Tutti gli usi di Dropbox online che ti semplificano la vita

dropbox online

Se sai già come funziona Dropbox, il servizio di file hosting tra i più famosi del momento, sei ad un ottimo punto di partenza per leggere questo articolo. Qui ti spiegheremo, infatti, tutti gli usi di Dropbox online che ti possono semplificare la vita. Pronto?

Dropbox online: archivio personale, sempre a portata di mano

Drop box o Dropbox è un’area di lavoro flessibile e sicura in cui archiviare i propri file. Permette la sincronizzazione automatica dei file archiviati e anche l’invio degli stessi. Diciamo che Dropbox online è conosciuto soprattutto come servizio di cloud storage, un luogo non fisico dove conservare i propri documenti e immagini per poterli richiamare da qualunque dispositivo e averli sempre a portata di mano. Basta scaricare il client sul tuo device (computer, smartphone o tablet) e da lì richiamare la tua cartella con tutti i tuoi file, ovunque ti trovi (basta avere internet). Di Dropbox esistono due versioni: una free e una a pagamento con funzionalità aggiuntive. La versione gratuita offre 2GB di spazio di archiviazione, la sincronizzazione dei file, la crittografia (per cui è sicuro) e la possibilità di scaricare l’app in locale per richiamare i file. La versione Dropbox PRO costa 99 euro/anno e offre alcune funzionalità aggiuntive (le vedremo nel penultimo paragrafo).

Leggi anche Come condividere file con Dropbox

Dropbox online: come faresti senza la sincronizzazione?

La sincronizzazione dei file, disponibile sempre e comunque, è uno degli aspetti di Dropbox online che può semplificarti la vita (di molto). Immagina di accedere ad un documento dal computer del tuo studio e poi di doverlo richiamare mentre sei da un cliente, via smartphone. Fai le modifiche insieme a lui e poi lo salvi. Quando lo richiamerai di nuovo dal computer del tuo studio, avrai sempre a disposizione l’ultima versione. Senza timore di perdere modifiche o di non ricordarti su quale dispositivo avevi salvato la versione più aggiornata. Comodo no?

File troppo grandi da inviare? Ci pensa Dropbox

Lavori ad un progetto per un cliente e vuoi condividerlo con lui. Oppure sei un fotografo e vuoi inviare i bozzetti ai committenti. Se il file è troppo pesante non inviarlo via mail. Usa Dropbox. Questo servizio, infatti, ti consente non solo di archiviare i tuoi file, ma anche di inviarli tramite link a dei destinatari a tua scelta. Ecco come funziona Dropbox come servizio di recapito.

Puoi inviare file di grandi dimensioni su qualsiasi dispositivo e a chiunque. I destinatari, infatti, potranno visionare e anche scaricare i file senza bisogno di avere un account Dropbox. Tu che sei il mittente, invece, devi averlo. Puoi inviare file fino a 100 o 250GB (questa seconda opzione scaricando il componente aggiuntivo “Strumenti per la creatività” nel tuo account) grazie a Dropbox Transfer. Opzione utilissima se sei un pubblicitario che ha appena terminato lo spot del cliente, se sei un fotografo, un grafico, un progettista.

Massima sicurezza per i tuoi file: scegli Dropbox PRO se hai questa necessità

Se hai bisogno di una super protezione per i file che immetti in rete, non preoccuparti. Con i piani a pagamento di Dropbox (Dropbox PRO e Dropbox Business) puoi avere le seguenti opzioni aggiuntive:

  • Accedere ai file anche quando sei offline
  • Inviare un link al destinatario impostandone la scadenza
  • Proteggere con password il link condiviso
  • Prevedere la cancellazione dei file dai dispositivi persi/non più in uso.

I file originali non possono essere modificati dai destinatari del link, a meno che tu non decida di inserirli in una cartella condivisa e invitare i tuoi contatti (clienti, collaboratori, freelance) ad accedervi. In questo caso verranno attivate le sincronizzazioni delle modifiche, non scordarlo!

