine o se vuoi vedere in quali formati e in quali siti è pubblicata in giro per il web. Puoi fare...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This