Perché dovresti usare Pinterest se ti occupi di Web Marketing sui Viaggi

10 Ott 2019 | Articoli su Marketing

pinterest web marketingChi promuove una destinazione o un’attività turistica non può ormai più fare a meno di sviluppare una strategia di web marketing che tenga conto dei social network, canali privilegiati dove le persone mettono a nudo se stessi garantendosi annunci pubblicitari sempre più su misura. Se Facebook e Instagram sono i canali prediletti per condividere le esperienze dei turisti, ecco che Pinterest è la chiave per accedere alla bacheca dei loro desideri. Chi fa marketing turistico sa bene quanto sia cruciale intercettare l’ospite in questa fase del viaggio, quella dell’ispirazione che precede l’attività di pianificazione vera e propria.

Pinterest è per i potenziali viaggiatori una sorta di grande parete a cui appendere delle bacheche (boards) dove appuntare (pinnare) e condividere facilmente idee, aspirazioni e sogni in un formato, quello delle belle immagini, che si imprime nella mente. Con oltre 150 milioni di utenti che ogni giorno cercano ispirazioni creative, Pinterest è decisamente strategico per chi fa promozione turistica, probabilmente nei prossimi mesi diventerà ancora più rilevante di Instagram che al momento sembra farla da padrone nel mondo visual.

Intercettare gli interessi di viaggio dei tuoi potenziali utenti

Secondo solo a Facebook come strumento per portare traffico sul proprio sito web, Pinterest è un potente mezzo di ispirazione per i viaggiatori e di targetizzazione per i marketer. Su Pinterest, inconsciamente, le persone rivelano cosa vorrebbero acquistare, cosa vogliono imparare e naturalmente dove vogliono andare, informazioni preziosissime per conoscere il pubblico e targetizzare al meglio la propria strategia di marketing turistico.

Leggi anche Taggare le immagini può aiutare il social marketing della tua azienda

Ma cosa trova l’utente interessato a un viaggio su Pinterest? Digitando il nome di una qualsiasi location si trovano soprattutto alloggi ed esperienze spesso condivise da altri viaggiatori. Il viaggiatore che usa il web così come Pinterest non sta facendo altro che cercare informazioni e in quello stesso ambiente, gli operatori hanno la possibilità di rispondere direttamente a questa richiesta fornendo al tempo stesso un’inestimabile fonte di ispirazione.

Da quest’anno infatti, Pinterest consente di fare advertising basato sugli interessi di viaggio degli utenti, targetizzando le proprie campagne verso un sottogruppo molto specifico di utenti traveller i cui interessi sono avventura, cibo, benessere, cultura e gruppi.

Pinterest è un potente mezzo di ispirazione per i viaggiatori e di targetizzazione per i marketer

Grazie all’account business di Pinterest gli operatori turistici possono accedere ad una serie di analytics molto interessanti che mostrano nel dettaglio quali sono i pin che generano traffico e che ingaggiano gli utenti. È inoltre molto facile, ad esempio, conoscere dati quantitativi relativi alle ricerche in ambito travel (destinazioni, tipologia di alloggio, esperienze, consigli, ecc) del proprio pubblico e della base utenti generale di Pinterest.

Per giunta, le imprese turistiche hanno l’opportunità di costruire relazioni con altri business repinnando elementi da altre board rilevanti (ad esempio un hotel può repinnare le esperienze di un tour operator nello stesso territorio, o i pin dell’ente locale di promozione turistica), potenziando non poco l’esperienza dell’utente.

Consigli per promuovere PMI e destinazioni turistiche su Pinterest

Pinterest web marketing turistico

Un’azienda che vende tour ed esperienze potrebbe sfruttare il potere delle boards per mettere in evidenza le peculiarità dei propri tour e mostrare così ai potenziali utenti come ogni esperienza sia a suo modo speciale e unica. Un hotel può mettere in mostra camere e location nonché condividere le esperienze positive degli ospiti.

Leggi anche Pinterest per aziende: come creare un account business

Di recente anche grandi big del mercato travel hanno iniziato a fare pubblicità su Pinterest. Una grossa compagnia che vende crociere ad esempio, ha iniziato a sponsorizzare ads che vengono visualizzati quando gli utenti Pinterest ricercano determinate keywords potenzialmente interessanti per crocieristi alle prime armi.