Dropbox è gratuito fino ad uno spazio di archiviazione di 2GB e diverse funzionalità. All’aumentare dello spazio di archiviazione aumenta il costo mensile (da 9.99 euro/mese).

Naturalmente non esiste solo Dropbox online: ecco le valide alternative

Lungi da noi fare una pubblicità a Dropbox. Come servizi di cloud storage ce ne sono molti altri, anche se Dropbox online è forse il più conosciuto e il più utilizzato. Ci sono sicuramente molte alternative a Dropbox, soprattutto se inteso come spazio di archiviazione. Le più conosciute sono: Google Drive, Amazon Drive, Box.

Google Drive cloud storage
Google Drive

Google Drive è il servizio di archiviazione cloud e sincronizzazione offerto da Google. Può essere usato da qualunque dispositivo e ha tre piani pensati per Singoli Utenti (fino a 15GB di archiviazione senza costi aggiuntivi), Team e Aziende. Il grande vantaggio di Google Drive sono i bassi costi di utilizzo. Gratuita fino a 15GB di archiviazione, si paga poi in modo progressivo per estendere lo spazio a disposizione.

Amazon Drive è una applicazione per archiviare gestita da Amazon. Funziona su cloud, come Dropbox e consente di effettuare un backup dei tuoi documenti, di condividerli con dei destinatari e di stampare anche le foto. Amazon Drive ha diversi piani di archiviazione che partono dal pacchetto gratuito con 5GB di spazio. Per consultare le opzioni disponibili è necessario creare un account (in linea generale, per 100GB si paga 12euro/anno e per 1Terabyte circa 70 euro/anno).

Amazon Drive cloud storage
Amazon Drive

Box è un servizio cloud di content management e file hosting/sharing per aziende o account privati. Oltre ad archiviare e condividere i tuoi file, con Box puoi integrare tantissime app, attivare il controllo del flusso di lavoro del tuo team e abilitare la firma elettronica. Il servizio è a pagamento, non esiste un piano gratuito. Il piano base parte da 13,50 euro/mese.

Leggi anche 7 Utili alternative a Dropbox

Nel link che abbiamo condiviso qui sopra ne puoi trovare altre, scegli quella con la quale ti trovi meglio. Il nostro consiglio è sempre quello di fare prima un check dei tuoi bisogni/necessità e di rispondere alla domanda: cosa mi serve realmente?

box drive cloud storage
Box Drive

Poiché l’offerta è molto vasta, rispondere a questa domanda ti aiuterà ad individuare il prodotto/servizio giusto da usare ed eventualmente acquistare. Così sarai un freelance al passo con i tempi e che si pone di fronte al cliente in modo professionale, aiutato da strumenti che possono effettivamente dare una mano a svolgere al meglio il tuo lavoro.

Ti potrebbe interessare anche…

7 Consigli per gestire il tempo in modo efficace

Lavori da freelance online, da un po' di tempo accusi stress da troppo lavoro. Ma è davvero così? Non è facile gestire il tempo in modo efficace e produttivo: segui i nostri consigli per riuscirci alla grande senza rinunciare a guadagni e relax. Stress del freelance,...

Mini-guida: organizzare il lavoro (se lo devi portare in vacanza)

Lavoro e vacanza, sarebbero un ossimoro, ma ad oggi non siamo più certi neanche di questo. L'articolo che stai per leggere, infatti, parla di come organizzare il lavoro quando sei in vacanza. Perché sempre più spesso i freelance e anche i titolari d'azienda si portano...

Videocall? 3 Dritte per apparire professionale subito

Se devi fare delle videocall per lavoro, su Skype, con Zoom o su WhatsApp e vuoi apparire professionale, leggi questo articolo. Ti spieghiamo tre semplici trucchetti per fare un'ottima impressione sul tuo interlocutore e magari… ottenere subito l'ingaggio! Videocall:...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This