Come aumentare i Clienti usando i tuoi Profili Social al Meglio

7 Dic 2018 | Articoli su Marketing

come aumentare i clienti con i social media Come consideri i tuoi profili social? Come un modo per passare del tempo ricreativo o come una reale possibilità di sfruttarli per generare nuovi clienti, rinforzare la tua reputazione, vendere? Se consideri i social media della tua azienda (o della tua attività imprenditoriale o professionale) come un’opportunità, leggi qui come aumentare i clienti usandoli bene. Esistono molti consigli che puoi mettere in pratica per ottimizzare da subito i tuoi social.

 

#1 Come aumentare i clienti: considera i social come uno strumento per risolvere i loro problemi

Anche se sei a capo di una piccola attività o addirittura di una start-up, se hai o avrai clienti, dovrai dotarti di un servizio clienti (se pur minimo). Il team del servizio clienti (tu stesso, dei tuoi collaboratori freelance o addirittura un Assistente Virtuale in outsourcing) possono sfruttare lo spazio social della tua azienda per:

  • Studiare attraverso le metriche il grado di coinvolgimento e fidelizzazione dei clienti
  • Usare i social per creare engagement anche tra i dipendenti/collaboratori e abbattere gli eventuali costi del turn over a tutto vantaggio dell’azienda

Leggi anche Assistente Virtuale, come gestire i clienti insoddisfatti

Risolvere i problemi del tuo target per convertirlo in clienti è una strategia di marketing largamente utilizzata. Analizzando il tuo mercato di riferimento, soprattutto nella sua presenza sui social media, ti accorgerai che le persone, online, cercano prevalentemente la risposta a dei problemi o quesiti che hanno. Poniti, se realmente lo sei, come risolutore e avrai fatto bingo. Naturalmente, vale la regola d’oro di riuscire a mantenere sempre (con il tuo prodotto o servizio) quello che prometti.

 

#2 Come aumentare i clienti: non lasciare al caso la tua presenza sui social media

Essere presenti con profili e pagine aziendali sui principali social media è un’attività che non deve mai essere lasciata al caso, se si vuole sfruttare questa “piazza” per aumentare la presenza sul mercato, i tuoi clienti e la tua reputazione. Quindi organizza un team o delega un collaboratore freelance, che possa:

  • Sviluppare un piano di contenuti pensati ad hoc per il pubblico social
  • Analizzare attraverso le metriche il comportamento del target
  • Interagire con i potenziali clienti nel più breve tempo possibile

Leggi anche Social Media Management, il presente è Mobile

Organizzare al meglio la tua presenza sui social è un’attività che prende il nome di Social Media Strategy. Il top influencer (secondo il Wall Street Journal) e guru del social marketing Neil Patel, suggerisce di:

  • Verificare la completezza dei tuoi profili social. Devono essere sempre completi e aggiornati. Attraverso una ricerca su Google, visualizza quali tra i tuoi social compaiono nei primi risultati di ricerca (prime due pagine della SERP). Annotali e poi visita ciascun profilo per assicurarti che tutte le tue informazioni siano compilate e aggiornate
  • Linka tra loro i tuoi social creando un vero e proprio Cerca cioè le opportunità per aggiungere link da un profilo social ad altri. Ad esempio, se hai un canale Youtube, questo ti offre uno spazio per i link di Twitter, Facebook e Google+. Inoltre, non dimenticare di includere i profili social nella tua firma e-mail. Per questo scopo puoi usare app come WiseStamp o similari.

 

#3 Come aumentare i clienti: monitora quel che si dice di te (e dei tuoi competitor)

I social media e soprattutto gli strumenti di gestione delle piattaforme social, consentono di “ascoltare” quel che si dice della tua azienda o del tuo brand quando tu non ci sei. Questa è una grande opportunità da sfruttare e si chiama Social Media Monitoring. Ascoltando le conversazioni e registrando le eventuali menzioni al tuo brand, ti è possibile analizzare la tua reputazione online e guidarla attraverso interventi social mirati a scalare la vetta del tuo settore di riferimento, distanziando i competitor. Puoi anche considerare che ascolto e misurazione delle performance sono due aspetti inscindibili tra loro.

Leggi anche Le migliori piattaforme di Social Media Management

Sul web esistono molti strumenti, anche gratuiti, per fare Social Media Monitoring e svolgere l’attività che in gergo si chiama brand watch (monitoraggio del marchio). Il più conosciuto è forse Hootsuite che ti consente di agganciare in una dashboard i tuoi social e di visualizzare tutte le menzioni al tuo brand. Ma non è l’unico strumento che puoi usare. Eccone altri tre utilissimi (anche in verisone gratuita):

  • How Sociable: misura la tua presenza sui social media e anche quella dei tuoi concorrenti. Inoltre, grazie ad un meccanismo di punteggio, ti indica quali piattaforme social funzionano meglio per la tua attività (così puoi puntare a sviluppare al meglio la tua presenza in queste sedi)
  • BuzzSumo: è uno strumento che analizza il contenuto dei tuoi post sui social media. Ti mostra quali contenuti offrono le prestazioni migliori e ti indica anche il tipo di contenuto che funziona bene, il momento migliore per pubblicare e i post di lunghezza migliore
  • TweetReach: sei su Twitter? Bene, usa questo strumento per scoprire come vanno i tuoi tweet e su chi, esattamente, dovresti mirare con i tuoi contenuti

Adesso ne sai abbastanza per iniziare a convertire il tempo che passi girovagando sui social in tempo da spendere utilmente per il benessere e lo sviluppo della tua attività imprenditoriale. Non hai modo o non hai voglia di farlo da solo? Ingaggia un freelance che possa aiutarti. Cercalo tra i Social Media Stategist o Social Media Manager, anche qui su AddLance!

Ti potrebbe interessare anche…

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Packaging significato e uso: micro-guida per imprenditori

Se stai cercando su Google la stringa "packaging significato" è perché, probabilmente, devi decidere in merito per confezionare i tuoi prodotti prima di lanciarli sul mercato. Oppure perché hai in mente un restyle aziendale che includa anche l'identità visiva. Abbiamo...

Inbound marketing cos’è e come puoi servirtene

Inbound marketing cos’è e come puoi servirtene

Non sai l'inbound marketing cos'è? Se ti appresti a sfruttare questa strategia per la tua attività professionale, ecco in sintesi cosa sarai chiamato a fare insieme al tuo esperto di fiducia: aiutare potenziali clienti a trovare la tua azienda (prodotti/servizi)...

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

New Jobs: diventare Instagram brand ambassador

Continua il viaggio di AddLance tra le nuove professioni. Oggi scriveremo su come diventare Instagram brand ambassador. Scopriremo insieme cos'è il brand, perché ne viene data così tanta importanza e di cosa si occupa esattamente un brand ambassador. Non si sa mai,...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This