L’opportunità di comprare un annuncio basato sulle immagini e non sul testo consente di raggiungere viaggiatori che in precedenza non avevano mai considerato di partire per una crociera. L’importante è essere in grado di creare contenuti che siano utili e interessanti per i potenziali pubblici, curando come sempre la qualità dei testi e l’organizzazione delle informazioni. Ecco alcuni esempi di boards che si possono creare su Pinterest per promuovere una destinazione o un’impresa turistica:

  • board a tema (vacanze invernali, vacanze estive etc)
  • board che raccolgono le storie e le esperienze dei clienti (invitandoli a condividere i propri pin lì)
  • tour e attività da fare in zona
  • eventi locali
  • attrazioni turistiche del luogo
  • cosa mangiare e bere (raccomandazioni su produzioni locali)
  • fare shopping
  • attività per gruppi specifici di utenti (bambini, coppie etc)
  • curiosità
  • challenge e contest relativi alla struttura e/o alla destinazione

Naturalmente è necessario ottimizzare il proprio account business assicurandosi di completare il profilo con immagini di alta qualità possibilmente verticali (la maggior parte del traffico arriva da mobile), inserendo le informazioni di contatto e una descrizione dell’azienda.

Ogni pin deve essere corredato di una didascalia che spieghi perché il prodotto nella foto può essere di interesse per il tuo potenziale visitatore e includere nel testo una call to action (CTA).  Pinterest consente all’utente con un semplice tocco di visitare il sito e avere più informazioni o acquistare direttamente il tuo prodotto.

Leggi anche Come aumentare il tasso di conversione delle tue landing page

Infine, Pinterest è utile per migliorare la SEO del tuo sito web. Google infatti, indicizza le boards di Pinterest  e spesso può capitare all’utente di digitare una query di ricerca su Google e visualizzare tra i primi risultati una board di Pin su quell’argomento. Motivo per cui accanto a immagini evocative è importante creare didascalie di qualità con keywords e hashtag adeguati e curati che consentano alle tue board di apparire in più ricerche.

 

Guest post a cura di Giusi Carai*

*Giusi Carai si occupa di progetti editoriali legati al travel e di web marketing turistico. MA Digital Humanities al King’s College di Londra è co-founder e digital project manager di Genteinviaggio.it il travel magazine col cuore di intelligenza artificiale. Un progetto editoriale che sfrutta il machine learning per ispirare i viaggiatori, raccontare i territori e mettere in relazione viaggiatori e operatori turistici. Gente in Viaggio è un progetto di Fare Digital Media, start-up innovativa specializzata in web marketing turistico.

 

Ti potrebbe interessare anche…

Flyer Traduzione e Uso: 4 Cose da sapere

Flyer Traduzione e Uso: 4 Cose da sapere

I flyer cosa sono? Se ti sei posto questa domanda, evidentemente vuoi scoprire di più su questo mezzo (sempre al passo con i tempi) per fare pubblicità sulla tua attività. Ecco cosa c'è da sapere su flyer traduzione e uso in questa piccola guida pensata apposta per...

Fare Articoli di Link building Oggi

Fare Articoli di Link building Oggi

Hai un blog di settore e vuoi farti conoscere in rete? E' tempo di pensare al link building. Scopri come mettere in atto questa strategia e quali spunti interessanti ci sono oggi per ottenere dei validi risultati. Il primo passo, comunque, è lavorare di buona lena e...

Pay Off e Nome, Guida alla Scelta

Pay Off e Nome, Guida alla Scelta

Hai già scelto il nome della tua attività? Sai cos'è il pay off e come puoi abbinarlo al brand? In questa piccola guida cerchiamo di capire di cosa si tratta e come si può sfruttare al meglio pay off e nome per rimanere impressi nella mente dei consumatori e,...

Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cos’è AddLance?

AddLance è un servizio gratuito che ti permette di trovare l’aiuto che cerchi. Hai bisogno di un logo, di un sito web, di testi, traduzioni, consulenze legali o altro? Su AddLance ottieni gratis i contatti dei migliori professionisti italiani.

Iscriviti alla Newsletter

Share This